BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berlusconi a processo per diffamazione: lo querela Di Pietro

Di Pietro contro Berlusconi: due a zero. L'ex premier sarà costretto infatti ad affrontare i due processi per diffamazione che Antonio Di Pietro, il leader bergamasco del'Italia dei valori, gli ha intentato sei anni fa dopo che Berlusconi aveva dichiarato in pubblico e in tv che "Di Pietro si è laureato grazie ai servizi".

Di Pietro contro Berlusconi: due a zero.

L’ex premier sarà costretto infatti ad affrontare i due processi per diffamazione che Antonio Di Pietro, il leader bergamasco del’Italia dei valori, gli ha intentato sei anni fa in sede penale e civile. La Corte costituzionale ha infatti annullato la delibera con la quale la Camera dei deputati gli aveva conceso lo scudo dell’insindacabilità di giudizio previsto dall’articolo 68 della Costituzione. 

In un comizio tenuto a Viterbo il 26 marzo 2008, nel pieno della campagna elettorale, Berlusconi aveva sostenuto che "Di Pietro si è laureato grazie ai servizi" aggiungendo che l’ex pm "rappresenta il peggio del peggio perché ha mandato in galera gli italiani senza prove".

Parole che aveva ripetuto pochi giorni dopo a Porta a Porta.

Secondo la relazione della Giunta per le autorizzazioni si trattava di un giudizio soggettivo negativo allo scpo di distrarre il consenso dei cittadini.

Ma per la Consulta una tale finalità non è in alcun modo ricollegabile all’esercizio di funzioni parlamentari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da planets

    le banche italiane sono state tutte foraggiate dallo stato italiano, perchè grazie a speculazioni e giochetti finanziari hanno totalizzato piu’ di 170 miliardi di debiti, non esistono differenze politiche quando si parla di soldi. Informatevi prima di fare certe affermazioni, documentatevi e studiate onde evitare di passare per sprovveduti, le informazioni ci sono, basta leggerle e possibilmente capirle. La bce ha prestato 120 miliardi…soldi nostri, alle banche italiane

  2. Scritto da bepi

    Di Pietro non è bergamasco: basta sentirlo parlare…forse nemmeno italiano.
    Bene il processo: così vedremo come dopo la scuola superiore ITIS serale (elettrotecnica o elettronica) sia riuscito a laurearsi e a vincere i vari concorsi…….sempre che il processo sia pubblico e senza amichetti nel collegio giudicante

  3. Scritto da planets

    la mp siena è stata definita da berlusconi una banca amica, perchè anche lui come tutti ha avuto rapporti d affari con loro, ricordo che le 25 olgettine, risultano essere stipendiate con un conto corrente del mps. Eviterei di parlare di certe questioni penose che ci hanno ridicolizzato universalmente, e non sono un estimatore di renzi, credo fermamente che il patto del nazareno abbia come clausola fondamentale la non esecutività dell arresto di berlusconi

    1. Scritto da il polemico

      una banca è una azienda dove tutti possono chiedere prestiti o avere depositi di soldi privati,ma una banca che fa giochetti finanziari e crea buchi di bilancio enormi che poi vengono ripianati da soldi pubblici,non dovrebbe essere ammissibile.se poi ci mettiamo che i vertici sono stati nominati da dirigenti di un partito che era al governo e che negavano tutto.se ora dici che il berlusca aveva un conto in mps,non significa che era al vertice e ha creato l’ammanco

  4. Scritto da planets

    essere invidiosi di un pregiudicato riconosciuto disonesto a livello mondiale, rinomato per gaffe, barzellette sconce, amicizie con equivoci dittatori, tristemente noto per la disastrosa gestione economica dei conti pubblici, vuol dire avere seri problemi di autostima e consapevolezza. L unica cosa che gli è riuscita è ingolfare e depotenziare i tribunali, regalandoci norme come l annullamento del falso in bilancio, i delinquenti ringraziano, gli onesti un po’ meno

    1. Scritto da Invidiosi

      Son tre anni che non governa più Berlusconi, e parlano ancora di Berlusconi. In tre anni le cose sono peggiorate senza Berlusconi e continuano a peggiorare per colpa do Berlusconi. Ma curatevi il fegato, invidiosi, e tenetevi la vostra trottola Renzo

      1. Scritto da Te Possino

        Pensa ai danni che ha fatto a te e agli italiani , stiamo pagando ancora i suoi disastri , le malefatte e incapacità di quasi 10 anni di governo di PDL e LEGA. Hai già dimenticato che han portato la nazione sull’orlo del fallimento ?

