BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vendevano sui social bici rubata da 9mila euro Denunciati 2 bergamaschi

Un 24enne di Terno d'Isola e un 43enne residente a Carvico ma originario del Milanese sono stati deferiti in stato di libertà per ricettazione in concorso: i due stavano tentando di vendere sui social network una bicicletta del valore di 9mila euro rubata a San Pellegrino.

Stavano tentando di vendere una bicicletta rubata sui social network quando i carabinieri di San Pellegrino Terme, dopo alcune veloci indagini, li hanno sorpresi e fermati: sono stati deferiti in stato di libertà per questo motivo P.N., 24enne nato a Bergamo e residente a Terno d’Isola, e B.N, 43enne imprenditori con precedenti per reati contro il patrimonio nato a Cernusco sul Naviglio ma residente a Carvico.

I due, in concorso tra loro, erano entrati in possesso di una bicicletta “Trek session 9.9 carbon”, del valore di 9mila euro, che era stata rubata da ignoti mercoledì 20 agosto a San Pellegrino e stavano provando a rivenderla in internet, tramite un’inserzione sui social network.

L’intervento dei carabinieri, e la successiva perquisizione domiciliare, ha permesso di ritrovare la bicicletta a casa del 43enne. Una volta recuperata, la refurtiva è stata sequestrata e restituita al legittimo proprietario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paride

    ma i nomi ed i cognomi dei delinquenti (o presunti tali), si possono fare solo in caso di omicidio nei confronti di 13enni di brembate?

  2. Scritto da Omar

    Io ho fornito nome cognome di chi aveva la mia MTB rubata ma i carabinieri di Alme non hanno fatto niente

  3. Scritto da Luca

    Maledetti extracomunitari. Facciamo un presidio

    1. Scritto da Hai ragione...

      Hai ragione…dato che già abbiamo i delinquenti locali, non sentiamo l’esigenza di importarne anche dall’estero…quindi a casa con la prima nave da dove sono venuti, in alternativa ospitali a casa tua a spese tue.

      1. Scritto da Luca

        La solita risposta del cavolo.Sono già qua a spese mie. Il bello che lo dite ogni volta. Io pago già. Quindi il discorso è che io pago e tu non vuoi pagare. Ok? Parti da qui. Io non sopporto i delinquenti. Italiani e no., Bianchi o neri. Gialli o rossi. Questa la differenza. E se un extracomunitario delinque deve andare in galera. E se delinque un italiano deve andare in galera. Non starci al governo per 9 anni.

        1. Scritto da Hai ragione

          Mi pare che ti arrampichi sugli specchi,appunto che abbiamo già delinquenti italiani che senso ha tirarne in casa migliaia di altri di ogni colore?Peraltro la percentuale di stranieri che delinquono in rapporto ai residenti e elevatissima leggi qualsiasi cronaca locale sui giornali o guarda le statitstiche sui detenuti in via Gleno.Quanto a chi è’ stato al governo 9 anni, ha avuto il consenso di 15 milioni di italiani…si chiama democrazia…

      2. Scritto da mattia

        che cazzo c’entrano gli extracomunitari con il furto di una bicicletta ad opera di 2 bergamaschi?Hai almeno letto l’articolo prima di scrivere il tuo articolatissimo commento?

        1. Scritto da Hai ragione...

          Ah ah ah non hai capito niente…e hai pure il tono di quello convinto…
          Se leggi la sequenza dei messaggi capisci…forse… non sono sicuro dato il tuo livello.