BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vanoni sceglie Bergamo per il suo ultimo tour Il 7 novembre al Creberg

Il 7 novembre Ornella Vanoni sarà al Teatro Creberg per iniziare la serie di concerti in Lombardia del suo "Un filo di tacco, un filo di trucco". Un tour che ha già registrato il tutto esaurito nelle date milanesi della scorsa primavera.

Una delle interpreti più originali della canzone italiana ha scelto Bergamo per riprendere il suo tour in autunno. Ornella Vanoni è attesa il prossimo 7 novembre al Teatro Creberg di Bergamo per presentare “Meticci (io mi fermo qui)", l’ultimo album di inediti della sua carriera che caratterizza il suo tour "Un filo di tacco, un filo di trucco".

"Quando ero ragazza e dovevo uscire – ha raccontato Ornella Vanoni – mia madre non la smetteva di ripetermi, sino allo sfinimento, Ricordati sempre: un filo di trucco e un filo di tacco!, una raccomandazione che mi è rimasta impressa nella mente sino ad oggi. Povera mamma: certe volte esco in tuta e tutta spettinata. Sento che me lo dice anche oggi che non c’è più".

Il concerto che presenterà a Bergamo dopo aver registrato sold out nella primavera scorsa a Milano – scritto da Ornella Vanoni con Federica Di Rosa – si snoda lungo 26 canzoni, scelte dal repertorio classico della cantante e dall’ultimo disco "Meticci". Anche questo disco è l’ultimo della carriera della Vanoni che ha più volte affermato di non volerne fare altri perché "non si vendono più". Ad aprire la scaletta "Musica Musica" con l’apparizione di Ornella sul palco, poi via via il racconto continua toccando l’amore ("L’appuntamento", "Una ragione di più", "Non andare via", "Perduto") per poi arrivare al capitolo doloroso della depressione, la malattia di cui ha sofferto l’artista per anni per poi esorcizzarla con "Tristezza".

La seconda parte dello spettacolo apre invece con "Vai Valentina", il singolo dell’ultimo disco "Meticci" e il medley omaggio al suo Brasile con "Poeta mio poeta" e "La voglia e la pazzia". La chiusura efficace è "Domani è un altro giorno". Ad accompagnare la Signora Vanoni sul palco la band formata da: Eduardo Hebling (basso e contrabbasso), Paolo Vianello (pianoforte e tastiere), Placido Salamone (chitarra) e Eric Cisbani (batteria e percussioni).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.