BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Yara, sul pc di Bossetti la ricerca: “tredicenni” e sito pedopornografico

Potrebbe essere un indizio importante quello che sta filtrando in seguito all'analisi dei contenuti dei supporti tecnologici di Massimo Bossetti: su Google la ricerca "tredicenni" e poi qualche dettaglio hot.

Arriverà dai due computer sequestrati da casa Bossetti la conferma a quanto indica il Dna trovato sui leggins di Yara Gambirasio e cioè che è proprio il carpentiere di Mapello l’assassino della giovanissima ginnasta di Brembate di Sopra?

Potrebbe essere un indizio importante infatti quello che sta filtrando (e viene rilanciato da La Repubblica) in seguito all’analisi dei contenuti dei supporti tecnologici di Massimo Bossetti: su Google  la ricerca "tredicenni" e poi qualche dettaglio hot, ricerca che va ad aggiungersi a quanto già noto e cioè che l’uomo, in carcere ormai da più di due mesi, aveva seguito siti pedo-pornografici.

I pc sequestrati dagli inquirenti a giugno – uno fisso e uno portatile -, quando il 44enne venne arrestato sembrano dunque "parlare", dire o suggerire elementi che i Ris stanno valutando e analizzando: il particolare più inquietante è proprio la ricerca di "tredicenni", l’età che aveva Yara quando è stata sequestrata e poi uccisa: unita a collegamenti a un sito pedopornografico fa scattare qualche sospetto.

La cautela è d’obbligo però: il pc di Massimo Bossetti non era nuovo, ma allestito assemblando parti già usate da altri e quindi le ricerche potrebbero essere state effettuate da precedenti proprietari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da yabadaa

    Bossetti ha un figlio di 13 anni. La maggior parte dei ragazzini, dagli 11-12 anni in su, sono in piena tempesta ormonale. Nulla di anormale. Io stesso e tutti i miei coetanei, a 12-13-14 anni cercavamo riviste pornografiche.
    Internet non c’era. Se ci fosse stato internet avrei di certo cercato qualche cosa piccante sulle mie coetanee su internet.
    A 13 anni, tra tredicenni, qualcuno di noi ha avuto i suoi primi rapporti sessuali. Le ricerche le ha potute fare benissimo suo figlio. cosa normale

    1. Scritto da anthony vella

      c’è solo un problema suo figlio 4 anni fa aveva 9 anni… mah!

    2. Scritto da marcello

      c’è solo un particolare ,è stato appurato che il figlio era a scuola quella mattina,e il bossetti era assente al lavoro

    3. Scritto da il piacere"

      Guardi io ho un figlio tredicenne. Nulla di quanto lei dice è anche solo lontanamente vicino al credibile. Un tredicenne usa il computer del papi: ok, ma mi sta dicendo che va a cercare “tredicenni”? come disse Totò “Mi faccia …

  2. Scritto da Cantor

    Scrivete a pie’ d’articolo: “La cautela è d’obbligo però: il pc di Massimo Bossetti non era nuovo, ma allestito assemblando parti già usate da altri e quindi le ricerche potrebbero essere state effettuate da precedenti proprietari.” Per ciò saranno sottoposti a indagine e incriminati del delitto i precedenti possessori delle parti assemblate per il pc dell’indiziato? E se questi precedenti pc fossero stati a loro volta assemblati da parti di altri rottami? Una teoria d’infiniti!

  3. Scritto da lotty

    Secondo me, il fatto più grave di questa vicenda, rimane il mancato ritrovamento del corpo di Yara. C’è stato qualcosa di sbagliato nell’organizzzazione delle ricerche ed è per quello che si è perso tanto tempo, purtroppo.

    1. Scritto da il polemico

      come no.trovami tu una persona in centinaia di di km2 di boschi e campi di erba alta….limitandosi solo alla berbamasca e tralasciando i fiumi e il resto d’italia………

      1. Scritto da Maxim

        La superficie geometrica della provincia di Bergamo: kmq 2.745,94. La superficie geografico-frattale è però approssimabile al centuplo, stando scarsi.

      2. Scritto da pes persec

        ti ricordo che le ricerche nella zona del ritrovamento sono state fatte in modo molto sommario.lo dimostra un servizio del tg1 che documentava le ricerche a pochi metri dal ritrovamento

        1. Scritto da Mah

          Nella zona stranamente perlustrata “sommariamente” qualche settimana prima del ritrovamento è stata uccisa un’altra persona ma gli inquirenti cercano gli indizi o aspettano che piovano dal cielo?

