BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Curcio come Schettino sale in cattedra ma con quali titoli?”

Claudio Sessa, sindaco di Torre Boldone, in una lettera si interroga sulla presenza di Renato Curcio, ex brigatista, alla Festa in Rosso che si svolge a Torre Boldone dal 15 al 24 agosto.

Claudio Sessa, sindaco di Torre Boldone, in una lettera si interroga sulla presenza di Renato Curcio, ex brigatista, alla Festa in Rosso che si svolge a Torre Boldone dal 15 al 24 agosto.

 

Gentile direttore, 

Ha più titoli a parlare di “gestione del panico” uno come Schettino che, dopo aver inginocchiato la sua nave davanti al Giglio, ha mandato negli abissi 32 poveri turisti, oppure l’ex br Renato Curcio invitato a discutere di lavoro, mandante.

Per anni di chi usò la pistola contro sindacalistieri e imprenditori? Beh, senza ombra di dubbio è impossibile accettare ex cathedra il capitano della Costa Concordia, ma è pure difficile immaginare il fondatore delle brigate armate nei panni del raffinato docente esperto giuslavorista.

Difficile, ma non impossibile, tanto è vero che è stato invitato dagli organizzatori della "Festa in Rosso" di Torre Boldone a parlare del suo ultimo libro.

Curcio ha versato diligentemente la sua quota penale alla società e allora scurdammoci o’ passato?

Ponzio Pilato era un dilettante a confronto con i capataz della pia associazione "Festa in Rosso".

In Italia c’è ancora qualcuno che proprio non riesce a dimenticare le imprese di Curcio e della sue Br: sono le famiglie delle vittime del terrorismo, rosso come la festa di Torre Boldone, che piangono ancora sulle loro tombe.

Sarebbe sacrosanto un po’ di silenzio da parte di questi ex terroristi e oggi improvvisati maestri: messi insieme fanno una bella pattuglia di ex combattenti e reduci, uno sgangherato corpo docente sempre in cattedra, quando c’è da fare marchette ai loro libri.

Da Scalzone a Battisti, da Franceschini a Moretti, da Toni Negri a Curcio, appunto. Ebbene io non sono per nulla felice di sapere che a Torre Boldone sarà ospitato ed inneggiato un uomo che con l’odio ha fatto fortuna e sono ancor più perplesso nel sapere che proprio coloro che inneggiano alla pace, alla solidarietà e al sostegno delle classi deboli e dei poveri – al punto di supportare a scapito della propria comunità pure le più becere azioni, quali l’immigrazione incontrollata e di massa – siano di fatto " portavoci " di violenza …sono indignato, ma ahimè, "non stupito"!

Chi, come Rifondazione Comunista sezione di Torre Boldone, definisce "Porcata" la creazione di un "centro sportivo" nel nostro Comune, fa sorgere il dubbio che non sia in grado di conferire senso e significato alle parole che usa.

Solo così si spiega la scelta "illuminata" di invitare alla serata conclusiva della loro Festa di paese niente meno che Renato Curcio.

Proprio quel Curcio membro fondatore delle Brigate Rosse, che mai si è pentito delle sue scelte, votato alla lotta e ai massacri mascherati da princìpi e ideali politici e che, come molti in Italia, si inserisce nella folta schiera di scrittori e pensatori che tanto piacciono ai benpensanti di sinistra.

I cittadini di Torre Boldone sapranno giudicare

Il Sindaco

Claudio Sessa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Yori

    Una vola la bella Torre Boldone era conosciuta in tutta Italia per essere un comune riciclone e d’avanguardia.
    Ormai siamo conosciuti per le continue uscite e provocazioni di un Sindaco molto attento alla propaganda aggressiva ma meno alle questioni + vive del Paese…
    Destra o Sinistra non importa, ciò che non va è vedere immischiato continuamente il nome del mio paese in polemiche sterili e poco costruttive.
    Vorrei tornare ad esser fiero della bellissima Torre Boldone.
    Grazie.

