BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albino, scuola, infiltrazioni: “La ditta si paga solo se risolve i problemi” fotogallery

I consiglieri comunali della passata maggioranza ad Albino replicano alle polemiche sulle infiltrazioni d'acqua e i difetti della scuola nuova a Desenzano e sottolineano come tali problemi non si fossero manifestati fino a giugno.

I consiglieri comunali della passata maggioranza ad Albino replicano alle polemiche sulle infiltrazioni d’acqua e i difetti della scuola nuova a Desenzano e sottolineano come tali problemi non si fossero manifestati fino a giugno.

Nei giorni scorsi l’attuale Amministrazione comunale e la Lega Nord di Albino hanno innescato la polemica sulla nuova scuola elementare di Desenzano e Comenduno, allegando documentazione fotografica di infiltrazioni d’acqua e altri difetti costruttivi.

A questo proposito, come amministratori che hanno avviato e seguito la realizzazione di questa scuola, vogliamo fare alcune precisazioni:

1. Il sopralluogo del 5 Agosto, a cui noi abbiamo partecipato, ha messo in risalto problemi e difetti evidenti

2. Durante la nostra Amministrazione abbiamo seguito il cantiere con frequenza settimanale e questi difetti non c’erano o erano molto più contenuti

3. Abbiamo organizzato alcuni momenti di visita anche pubblica che hanno permesso a molte persone di verificare la qualità dei lavori, l’ultima delle quali si è svolta alla vigilia delle elezioni, il 4 Giugno, in presenza del sindaco di Firenze Nardella e di numerose persone, tra le quali l’attuale assessore leghista all’istruzione e cultura di Albino Emanuela Testa, e non sono stati rilevati problemi gravi

4. Da Giugno ad oggi, quindi con in carica l’attuale Amministrazione, è stato fatto il trasloco degli arredi e delle attrezzature senza che venissero segnalate anomalie significative

5. Per quanto ne sappiamo, il Sindaco non si è presentato in cantiere almeno fino al mese di Luglio, nonostante avesse affermato che il completamento di questa scuola costituiva, insieme al ponte di Comenduno, la sua principale priorità. L’Assessore ai Lavori pubblici Coltura la scorsa settimana ha commentato le foto pubblicate su Facebook ammettendo implicitamente di non essersi mai recato in sopralluogo al cantiere

6. Quando la Lega attribuisce agli Amministratori precedenti la responsabilità dei difetti attuali, dimentica che fino a Giugno questi non erano comparsi, e che si sono presentati per la maggior parte dopo gli interventi eseguiti tra Giugno e Luglio (in particolare il rivestimento dei gradoni sull’esterno della palestra e la realizzazione del marciapiede sulla via Ripa), senza alcun controllo da parte dell’attuale Amministrazione

7. La realizzazione della scuola è stata appaltata con procedura di “leasing costruendo” che comporta il fatto di non dover iniziare a pagare l’immobile fino al momento in cui verrà effettuato un collaudo positivo, sottoscritto dalla direzione dei lavori e dall’attuale Amministrazione. Non si tratta di “fortuna”, come affermato dal sindaco Terzi, bensì di una soluzione voluta, che dà adeguate garanzie e che abbiamo adottato anche per evitare i problemi avuti per tutti i cinque anni precedenti nelle due scuole ristrutturate dall’Amministrazione Rizzi: la scuola elementare Bulandi di Albino, con una serie numerosa di problemi, e la palestra di Abbazia, inaugurata da Rizzi a cantiere aperto, che ha comportato importanti disagi e malfunzionamenti.

A questo punto è del tutto evidente che l’attuale Amministrazione, non avendo mai condiviso la scelta politica di realizzare questa scuola, cerca di utilizzare i problemi di impermeabilizzazione per svalutare il valore di quanto realizzato e nascondere lo sforzo fatto dall’Amministrazione Carrara.

Al contrario, questa scuola rappresenta la migliore risposta possibile ad un problema aperto da molti anni e ignorato da chi oggi governa: infatti negli anni precedenti al 2009, in cui le risorse erano decisamente maggiori, ci si è limitati ad un concorso di idee, invece di dare rapida attuazione ad un appalto di costruzione.

Ricordiamo inoltre che:

– questo progetto prevede due lotti, di cui noi abbiamo potuto permetterci la realizzazione esclusivamente del primo per le note ristrettezze economiche

– non ci è stato possibile neppure la sostituzione dell’arredo e delle opere di finitura che speriamo diventino una priorità per questa amministrazione

– non ci sono problemi di entità tale da dover impedire il normale ingresso degli alunni per l’inizio del nuovo anno scolastico, previsto per il prossimo 12 settembre.

Ribadiamo infine che, trattandosi di un contratto di leasing, l’attuale Amministrazione ha tutto il potere di imporre alla ditta la sistemazione di qualsiasi difetto, prima di accettare la consegna dell’immobile ed iniziare, di conseguenza, a pagarne le rate.

Non va dimenticato peraltro che le rate saranno coperte dagli introiti del progetto fotovoltaico che abbiamo portato a termine durante il nostro mandato, consentendo di conseguenza la realizzazione di una nuova scuola quasi a costo zero!

Ci piacerebbe anche parlare della differenza di ruolo e di responsabilità del Sindaco, dell’Assessore ai lavori pubblici, del Direttore dei lavori, del Responsabile di cantiere per l’impresa ma siamo certi che solo i capigruppo della Lega Nord e di Forza Italia, seppur figli di impresari, non la conoscono.

Gualini Gerry capogruppo Per Albino progetto civico

Luiselli Gian Maria consigliere comunale Per Albino progetto civico

Cappello Paolo consigliere comunale Per Albino progetto civico

Magistrati Mauro capogruppo Per Albino le sue frazioni

Campana Marco capogruppo La Valle del Luio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tom

    Penso possa bastare a coloro che hanno tentato di montare un caso inesistente…
    Se iniziano cosi ad amministrare un Comune siamo fritti!