BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Preso a pugni per un iPhone Arrestati due uomini Il video dell’aggressione

Dopo una complessa indagine la squadra mobile di Bergamo ha fermato i responsabili della rapina avvenuta lo scorso 20 dicembre in città ai danni di Davide Tassetti, un 35enne di Trescore: si tratta di Kaabi Mohamaedali, 24 anni, e Hedhly Mehr, 31 anni.

Più informazioni su

 Al termine di un’indagine lunga e meticolosa indagine la squadra mobile di Bergamo, guidata dal dirigente Giorgio Grasso, ha arrestato i responsabili della rapina avvenuta lo scorso 20 dicembre in città. Si tratta di Kaabi Mohamaedali, 24 anni, e di Hedhly Mehr, 31 anni, entrambi tunisini e senza fissa dimora.

Quel giorno Davide Tassetti, un 35enne di Trescore Balneario, venne aggredito in via Bonomelli dai due uomini, armati di un collo di bottiglia rotto e un ombrello, che dopo avergli sferrato un pugno lo rapinarono di 50 euro e del suo telefono cellulare, un iPhone 4 S.

Dopo la rapina Tassetti aveva seguito i malviventi fino in stazione, dove aveva provato a trattare la restituzione del cellulare in cambio di 200 euro, prelevati poi al Bancomat. Una volta tornato dopo il prelievo di denaro, l’uomo era stato colpito da un altro pugno ed era stato rapinato anche dei 200 euro. Dopo l’aggressione il bergamasco riportò la frattura del setto nasale. 

L’inchiesta per scovare i responsabili è iniziata il 24 dicembre, quando Tassetti si è presentato in questura per spogere denuncia. Una volta appurata la veridicità del suo racconto, considerata la dinamica piuttosto rocambolesca di quanto accaduto, gli agenti hanno dapprima cercato di identificare i volti dei due uomini. Fondamentale è stato il contributo della Polfer di Bergamo, che dalle immagini delle telecamere sono risaliti alla loro identità, confermata anche dalla visione dei fotogrammi di Tassetti.

Nel filmato si vedono prima i due tunisini arrivare in stazione dopo la rapina, quindi Tassetti che arriva per contrattare e poi se ne va con uno di loro per prelevare denaro al Bancomat, infine lo stesso aggredito che scappa per evitare guai peggiori:

 

Si è quindi proceduto a rintracciare il cellulare rubato attraverso i tabulati, grazie ai quali si è scoperto che era stato ceduto a un noto pluripregiudicato  spacciatore in cambio di droga, il quale l’aveva ceduto alla moglie.  La coppia, per questo motivo, è stata accusata di ricettazione.

E’ scattato quindi il fermo dei due rapinatori: mercoledì 6 agosto Mohamaedali, mentre lunedì 18, dopo un tentativo di fuga in bici in via Maj, è stata la volta di Meher. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mah...mah

    Erano italiani, bergamaschi, travestiti da extracom….e adesso? Sto parlando di un fatto identico, qualche mese fa. solo erano band di ragazzini più piccoli, perchè non c’è stato il DAGLI AL BERGAMASCO CANAGLIA? misteri…..

  2. Scritto da BASTA! tolleranza zero

    SNACKIAMO E RIVENDITA ALCOLICI DI VIA BONOMELLI:
    GIÙ LE SERRANDE! CHIUSURA TOTALE E DEFINITIVA!!!!!!

  3. Scritto da DREGERS

    che begli ospiti abbiamo in casa.. alla faccia dei buonisti che continuano a raccontarci frottole.. ospitateli a casa vostra questi signori..

    1. Scritto da yyyu

      ospiti? Ah AH AHAH HAHH che genio, geniale davvero

  4. Scritto da alex

    Scusate … ma perche’ questi non vengono rispediti al loro paese?
    Perche’ dobbiamo mantenere dei parassiti sociali del genere?
    I nostri nonni nel pieno della poverta’ mica si permettevano di menare qualcuno per due soldi … erano gente per bene.

  5. Scritto da pieri

    Se in Italiana succedono queste cose, la colpa è soprattutto degli Italiani, visto che in stragrande maggioranza votano per i partiti che negli ultimi tempi grazie a diversi “svuotacarceri” hanno messo fuori migliaia di delinquenti, invece che costruire nuove carceri, o mediante accordi, cercare di fare scontare le pene agli stranieri ai loro paesi.

  6. Scritto da robertobiglioli

    quindi guytreg, visto che abbiamo già molti delinquenti nostrani ed anche la mafia….. in Italia può venire chiunque a delinquere e a fare quel cxxxx che gli pare, bella filosofia complimenti.

  7. Scritto da angelo

    Visto che di onesti cittadini ne abbiamo gia dei nostri teniamoci anche quelli degli altri. Mi raccomando o detto onesti non vorrei passare per razzista.

  8. Scritto da Luca

    Erano migranti, profughi, rifugiati, perseguitati, clandestini?
    Senza regole sicure e certe, questo tipo di persone ci sguazza nei numeri e nella confusione tipicamente italiana. Aiutare chi ha bisogno é possibile, aiutare tutti é impossibile e anche stupido

  9. Scritto da guytreg

    Che commenti illuminati. Infatti gli italiani sono tutti onesti, brava ggente, tutti pagano le tasse, (canone compreso) ligi alle leggi, estranei a ogni furbata, gli amici e gli affari non hanno nulla in comune…non esiste il “nero”….un paese di gente modello. Esemplare. La mafia? ma nooo…una cosuccia tra amici

    1. Scritto da Mauro Romanelli

      Che commento illuminato quello del signore delle 18:57.
      Mi chiedo, sarà un clandestino oppure un aprofittatore al soldo delle COOP o delle ACLI che lucrano con la tratta dei nuovi schiavi sulla pelle degli Italiani?
      Spero che nessuno dei tuoi parenti venga aggredito da una di queste “preziose risorse”.

