BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cusio, bimbo di 9 anni ucciso: aperto fascicolo per omicidio fotogallery

Sul corpo di Patrick Lorenzi sono state riscontrate ferite da taglio, probabilmente fatte con un'arma improvvisata. Il bambino è stato trovato senza vita giovedì sera alle 23 sui piani dell'Avaro; venerdì alle 13 la scoperta del cadavere della mamma Jessica Mambretti.

E’ giallo sulla morte di Patrick Lorenzi, il bambino di 9 anni di Ponteranica trovato cadavere, con alcuni tagli sul corpo giovedì sera nei pressi di una tenda da campeggio a Cusio, sui piani dell’Avaro: aveva raggiunto la località dell’alta Val Brembana qualche ora prima con la madre Jessica Mambretti, trovata senza vita venerdì intorno alle 13.15 

Le forze dell’ordine non si esprimono sulle cause del decesso del bimbo. Per fare luce sulla vicenda, il magistrato Raffaella Latorraca ha disposto l’autopsia sul cadavere del bimbo e già nella mattinata di venerdì – quando la donna non era ancora stata trovata – ha aperto un fascicolo per omicidio. 

L’allarme è stato lanciato da un pastore della zona, il quale intorno alle 20 ha visto la tenda, posizionata in una zona poco adatta al campeggio: si trovava a circa mezz’ora dall’albergo-rifugio "Monte Avaro", a 1850 metri d’altezza, a fianco del sentiero 109 che conduce alla Ca’ San Marco. "Il pastore che aveva già notato la tenda al mattino, chiusa e con la luce accesa – racconta Oscar Paleni, gestore del rifugio Monte Avaro – pensando che potesse trattarsi di qualcuno che si era sentito male, l’ha aperta e ha trovato due zaini, uno più piccolo con alcuni giocattoli. Su un foglio ha trovato le spiegazioni di un farmaco antidepressivo. Il pastore ha trovato anche un cellulare con “Mamma” tra i numeri in rubrica e così ha composto il numero".

Ha risposto la nonna del bambino che ha spiegato al pastore che il cellulare era della figlia e del nipote. La donna tra le lacrime ha chiesto al pastore di chiamare i carabinieri perché la figlia stava passando un periodo difficile.

Immediato l’allarme e sul posto è intervenuto il personale del soccorso alpino, che nelle vicinanze della tenda ha trovato il bimbo, privo di vita. Sono iniziate anche le ricerche per trovare la madre, una quarantenne di Ponteranica, che pare soffrisse di depressione, dopo la separazione dal convivente Marco Lorenzi, e che era seguita dai servizi sociali del Comune. Jessica Mambretti ora abitava a poche decine di metri dalla casa dell’ex convivente. Sembra che i rapporti tra i due fossero molto freddi e tesi dopo la separazione. 

Venerdì, intorno alle 13.15, il ritrovamento del secondo cadavere, quello di Jessica Mambretti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.