        2. Scritto da pèss de issè

          Se la situazione era tanto banale come dici tu e che quelli del tg1 avevano documentato della ricerca svolta a pochi metri dal ritrovamento, perché questa troupe, rimasta sul luogo almeno quanto lo svolgersi della ricerca, attrezzata di telecamere con ultra zoom e favoriti dall’esperienza, dalla posizione di ripresa e magari da droni, forse con accanto agenti professionisti, non sono stati capaci di individuare il corpo di Yara da pochi metri? Non rileggi quello che scrivi?

          1. Scritto da Pess de isse

            (Seguito)……considera poi che i filmati sono stati visionati, anche alla moviola, per la scelta e il montaggio, visti da tecnici e regia, visti da milioni di persone quando trasmessi,inclusi gli inquirenti, magari registrati e analizzati al rallenti, non trova esagerato prendersela con i volontari che tanto hanno dato nella ricrea di ogni indizio, quando tutto questo universo di tecnici, tecnologi, addetti e interessati, non hanno rilevato neppure un pixel di sospetto?

      3. Scritto da UrcaCadabra

        Certo, infatti normalmente i corpi umani di simili reati non si trovano che a distanza di mesi. Grazie mister sapienza, (anche) poliziesco giuridica! Sei magari del settore, hai parlato con chi ha fatto parte alle indagini? ci inchiniamo…

        1. Scritto da lotty

          Le ricordo che della scomparsa della ragazzina ci si è accorti subito e subito sono partite le ricerche con l’aiuto di centinaia di volontari, evidentemente qualcosa non ha funzionato nell’organizzazione. La sua ironia è gratuita.

        2. Scritto da pluto

          Ho partecipato tre giorni alle ricerche e posso dire che servivano soltanto per le riprese TV. In realtà sapevaMO TUTTI che il ritrovamento del corpo sarebbe stato del tutto legato al caso per la vastità degli spazi e la casualità organizzativa. Resta una sola certezza oltre il 50%: la ragazza é sicuramente salita su un veicolo di sua spontanea volontà e quindi conosceva il suo rapitore.

  4. Scritto da tex

    ci sono troppi interessi in gioco, la lorenzi non può dire che non ha concluso nulla in 4 anni di indagini e i soldi spesi, sono sicuro che al processo ( se si farà ) è molto probabile che venga dichiarato innocente. A quel punto licenziamo la lorenzi e i sherlok holmes per imperizia e inettitudine

  5. Scritto da Massimo esperto

    Eppure la mia esperienza mi dice che quest’uomo e’ innocente anzi assolutamente estraneo a questa vicenda.

    1. Scritto da es-per

      E perché non l’ha detto subito, come farebbe un innocente?

  6. Scritto da fosca

    Ovviamente dispiace per i suoi bambini. Notizie vere o no il rimane il dna. tutto il resto ……….

  7. Scritto da fosca

    Ovviamente dispiace per i suoi bambini. Notizie vere o no il rimane il dna. tutto il resto ……….

  8. Scritto da carlo xl

    Va bene che sparlate e parlate cosi’ lasciate in pace chi indaga…….
    Il Dna non e’ acqua …..meditate e basta….

    1. Scritto da Mark

      Il DNA non é acqua, ma non é nemmeno una prova sicura al 100% (varie ricerche lo dimostrano) quindi c’é poco da meditare se non sullo sciacallaggio di certe persone.
      Si parla di DNA su degli indumenti della vittima ma non si é detto da dove é stato estratto. Per quanto ne sappiamo noi lettori potrebbe benissimo esser di cellule epiteliali portate dal vento. Assurdo? Sì, ma non da escludere. Invece di meditare le persone dovrebbero iniziare a pensare!

  9. Scritto da Remo

    E’ assurdo il linciaggio mediatico che i giornalisti stanno continuando a fare su questa vicenda. L’unica cosa certa è la presenza della parola “tredicenni” tutto il corollario di accesso a siti pedopornografici, invece, è parte della fantasia dei giornalisti che non contenti della pruriginosità della notizia di decono mettere il carico da 90, e intanto a pagare sono i figli odi questo uomo tra 20giorni andranno a scuola

  10. Scritto da Quo

    La mia domanda riguardo ai commenti precedenti è : non vi pare di essere un po arroganti nel dare contro a chi indaga basandosi su semplici articoli di giornali (?).. ben sapendo che le indagini sono secretate e trapelano qua e là indiscrezioni??