  2. Scritto da PRC Torre Boldone

    Sessa, anziché polemizzare strumentalmente per la presenza di Renato Curcio alla nostra festa, potrebbe partecipare alla presentazione dei libri e dire la sua in merito a ciò che Curcio esporrà.
    Pensiamo però che per lui sia troppo complicato confrontarsi in merito agli argomenti che verranno trattati e quindi non avremo l’onore di poterlo ascoltare.

    1. Scritto da TOMMASO

      Vorrei vedere se i Rifondaroli DOC parteciperebbero tranquillamente alla presentazione di qualche libro a qualche festa “di destra” da parte di qualche ex terrorista dei NAR o di Ordine Nuovo….Come minimo effettuerebbero immediati “presidi partigiani ad oltranza, blocchi stradali per sensibilizzare il mondo democratico contro il pericolo fascista”… Ma fatemi il piacere!!

  3. Scritto da La verità fa male

    I commentatori politically correct si indignano stracciandosi le vesti su BG News perchè in politica imperversano un ex comico come Grillo e i vari Salvini e Berlusconi, ma non li ho visti scrivere una sola riga di commento su queste tragicomiche università italiote che sfornano asini, nelle quali salgono in cattedra a fare lezione senza nessun problema gli Schettino e gli ex terroristi di sinistra e nelle quali invece per salvare la laicità dello Stato non fanno parlare il Papa

  4. Scritto da Luana De Vita

    La “BUFALA” di Schettino alla Sapienza è stata ampiamente smentita:1°- Non è stato invitato da nessuno alla Sapienza 2°- Quel seminario non era alla Sapienza ed era “privato” organizzato dal Centro Sperimentale Cineteatrale di Cinematografia 3° – I legali di Schettino e Schettino hanno preteso di visionare il video 3D dell’ing.Piovano ricostruzione dell’incidente della Concordia 4° – Di Panico,Emergenza Evacuazione durante quel seminario ho parlato io e non Schettino

    1. Scritto da Grazie

      Grazie per la precisazione. Ciò non toglie che la presenza di quell’individuo ha di sicuro oscurato ogni altra cosa bella, utile e intelligente che si sarà sicuramente detto quel giorno, e ribadisco, persone del genere non dovrebbero parlare fuori dai muri del tribunale e strettamente poi nelle quattro mura di casa sua dove non dovrebbe nemmeno uscire, in attesa che venga trasportato in altri luoghi a lui più indicati.

      1. Scritto da Luana De Vita

        Se per persone “del genere” lei si riferisce ad imputati in un processo di 1° grado, le disposizioni di arresto, domiciliari o piede libero non sono frutto del “bon ton” o delle sensibilità personali ma di precisi organi giudiziari. Se non le va bene che Schettino vada in giro si rivolga alla Procura che lo ha messo in libertà. Le ricordo però che uno degli imputati per la strage ferroviaria di Viareggio 32 morti stava per diventare MInistro, un “nome papabile” di Renzi

        1. Scritto da Enrico Brissoni

          Penso che “grazie” si riferisse ad una persona che ne ha ammazzate altre 32. Lo chieda ai loro parenti se non gli va bene che Schettino vada in giro. Se una procura ha disposto così non é che tutti debbano fare lo stesso invitando “capitan codardo” a dar lezione di… di cosa?

          1. Scritto da Luana De Vita

            Le vittime? I legali delle vittime esprimono solidarietà al Prof. Vincenzo Mastronardi, “ed indignazione per l’ipocrita “linciaggio” mediatico a cui è stato sottoposto; ricordando -sempre-che le aule universitarie debbano essere luoghi di sapere, di democrazia e di partecipazione, scevre da qualunque forma di censura, luoghi dove si possano formare i Nostri giovani liberamente e con spirito critico.”
            f.to avv. Filippo Antonini del Foro di Lucca
            (legale parti civili “Costaconcordia”

  5. Scritto da lorellini

    caro Sindaco, revochi i permessi alla festa, controlli la documentazione di sicurezza, il rispetto delle norme fiscale e sul lavoro…. e la polemica finisce al volo. Ci scandalizziamo se il governo non riesce a far estradare Battisti dal Brasile: almeno lei può estromettere Curcio da Torre Boldone! sarà un bell’esempio di come passare dalle parole ai fatti. CORAGGIO

