BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reati contro gli animali Bergamo quarta in Italia: 224 con 84 indagati

Bergamo è quarta in Italia per reati contro gli animali: a dirlo è il Rapporto Zoomafia 2014 della Lav che mette in luce maltrattamenti, reati di caccia, abbandono, detenzione in condizioni inadeguate e uccisione di animali propri e altrui.

Il Rapporto Zoomafia 2014 della Lav, la lega anti vivisezione, riserva a Bergamo una posizione poco invidiabile nella geografia dei crimini contro gli animali: con 174 procedimenti avviati alla Procura della Repubblica, Bergamo è infatti quarta a livello nazionale dopo Brescia, Cagliari e Verona, che comandano la graduatoria con 224 fascicoli aperti, e prima di Forlì e Napoli, rispettivamente quinta e sesta con 173 e 167 fascicoli.

La Procura con meno procedimenti di questo tipo risulta quella di Nola, in provincia di Napoli, che ne registra solamente 9, seguita da La Spezia con 11, Camerino, Sciacca e Ivrea con 12.

“Dei 174 procedimenti – spiega il criminologo e responsabile del Rapporto Zoomafia Ciro Troiano – 75 sono a carico di noti e 99 di ignoti. Complessivamente risultano esserci 84 indagati per reati che vanno dall’uccisione di animali, maltrattamento, abbandono, detenzione in condizioni inadeguate, uccisione di animali altrui e reati di caccia”.

Nel dettaglio sono 6 i procedimenti a carico di noti, con altrettanti indagati, e 45 a carico di ignoti per uccisione di animali; 18 procedimenti a carico di noti, con 19 indagati, e 15 a carico di ignoti per maltrattamento; 4 procedimenti a carico di noti, con 7 indagati, e 9 a carico di ignoti per uccisione di animali altrui; 13 procedimenti a carico di noti, con 15 indagati, e 6 a carico di ignoti per abbandono o detenzione in condizioni inadeguate e 34 procedimenti a carico di noti, con 37 indagati, e 24 a carico di ignoti per reati venatori.

“La Lombardia, e quindi anche Bergamo, – spiega Ciro Troiano – è spesso teatro di importazioni illegali di cuccioli, un fenomeno che rappresenta la prima emergenza zoomafiosa al momento ed è in realtà molto più ampio di quello che possiamo rilevare. La provincia Bergamasca è stata anche coinvolta, con numerose perquisizioni, nell’indagine della Polizia di Stato contro le pandillas messicane che si servivano dei cani per trasportare droga: venivano imbottiti di cocaina e poi uccisi. Da non sottovalutare, infine, i combattimenti tra cani: il fatto che non vi siano denunce presso la Procura della Repubblica non significa che il fenomeno non esista sul suolo bergamasco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Basterebbe guardare come l’uomo tratta il suo simile per mettersi il cuore in pace a proposito di come tratta gli animali.

  2. Scritto da Fulvia Sangermani

    SEMPRE E COMUNQUE E’ UNA QUESTIONE CULTURALE, NELLA BERGAMASCA C’E’ ANCORA OGGI LA DIFFUSISSIMA CONVINZIONE CHE L’ANIMALE SIA INFERIORE ALL’ESSERE UMANO. MI RIVOLGO AI CREDENTI: MA NON SONO ANCHE GLI ANIMALI CREATURE DI DIO????????????

    1. Scritto da in vero

      – E Dio disse: “Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra” – Genesi 1,26-28.

      Dominare da vocabolario: “Avere potestà e autorità di padrone in un luogo o su una o più persone, essere superiore, prevalere…”

      Direi che ci siamo..

      1. Scritto da Gaetano Bresci

        si, si! continuate a consultare libri di fantasy e rivolgervi ad amici immaginari per giustificare violenze ingiustificate e controproducenti al mantenimento del sempre più fragile ecosistema terrestre

        1. Scritto da lotty

          Ottimo commento Gaetano! Ho appena letto il pensiero di Piero Martinetti sugli animali, non sono diversi da noi che infatti siamo degli animali…