BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Docce gelate per la Sla, papa Francesco contrario: beneficenza è silenziosa

Il pontefice con un Tweet attacca l'iniziativa benefica: "Un cristiano sa dare. La sua vita è piena di atti generosi – ma nascosti – verso il prossimo". In Italia raccolti finora 70mila euro, in America 53 milioni di dollari. Il presidente Aisla: "Là le donazioni sono defiscalizzate, Renzi faccia qualcosa"

Più informazioni su

"Un cristiano sa dare. La sua vita è piena di atti generosi – ma nascosti – verso il prossimo". Con un tweet dall’account Pontifex, papa Francesco gela l’Ice Bucket Challenge, la virale campagna con secchiate di acqua gelida per sostenere la raccolta fondi per la ricerca contro la Sla, cui il Pontefice era stato chiamato a partecipare dalla cantante Shakira.  

Il principio cristiano dell’elemosina segreta ("Non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra") è stato il tema scelto dal Papa per la sua riflessione social ed è andato subito ad alimentare il dibattito sulla sfida ghiacciata, in Italia divenuto caldo, in particolare, dopo la partecipazione di Matteo Renzi, primo premier a sottoporsi al rituale della secchiata.

La campagna, partita in America a fine luglio, tramite i social network si è diffusa rapidamente in tutto il mondo, coinvolgendo gente comune e personaggi noti in un crescendo di video-contributi che vede ogni giorno arricchirsi l’elenco di vip bagnati in performance da milioni di like che, in Italia, però non corrispondono a milioni di donazioni.

L’Aisla, che ha rilanciato la campagna nel nostro Paese, in questi giorni ha ricevuto 70mila euro, 30mila dei quali ieri. Una cifra considerevole, paragonata al dato complessivo dell’intero 2013 – 1 milione ottocentomila euro – che però mostra qualche carenza se raffrontata alle cifre americane: 53 milioni di dollari in un mese.

"In America, le donazioni per la ricerca sono defiscalizzate. In Italia no. Credo che il problema sia questo" dice Massimo Mauro, presidente Aisla. "Visto che ha deciso di fare la doccia gelata, Renzi potrebbe farsi promotore di un’iniziativa di legge che porti all’attenzione la necessità di defiscalizzare le donazioni anche qui. È vergognoso che una Onlus debba pagare l’Iva. Mi piacerebbe che i politici facessero qualcosa di concreto: non c’è un euro pubblico per la ricerca su malattie neurodegenerative, solo fondi privati".

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gaetano Bresci

    oh, cavolo ! sono d’accordo anche questa volta con il papa, quasi quasi gli telefono.

  2. Scritto da Daniele Lussana

    Questa volta non sono d’accordo con il Papa. In questa epoca fatta di immagine ed emulazione (e non lo dico con favore o entusiasmo, anzi) è addirittura un dovere “mostrarsi” nei gesti positivi.
    Il vero rischio è che (da noi) si riduca il tutto a “show” e questo a discapito del reale obiettivo: la raccolta di fondi per la ricerca.

    Su questione defiscalizzazione donazioni ha ragione Pres. AISLA ma se vogliamo aprire parentesi perchè non parlare dell’IMU su luoghi di culto etc. etc…

  3. Scritto da Luciano

    Era ora che qualcuno dicesse che è più una corsa al mettersi in mostra. Le motivazioni con le quali è nato l’ice bucket challenge possono anche essere nobili, ma s’è vista propagarsi più come una nuova forma di catena di S. Antonio. Consiglio di cercare il video di Kledi (il ballerino), non tanto perché è migliore o peggiore, ma per vedere una possibile alternativa.

  4. Scritto da Buffonata

    E ci voleva Papa Francesco per capire che questa è una buffonata da Renxi e Gori ed altri
    Ditelo al Narno Pinotti

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Lo dica alle cifre, magari riesce a convincerle. C’è da essere contenti che tantissimi donatori siano così poco cristiani, vista la sproporzione fra le donazioni silenziose di prima e quelle dell’ultimo mese.

      1. Scritto da Accidenti!

        Se incontri uno che ti dice che sei un cavallo, sorridi. Se ne incontri un secondo che ti dice che sei un cavallo, smetti di sorridere. Al terzo che ti dice che sei un cavallo, indossa le redini e comincia a tirare il carretto….. Prof. Pinotti, non riesce ad azzeccarne una, nei commenti. Non ne trova uno che sia uno, dalla sua parte….

        1. Scritto da Narno Pinotti

          Chi se ne frega delle parti, le cifre danno torto a lei: che importa di che colore è il gatto, se acchiappa i topi? Vada su asla.org e legga qualche news (Google Translate la può aiutare). Ma magari è solo che a tanti coraggiosi anonimi con il braccino corto la polemica sull’Ice Bucket Challenge serve a sentirsi meglio.

          1. Scritto da Anonimous

            Lo scontento arriva dai diretti interessati, non da noi commentatori: forse ne hanno cognizione di causa. https://it.notizie.yahoo.com/ice-bucket-challenge-comitato-malati-191824168.html

      2. Scritto da Però...

        Lo scontento arriva dai diretti interessati, non da noi commentatori: forse ne hanno cognizione di causa. https://it.notizie.yahoo.com/ice-bucket-challenge-comitato-malati-191824168.html

      3. Scritto da La verità fa male

        Se è solo un problema di cifre o di essere più o meno cristiani, Berlusconi da solo dona più soldi in opere di solidarietà di tutti questi “professionisti del buonismo” messi insieme, e lo fa con dei semplici bonifici bancari senza bisogno di esibirsi in doccie gelate o altre amenità. La solidarietà è (spesso) lavorare nel silenzio e nell’indifferenza generale, però ormai tra ministri nudi ed esibizionismi di ogni genere andiamo avanti così e poi però non lamentiamoci di nulla!

  5. Scritto da Walter Monaco

    Signori è normale che in Italia si sia raccolto meno, gli Stati Uniti sono 12 volte L’Italia.

  6. Scritto da Andy Baumwolle

    Meno male uno di buon senso

  7. Scritto da Simona

    Se con tutti i personaggi famosi che si sono esibiti finora sono stati raccolti solo 70 mila euro, evidentemente l’esibizionismo dimostrato è inversamente proporzionale alla generosità. E allora, pienamente d’accordo con Papa Francesco!

  8. Scritto da TT

    Bergoglio ha ragione,chissa se il boy scout renzi l’ascoltera fra un secchiellino d’acqua e l’altro…

  9. Scritto da Marco Cimmino

    In Vaticano e’ talmente silenziosa che gli addetti alla sicurezza fanno finta di allontanare bruscamente mendicanti, questuanti e simili, perché la gente non pensi ad un loro esibizionismo caritatevole. E recitano benissimo: sembrano veramente inflessibili. Poi, fanno rientrare i poverelli da un ingresso secondario, li sfamano, li vestono, li alloggiano. Dovremmo imparare da loro. Non sappia la tua mano destra…

  10. Scritto da Quo

    Bravo Papa Francesco! Sono d’accordo!!