  6. Scritto da fabio

    Renato Curcio ha creato “Sensibili alle foglie”, cooperativa editoriale e di ricerca sociale. Il tema principale è quello degli effetti delle Istituzioni totali (carceri, ospedali, luoghi di lavoro, case di cura) su relazioni sociali. Esamina il malessere, gli effetti deumanizzanti causati da meccanismi di inclusione sociale.
    Anche il lavoro precario e sfruttato produce questi effetti sugli operai. Il libro che presenterà alla festa parla di questo

    1. Scritto da Eugenio

      Faccio un esempio paradossale ma penso mi si capirà. Questa situazione è esattamente come quella di Cristiano Doni. Un reo che ha pagato il suo e ora insegna ai ragazzini il calcio. A me fanno schifo entrambi, non sono ipocrita come tanti che condannano solo il reo di qualcosa che fa loro schifo. E salva il compagno di partito o di simpatia calcistica in questo caso.
      Attendo con impazienza la Franzoni ad insegnare pedagogia alle mamme, e Vallanzasca pubblica sicurezza…

  7. Scritto da edda

    il sociologo Renato Curcio è stato più volte a bergamo a presentare i sui libri( oggetti sconosciuti!?) es. conventino, sala galmozzi ed altri luoghi probabilmente poco frequentati da chi fa dell’ignoranza la propria bandiera …

    1. Scritto da Eugenio

      Anche le scorse puntate vi furono polemiche. Non scherziamo suvvia. La memoria l’abbiamo ancora no? Almeno non prendiamoci in giro.

  8. Scritto da il polemico

    cavolo,gente che si scandalizza se il berlusca porta donne a casa sua,ora difende chi ha creato un movimento che ha attaccato le istituzione e fatto decine di morti…e tutto questo solo perchè si è indignato uno della lega…..come cpn gli stranieri,tutti li vogliono,ma nessuno li accoglie in casa,anche se non si sa il motivo…….che erano farlocchi si sapeva,ma non fino a questo punto

    1. Scritto da PRC Torre Boldone

      Che Berlusconi porti delle donne a casa sua non ci interessa.
      Berlusconi è stato però condannato con sentenza in via definitiva nel processo per i diritti tv Mediaset. Questo sì che ci interessa, come ci ineterssano i processi andati in prescrizione e quelli che devono ancora essere celebrati: ad esempio il processo sulla compravendita di parlamentari.

      1. Scritto da nonciinteressa?

        Che un presidente difensore della famiglia, frequenti regolarmente delle escort, a me, cittadino elettore importa eccome, perché dimostra che è un bugiardo inaffidabile. Quando poi si tratta di minorenni la cosa cade nel penale. Il politico deve vivere in una casa di vetro. L’elettore deve poter valutare la coerenza di chi gli chiede fiducia.

      2. Scritto da il polemico

        pure renzi ha una condanna dalla corte dei conti,ci sarà da aspettarsi una inchiesta delle magistratura per le assunzioni facili?’mahhh,per la ocmpravendita sarebbe bello sapere quanto è costato comprarsi fini,visto che è servito a far cadere il berlusca…la cosa buffa è che se uno del berlusca va dall’altra parte è onesto,se avviene il contrario è un corrotto,.nel frattempo il caso ruby ci è costato 6 milioni di osldi pubblici.altro mah

  9. Scritto da Tuditanus

    Non credo che gli organizzatori avranno problemi se il signor Sessa quella sera si presenterà a dire la sua. Così potrà raccontare le sue posizioni, ad esempio circa l’accoglimento dei profughi della catastrofe umanitaria in atto sulla riva est del Mediterraneo. I presenti valuteranno. Il nostro problema é che i sottosviluppati non sono solo i tagliagole del sedicente Califfato, ma anche tanti personaggi di successo che mellifluamente seminano odio.