        1. Scritto da il polemico

          io penso ai danni che stanno facendo da 3 anni i nuovi arrivati,oltre al milione di disoccupati lasciati allo sbando per aiutare gli africani e arabi.se triplicano le tasse e il debito aumenta di 300miliardi, o sono incapaci,o sono incapaci chi li ha votati..io direi entrambi.farlocchi,però lo spread è calato

          1. Scritto da Te Possino

            Sono 3 anni che si sta cercando faticosissimamente dal disastro procurato dal PDL e dalla Lega e tu apri ancora bocca ? Un primo risultato raggiunto è stato quello di non dichiarare fallimento che era quanto ci era stato servito dai tuoi amici !!

    2. Scritto da il polemico

      mentre essere tifosi di uno sportivo che ha evaso 100 milioni come lo consideri?’un vanto?e ti sei idmenticato del pedofilo,motivo? tralascio il discorso conti pubblici,che da 3 anni stanno praticamente precipitando seguiti dalla disoccupazione,ma non dallo spread

  5. Scritto da Alberto

    Di Pietro deve tutto al nano, soldi e carriera.

  6. Scritto da Piero

    Ma questi qua sono ancora in giro? Ma come campano? Fanno politica e querele a titolo personale e senza costi per la collettività, oppure percepiscono stipendi da politici e utilizzano questi soldi per le loro balordaggini? A casa tutti!

    1. Scritto da Paolo

      Ti hanno già accontentato, perchè almeno questi due sono già a casa.
      Mi risulta però che il malgoverno prosegua.

    2. Scritto da a casa? quale?

      1. Villa San Martino ad Arcore, 2. Villa Borromeo d’Adda, 3. Villa La Cazzola, 4. Villa di Antigua, 5. La villa Comalcione a Torno,
      6. Villa Certosa a Porto Rotondo, 7. Villa Belvedere a Macherio, 8. Villa Gernetto a Lesmo, 9. Villa Due Palme, a Lampedusa, 10. Villa Correnti, dimora ottocentesca a Lesa in provincia di Novara,
      11. Villa Bellinzaghi di Cernobbio a Como

      1. Scritto da Invidia

        Sei invidioso?

        1. Scritto da a casa? al gabbio!

          X niente, nessuno diventa ricco a certi livelli con il proprio lavoro, solo sfruttando il lavoro degli altri, evadendo tasse, corrompendo, manipolando. Non dimentichiamo che il suo migliore amico e sodale è stato condannato x concorso esterno in associazione mafiosa, oltre a battute di Totò Riina, che aprono scenari significativi.

          1. Scritto da Invidia

            Sei proprio invidioso. Berlusconi nella vita ha avuto più successo di te. Fattene una ragione

        2. Scritto da Cris

          Case comprate con soldi da evasione ! Invidioso ma sei …..e poi quella in sardegna rifatta con per il g8 poi fatto a l’aquila?

          1. Scritto da Patriota

            Pensa quanti posti di lavoro ha creato questo grandissimo imprenditore. E poi se in qualche caso ha frodato il fisco, come spesso fanno le banche con le loro scatole cinesi, bene ha fatto: ha evitato che altri soldi fossero dispersi dai noti papponi di stato.
            Un vero patriota

          2. Scritto da lotty

            Il suo commento offende tutti i patrioti che hanno dato la vita per il proprio paese. Dovrebbe vergognarsi.

          3. Scritto da Invidia

            Ripeto: evadere il Fisco significa impedire appropriazione indebita dei propri soldi da parte di uno stato parassita e gabelliere. Quindi un gesto patriottico.
            Nella mia vita ho sempre pagato tasse perchè rapinate alla fonte.
            Se potevo mi sarei gestito in maniera diversa. Mi sarei difeso da uno stato gabelliere

          4. Scritto da un vero P....

            Gli imprenditori non creano, casomai distruggono, il creato!

          5. Scritto da planets

            dovremo mantenere tutta la vita eccelsi personaggi grazie a lui come razzi, scilipoti, cuffaro, dell utri, la minetti, e un accozzaglia di onorabili personaggi che hanno rivelato la loro caratura morale nella giunta lombarda di formigoni, dove l 86 % è risultato inquisito e condannato, per capire il danno economico fatto basta imparare a leggere il grafico dell andamento del debito pubblico durante i suoi governi…documentatevi e imparate a leggere i dati

          6. Scritto da il polemico

            wè,ma non toccare le banche,sono le uniche aziende pulite che campano da sole…..tranne la mps ovviamente,che ha bisogno dei nostri soldi,e che i votanti del pd sono stati felicissimi di dargli

          7. Scritto da Riccardo

            Per quello anche la mafia crea un sacco di posti di lavoro e anche la ‛ndràngheta non è da meno. Anche loro veri patrioti?