  11. Scritto da Paolo

    Davvero fenomenali le ultime tre righe dell’articolo: Bossetti è questo, Bossetti è quello, Bossetti ha fatto qui, Bossetti ha fatto là, ………… però forse non è stato lui. Grandissimi !!!!!!

  12. Scritto da il polemico

    che dire?ormai si arriva al gossip,segno che di prove schiaccianti non ce ne sono.se è una prova di colpevolezza la ricerca in internet della parola 13enni,chissa come viene considerato una persona che cerca la parola terrorista o stupratore o altro….se gli inquirenti avessero fatto meglio il loro lavoro,non si sarebbero aspettati 4 anni per risalire all’indiziato…..ormai è andata la quaglia…..

    1. Scritto da pes persec

      al prossimo caso di cronaca nera vogliamo che a condurre le indagini sia il polemico,visto che è bravo solo lui,sa fare meglio il mestire degli altri solo lui,è informato e preparato su tutto solo lui,risolve tutti i problemi solo lui ecc ecc…….spostiamo anche qul tale che siede alla destra del padre perche il posto va di diritto al polemico.solo lui è capace di moltiplicare i pani e i pesci per rifornire i ristoranti pieni……..

    2. Scritto da Mario

      In buona sostanza la quaglia è in gabbia, individuata non per la parola “tredicenni” ma per il suo DNA sulla povera Yara. Poi che in Italia sia ancora soltanto un indizio e non un prova, per una classificazione burocratica insulsa, è un altro paio di maniche……

      1. Scritto da il polemico

        hanno preso una quaglia,ma non si è ancora certi che sia quella giusta,visto che la prova del dna pare non sia sufficente…sono passati 4 anni,eventuali altre prove ormai si sono cancellate,e pensare che avevano un dna maschile,indizi che portavano al mondo dell’edilizia,dei tabulati telefonici con pure il suo numero,ma piuttosto che controllare escludendo donne e andando ad esclusioni,si sono persi in 18mila dna,se ci arrivavano prima a lui,forse le prove non si sarebbero cancellate

    3. Scritto da poveri noi

      Ah già erto perché normalmente lei e altri usciamo ricerche “tredicenni” in siti porno. …. Sarebbe gossip? strana variante del termine.

      1. Scritto da il polemico

        e chi ha scritto che lui nei siti pornografici ha cercato 13enni?dove lo hai letto?dall’articolo ha semplicemente cercato sul motore di ricerca 13 enni,e visitato siti pornografici.si può affermare che almeno metà degli italiani che hanno internet siano stati in siti porno?se basta una parola per fare una prova,siamo proprio alla frutta.se per caso hai cercato il video dell’esecuzione del giornalista,magari ti possono indagare per complicità con i terroristi….

        1. Scritto da Giusi

          Polemico falla finita si dire mazzate. Leggi bene sono siti pedo-pornografici. Sei forse anche tu un estimatore di questi siti?

          1. Scritto da il polemico

            beh,gia pare che i sitti pedopornografici sembrano una invenzione di repubblica,giornale peraltro in prima linea a inventarsi scoop pare…come ho detto,siamo al gossip…..comunque per ora mai entrato in quei siti se ti fa piacere sentirtelo dire

        2. Scritto da Debora

          Concordo che tutto sembra arricchito da gossip più che notizia certa da fonte investigativa, vero anche che su qualsiasi PC si possono trovare tracce si navigazione su siti pornografici. Un conto è però la pornografia, un altro la pedo-pornografia. Tutto sta nella veridicità della fuga di notizie.

        3. Scritto da ol balla

          Ok lei cercherà 13enni e siti porno. IO NO…. La prova si chiama DNA. e non è opinabile, perché lei e sua madre avete lo stesso dna: lo può negare fino alla morte ma è così. Senza se e senza ma. Altro che gossip. Sia serio una volta.