    1. Scritto da il polemico

      possono invitare pure i parenti delle vittime del movimento di curcio,cosi che possano bere e cantare abbracciati assieme?per quanto riguarda i profughi,apri casa tua ad alcuni di loro e poi fai valere le tue ragioni

  10. Scritto da Giovanni

    Schettino è stato inviato in una università (pubblica). Curcio ad una festa (privata). Se voglio organizzare una festa a Torre Boldone devo prima richiedere autorizzazione a Sessa su chi invitare?

    1. Scritto da lorellini

      ..e questa sarebbe una festa privata?? http://www.prcbergamo.it Ma stia zitto che è meglio! Inviti chi vuole a casa sua ma in una manifestazione pubblica inviti delle persone degne di essere viste ed ascoltate! Renato Curcio NON è tra queste, come tutti gli assassini terroristi, di destra o di sinistra!

  11. Scritto da giovanni

    Curcio per cominciare ha sì sue colpe, comunque non ha ucciso nessuno : ci sono certi terroristi italiani di destra che hanno ammazzato centinaia di persone con bombe e vari altri mezzi che se la spassano spaparanzati ai quattro venti dal giappone al cile, ed alcuni pure in italia .. lamentiamoci anche, e prima ancora, di questi casi …..

    1. Scritto da Marco Cimmino

      Sarebbe così gentile da indicare il nome di un terrorista italiano di destra, responsabile di centinaia di morti, che se ne stia spaparanzato al sole in Cile o in Giappone o in qualunque altra località a sua scelta? Le ricordo che attribuire responsabilità criminali a persone innocenti e’ passibile di querela. Ora, ci mostri coraggiosamente le fonti da cui trae le certezze che con tanta sicurezza pubblica su Bgnews. Altrimenti si dimostri un cioccolataio e chieda scusa.

      1. Scritto da leo cat

        Viviamo in un paese in cui i patrioti dell’organizzazione illegale, armata, terroristica, denominata Gladio, sono stati definiti dal Presidente Cossiga “patrioti”, i depistaggi su stragi e incidenti internazionali numerosi e acclarati; in queste condizioni, affidarsi esclusivamente alla “verità” giudiziaria è superficiale, ingenuo, antistorico. Un mondo farcito di incidenti inventati x giustificare guerre ingiustificabili. In queste condizioni, chi è cioccolataio e di parte?

      2. Scritto da Augusto

        e anche Freda fa conferenze e vende libri ………….

      3. Scritto da Augusto

        Franco Freda e Giusva Fioravanti sono liberissimi ed in casa nostra …..

      4. Scritto da Narno Pinotti

        Franco Freda e Giovanni Ventura, l’uno neonazista e l’altro neofascista di Ordine Nuovo, sono stati riconosciuti dalla Cassazione nel 2005 come i leader del gruppo eversivo che organizzò la strage di piazza Fontana; ma i due erano stati assolti nel processo d’appello di Bari, perciò non potevano più essere imputati (ne bis in idem). Freda cura una rubrica su “Libero”.

      5. Scritto da Renzo

        franco freda (14 vittime..), giusva fioravanti ( 80 ..) non li ricordi ? vuoi proprio arrivare a 100 ?! Allora studia meglio la storia ! Aggiungi Italicus , per cominciare .. Certo è che fai “molta paura” Ooh, se intimorisci, marchino …….

      6. Scritto da giovanni

        Sono gentile anche se non lo meriterebbe : uno per tutti, Delfo Zorzi , in Giappone
        Ora mi querela mister Cimmino ?! O mi chiede lei scusa

        1. Scritto da Narno Pinotti

          Delfo Zorzi è stato assolto in appello (dopo la condanna in primo grado) dalle accuse per la bomba di piazza Fontana. La sentenza di cassazione del 2005 indicò lui e Carlo Maria Maggi come organizzatori di attentati (senza vittime) nel 1969, ma non trovò legami convincenti con la strage di Milano.