      1. Scritto da ?)?(?

        La legge non è UGUALE per tutti? O per qualcuno è più uguale che per altri… invece di guardare i minuti, pensa se tutti i tribunali italiani vendono bugie o meno. E fai meno domande idiote.

        1. Scritto da Mauro Romanelli

          Un buonista sicuramente che non ha il coraggio di dire il suo nome.
          Mi scusi, lei è patetico nel suo previcace tentativo di arrampicarsi sui vetri difendendo l’indifendibile e cercando di sviare i ragionamenti altrui con domande senza capo ne coda.
          Mi risponda a questo, se ha il coraggio morale per farlo, come mai negli altri paesi europei i clandestini vengono allontanati e la legge fatta rispettare mentre qui no?
          Chi difende Caino è schierato dalla parte del del male e ne è partecipe.

    2. Scritto da il polemico

      e quindi?.che commento farlocco,lo fanno gli italiani,lo possono fare anche gli stranieri senza fissa dimora…tu a casa tua rompi un bicchiere,io posso romperti volontariamente un bicchiere ,tanto lo rompi tu,lo posso fare anche io

    3. Scritto da francesco

      Apri gli occhi, svegliati! fai una passeggiata da solo in zona stazione/piazzale alpini/via san giorgio col buio(ma anche di giorno non cambia molto)e vai quasi sicuro che vieni derubato. E non certo da italiani..ti sei mai chiesto perchè la stramaggioranza degli articoli riguardanti crimini di questo genere riguardano extracomunitari pur essendo loro in minoranza(non per molto)rispetto al totale in italia? Dammi una risposta sensata e datti una bella svegliata.

      1. Scritto da ciao

        Far rispettare la giustizia è un conto, e guai se non fosse: il resto ha una sola parola RAZZISMO. ciao

    4. Scritto da Marco

      Mancheranno certamente dei commenti illuminati, ma il tuo non aggiunge di certo nulla. Solo fino negli occhi.

    5. Scritto da Andrea

      Se fosse successo a Lei quanto scritto nell’articolo chissà cosa avrebbe scritto…

    6. Scritto da domenico

      (segue2) Libia, Emirati, Tunisia, paesi dell’est,saprebbe che ogni atto delinquenziale (verso la comunità e/o verso le persone) viene punito al 100% con + severità se chi commette l’atto è uno straniero ed alcuni di questi paesi -ex socialisti- sono abbastanza “tosti”. Non si è chiesto perché la + alta % di immigrazione avviene verso l’ Italia e una buona % si ferma da noi? Conoscono le ns.leggi ed i ns.politici; buonisti da salotto con la scorta, ma ora il vaso è colmo e la gente stanca

    7. Scritto da Domenico

      la sua risposta è tipica del “buonismo da salotto” che ormai da anni è ammorbato il nostro paese; si difende l’indifendibile mischiando le carte ed i dettagli per creare negli “accusatori” quel senso di rimorso che fa tanto “chic”. Purtroppo da persone come lei, che aprono la bocca solo per essere a posto con la propria coscienza “democratica” di soluzioni non ne ho mai sentite … Se avesse lavorato all’estero per anni come il sottoscritto in Libia, Marocco, Tunisia e …(segue)

      1. Scritto da ci ci ci

        invece da lei di proposte….? Il buonismo da salotto è tanto quanto la kattiveria verde Lega. vale un fico secco. E lascio a lei dire chi è più ipocrita e populista. Giusto giusto appena strumentale… cominci a guardare anche i giorni feriali della settimana, mahgari.

        1. Scritto da domenico

          Sig “ci ci ci” io non sono ne un politico, ne un legiferatore, esprimo il mio parere su quello che vedo in Italia e quello che vedo negli altri paesi (alcuni dei quali sono la patria di chi beatamente delinque in Italia) dove lavoro “per necessità”. Giudico nei fatti l’incapacità dei nostri politici (qualunque colore esso siano) nel gestire un malessere latente da anni, se quanto ho scritto non le garba è libero di esprimerlo, ma almeno si firmi, non nasconda la mano dopo aver tirato il sasso

    8. Scritto da Luca

      Che bel ragionamento! Scrivi che in Italia il malcostume e la criminalità abbondano e se ne importiamio ancora non ti crea problema. Sei consenziente o connivente?

  10. Scritto da Andrea

    Si vabbhe tanto domani sono ancora alla stazione….

  11. Scritto da Greatguy

    Scommettiamo che tra un paio di settimane li rivediamo a menare qualcuno e fare qualche rapina??? Questo è un paese x disonesti e clandestini. Questi quando li hanno beccati ridevano xche già sapevano che sarebbe stato solo questione di giorni

  12. Scritto da Davide

    L’ unico paese al mondo che permette questo tipo di immigrazione..poi dobbiamo mantenerli in carcere cosi la dimora gliela diamo noi…