          1. Scritto da il polemico

            se il dna non è opinabile,non ci sarebbe gia stato il rinvio a giudizio?poi di chi sia figlio l’indagato,non credo che a te,o me o ad altri possa interessare qualcosa….sempre che non sei interessato ai gossip

          2. Scritto da Marzia

            E io continuo a pensare che lei ha dei seri problemi, cercare sul web le tredicenni per lei forse e’ una statistica per sapere quante sono nella bergamasca?Solo in Italia il DNA non e’ una prova sufficiente a incriminare una persona. Non e’ la magistratura che deve dimostrare il perche’ e’ stato ritrovato quello di Bossetti sugli indumenti di Yara, ma lui e fino ad ora non ha risposto. E intanto,la mogliettina fa soldi con le interviste.

          3. Scritto da Al Terno

            Il Dna è prova sufficiente quando è mezzo certo per ricostruire i fatti. Uno scoglio che l’accusa dovrà superare riguardo al Dna dell’indiziato, ritrovato sul corpo di Yara, è dimostrare la contemporaneità della commistione dei Dna con l’omicidio. Nei tre mesi a disposizione, chi ha commesso il delitto avrebbe potuto sia far sparire il corpo della ragazza, e perché non l’ha fatto?, oppure depistare aggiungendovi quanti Dna avesse voluto. Sarà stato fatto?

          4. Scritto da il polemico

            allora ricapitoliamo:pare che il bossetti abbia digitato 13enni 1 mese prima che venisse arrestato,tu hai mai digitato yara o 13enne in internet per trovare notizie a riguardo della faccenda?gia dal fatto che commenti il caso,può essere una prova ad un tuo interessamento al caso?e per quale motivo sei interessata?sei forse implicata?se è una prova una semplice parola in internet,siamo alla frutta …dopo 4 anni,si pretende che ricordi tutto?tu che hai mangiato 265 giorni fa?

          5. Scritto da Lucky

            Caro sig. Polemico lei pensa di essere obbiettivo.? Le do un consiglio: faccia un passo in dietro e si vergogni.

          6. Scritto da il polemico

            passo indietro a che riguardo?gli inquirenti non hanno effetivamnete seguito tutte le piste,e per i tabulati hanno controllato a campione,perchè so almeno di una persona che era stata convocata in caserma a riguardo…però per i 18mila dna,sono srtati spesi milioni di euro,quello si..torvami tu ora delle prove a 4 anni di distanza

          7. Scritto da Tone

            Sei proprio fuori di melone con questa storia….. e mi deludi….. La scienza non è un’opinione: sono stati incastrati decine di delinquenti con le impronte digitali, e il DNA, invece, non è sufficiente? Ma non la capisci che è tutto un sistema giudiziario italiano che deve foraggiare giudici, avvocati, portaborse, camminatori, uscieri, autisti, con interminabili udienze e cavilli, a volere che il DNA rimanga “indizio”? Se fosse nella categoria delle prove, hai presente quanti disoccupati?

          8. Scritto da il polemico

            tone melone,scrivi come se fossi io il giudice che deve processarlo…………come ho gia scritto,se non è stato rinviato a giudizio con il dna,significa che ci sarà un motivo che noi non sappiamo,perchè per gli inquirenti è piu interessante far sapere dei vari tradimenti…se volete il dna come prova assoluta nei processi,scrivete al ministro della giustizia….

          9. Scritto da ol bala

            Già. Solo che questo è appunto quanto dice la legge italiana. La scienza lo dice in tutto il mondo. Se questo è gossip. Ma la pianti. un nik un programma il suo. Adieu.

          10. Scritto da il polemico

            incatenati fuori dal palazzo di giustizia per protestare contro questa assurdità….o scrivi al premier,piu semplice di cosi………..

          11. Scritto da Marzia

            Il polemico e’ come un certo Nino Cortesi. Scrivono cazzate poi si ritirano in attesa di un altro articolo. Dovrebbero vergognarsi. Gli unici che fanno tenerezza sono i bambini e quel povero vecchio che per quarant’anni credeve che i due figli fossero i suoi. Gli altri dovrebbero chiuderli in una cella e vuttare cia le chiavi. Magari insieme al Polemico e al Nino Cortesi

          12. Scritto da il polemico

            commento assurdo e illogico…,ma forse non vi è chiara una cosa:non sono ne io ne il cortesi che stabiliamo le prove ammissibili,ma gli inquirenti,e se gli inquirenti non hanno rinviato a giudizio l’indagato,significa che quello che hanno tra le mani non è cosi molto sicuro,poi cosa centra se bosetti è figlio di un altro e sua moglie andava con altri?come ho gia scritto:.incatenatevi e protestate contro l’eventuale assoluzione e chiedete la condanna senza se e senza ma…..