          1. Scritto da piero carrara

            invece di documentarsi da internet , peraltro moolto approssimativamente, con banali copia e incolla, vagli meglio I documenti storici di certi fatti

          2. Scritto da Marco Cimmino

            Dopo le risposte precise di Narno Pinotti, mi pareva inutile infierire, ma evidentemente la fede acceca: mentre Lollo, Perrone, Battisti, sono sfuggiti a condanne definitive, grazie a Paesi compiacenti e a compagni proteggenti, di assassini fascisti in libertà, perlomeno scoperti e condannati, non ce n’è’. Sarebbe facile ora domandare: chi sarebbe l’ignorante? Ma conosco i miei polli: sono trent’anni che mi scontro col fanatismo cieco ed irragionevole. Che pena, però…

          3. Scritto da Matteo

            Fioravanti Giusva no, èh ? O trovate scuse per arrampicarvi sugli specchi anche con lui ? Tutti quelli di Bologna ……. basta lui per tutti : le tornano I conti signor Cimmino & co. ?

          4. Scritto da Augusto

            risposte precise ? ma dove ? infierire ? ma stia lei nel suo di pollaio di galletti che sbavano ipocrisie

          5. Scritto da Narno Pinotti

            Ni. Di Freda e Ventura abbiamo una doppia verità giudiziaria: il processo d’appello di Bari (spostato lì da Milano) li assolse; la Cassazione, chiudendo l’ultimo processo nel 2005, li riconobbe organizzatori della strage di piazza Fontana, senza poterli punire. Le Br furono distrutte alle fondamenta in pochi anni, per fortuna. Delle stragi neofasciste 1969-80 sono ignoti quasi tutti i mandanti; depistaggi e inquinamenti di prove a iosa, coperture istituzionali, sentenze dopo 40 anni. Veda lei.

          6. Scritto da matteo

            Io cerco di vederci bene. Ho conosciuto personalmente anche quel tale “Frate Mitra” che mi espresso non pochi suoi interrogativi a riguardo della “gestione” della fine delle br di cui peraltro è stato un attivo e determinante personaggio (Curcio ben lo sa ..) Quanto ai processi farsa, stendiamo anche lì ormai un velo pietoso, data la consistente cataratta che ricopre la giustizia di questo bel paese ..

      7. Scritto da Vanessa

        Nulla da aggiungere ..pensiero perfetto

        1. Scritto da giovanni

          ognun della perfezione ha il suo metro ……..

      8. Scritto da daglie prof

        Cimmino per querelare bisogna che l’autore delle diffamazioni abbia fatto nomi e cognomi. Lei ne legge qualcuno nel post “incriminato”?
        O forse ha qualche problema di vista e di lettura…magari? By by =)

        1. Scritto da Renzo

          alcuni nomi io li ho fatti, se bg news li pubblica ; ma li sanno tutti , e che è, ora le stragi nere sono il segreto di Pulcinella ?!

          1. Scritto da con Cim e

            Vedo, vedo e leggo. Ora il “sarpino” super omnes che lezione tirerà fuori? La stessa dell’articolo sul “Caro vecchio glorioso Sarpi”. Una figura di……

  12. Scritto da Augusto

    Sindaco , si legga, tra glia altri, quello che ha scritto Montanelli di Curcio ed alcuni (alcuni!) altri terroristi , prima di sparlare a vanvera

    1. Scritto da il polemico

      mike bongiorno più volte disse di aver conosciuto montanelli nel carcere di san vittore,mike era nel braccio di chi doveva essere giudicato,montanelli era gia stato condannato a morte e aspettava la fucilazione.anni dopo mike ha rivisto montanelli vivo e vegeto,e si è sempre chiesto come aveva fatto ad uscire,e in quel periodo cera un solo modo per uscire dal carcere…sarà stato un grande giornalista,ma…….

      1. Scritto da Augusto

        ma ? chi dice ma ben non sta

        1. Scritto da il polemico

          ma……quale era il modo in tempo di guerra per scampare alal fucilizazione?

  13. Scritto da lotty

    Forse avrebbero dovuto invitare lei…

    1. Scritto da Enrico Brissoni

      Di sicuro meglio lui che l’ideologo delle br…

      1. Scritto da lotty

        E’ tutto da vedere, per me è meglio Curcio.

  14. Scritto da Vanessa Bonaiti

    Ok MA per piacere : sessa ( e il gruppo di maggioranza ) NON è’ un Sindaco leghistaaaa!!!!