BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brebemi appena aperta e già chiede aiuto con gli sgravi fiscali fotogallery video

La A35 Brebemi, l'autostrada che collega Brescia Bergamo e Milano, a nemmeno un mese dall'apertura chiede aiuto: o una defiscalizzazione per 430 milioni di euro o un contributo di 80 milioni di contributo pubblico (e l'allungamento della concessione a 30 anni).

La presenza del premier Matteo Renzi al taglio del nastro ha evidenzato come la A35, meglio conosciuta come Brebemi, l’autostrada che collega Brescia Bergamo e Milano, sia di fatto la prima opera terminata (con dodici mesi d’anticipo) all’interno del dossier Expo 2015.

Ma dai progetti alla realizzazione, qualcosa non è andato per il verso giusto per questa opera pubblica realizzata in project financing con un investimento di 2,3 miliardi di euro. Già all’inaugurazione si chiedeva la defiscalizzazione: 430 milioni di euro di sconto sulle tasse. Un aiuto al Cipe (il comitato che coordina gli investimenti statali) che si traduce in sconti sulle tasse. Se non dovessero arrivare questi sconti, la Brebemi chiede in alternativa una concessione di 80 milioni di contributo pubblico, oltre ad una proroga della concessione a 30 anni). Lo si apprende da una nota inviata pochi giorni fa dal Consiglio di amministrazione di Brebemi a Cal, la concessionaria autostradale lombarda (50% Anas e 50% Regione Lombardia).

Cal si è impegnata a sostenere la richiesta di Brebemi nei confronti del Governo, anche se per ora da Roma ci sono più tentennamenti che certezze. La richiesta della società che gestisce la nuova autostrada (controllata da Intesa Sanpaolo e dal gruppo Gavio) si spiega con il fatto che Brebemi – senza sgravi fiscali o senza un aiuto di Stato – ora rischia di saltare, mandando a fondo tutto l’intera opera.

Già in passato si era ventilata la possibilità da parte della Brebemi di rescindere il contratto con la concessionaria e di chiedere un indennizzo di 2,5 miliardi. I motivi per cui il progetto è costato più del previsto sono tre: i maggiori oneri per l’esproprio dei terreni (+21%); la ristrutturazione del project financing dopo il periodo di crisi finanziaria; la riduzione delle stime di traffico, in parte dovuta alla congiuntura economica negativa e in parte alla mancata realizzazione del tratto stradale Ospitaletto-Montichiari (degli 80mila veicoli al giorno di traffico previsto – poi rettificati a 60mila – oggi assestati a 40mila.

Il piano finanziario ora andrà rivisto, ma per quanto riguarda il Cipe si dovrà aspettare settembre. Anche se la risposta non dovrebbe essere negativa visti i precedenti: la defiscalizzazione è stata concessa un paio di settimane fa alla Pedemontana.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    autostrada troppo cara e non ancora completata per tragitti di comodo collegamento, diminuite il prezzo vedrete il successo (forse )

  2. Scritto da milasun)

    Io la prenderei tutti i giorni solo per il tratto treviglio liscate ma alla fine del mese è uno sproposito! Provino ad abbassare i costi e magari …….comunque è appena stata aperta, i conti li tirino tra un anno!

  3. Scritto da Miki

    Non sarebbe più prudente tirare le somme a dicembre? Calcolare il traffico PENDOLARE ad agosto quando sono tutti in ferie mi pare privo di senso. Invece quando saranno tutti infognati alle 8 di mattina sull’A4 tra Seriate e Stezzano li si vedrà quanti decideranno di passare sulla BreBeMi

    1. Scritto da Giorgio

      Prova a chiedergli perchè lo sgravio fiscale non lo richiedono a dicembre. A parte il fatto che se glielo danno è una vera vergogna !

    2. Scritto da Manì

      Complimenti, una conferma del cinismo degli ideatori di questa meraviglia e di certi prezzi che, obbligato a prendere la A35 per non arrivare in ritardo al lavoro, sarei costretto a pagare. Bello bello bello.

  4. Scritto da baz

    ma te lo do io lo sgravio fiscale….

  5. Scritto da angelo

    Ma. Di chi sbaglia i progetti gli studi sulle utilita e cosa piu importante i costi delle opere non si possono sapere i nomi, cosi alle prossime elezioni li votiamo tanto peggio non si va e magari fan meno danni .
    Dal cemento non nasce niente dalla terra

  6. Scritto da angelo

    Ma. Di chi sbaglia i progetti gli studi sulle utilita e cosa piu importante i costi delle opere non si possono sapere i nomi, cosi alle prossime elezioni li votiamo tanto peggio non si va e magari fan meno danni .
    Dal cemento non nasce niente dalla terra

  7. Scritto da angelo

    Ma. Di chi sbaglia i progetti gli studi sulle utilita e cosa piu importante i costi delle opere non si possono sapere i nomi, cosi alle prossime elezioni li votiamo tanto peggio non si va e magari fan meno danni .
    Dal cemento non nasce niente dalla terra

  8. Scritto da Robademacc

    Pensate che adesso c’è chi ha in mente di fare l’autostrada bergamo-treviglio ! Roba da chiodi , per il tragitto in se stesso chi volete che la prenda ? Spendi chissà quanti soldi ed esci a stezzano, capirai. Come collegamento con la a4-pedemontana , dopo pochissimi minuti dal casello brebemi di treviglio ci sarà la programmata TEM che consente la stessa cosa . Ma come è possibile ? Non ci credo !!! Dopo quanto “defiscalizziamo” , cioè dovro’ pagare io per loro ???

  9. Scritto da vincenzo

    Ci sono valutazioni anteriori che dicevano che non avrebbe funzionato cosi e per la TAV cosi e per il Mosè pero vanno avanti e il popolo italiano se ne sta seduto a lamentarsi e pace

    1. Scritto da angelo

      La rivoltana o sp11 era gia predisposta per essere allargata a 4 corsie ma costava troppo poco……….. in italia si fanno solo opere con spese astronomiche. Cosi qualcosa cade sempre fuori dalle pentole troppo piene

  10. Scritto da Pippo

    Come al solito in Italia la regola è sempre la stessa: privatizzare i profitti e socializzare le perdite.

  11. Scritto da maska

    Ma perché, anziché chiedere finanziamenti pubblici, non abbassano le tariffe ??( il tratto Brescia-Treviglio costa più di 7 euro!!). Inoltre, su tutta la bre.be.mi. non c’è neppure un autogrill né un solo benzinaio. L’unica volta che l’ho percorsa ho incrociato non più di una decina di macchine , che secondo me, erano lì per la prima volta, come me, per mai più ripetere l’esperienza

  12. Scritto da CapaciTutti

    Il rischio d’impresa me lo devo prendere io ? Project Financing de ‘sta cippa !

  13. Scritto da Andrea M.

    Siamo alla solita notizia con relativi commenti disfattisti, gli sgravi fiscali erano già stati richiesti ed annunciati di fronte a Renzi e Luppi durante l’inaugurazione .. Così come richiesti ed ottenuti x altre opere .. Speriamo piuttosto a fronte di ciò che vi sia, poi, una riduzione dei costi di transito.

    1. Scritto da Sudditi

      E allora ? Sempre soldi miei sono , se non si fanno utili ci devo pensare io con il mio portafoglio ?

  14. Scritto da giuan de ghisa

    Le tasse le paghiamo tutti senza sconti.
    A maggior ragione lo devono fare le banche ed i parassiti che ci stanno dietro.

  15. Scritto da Sergio

    Continua la serie delle mega opere farlocche con soldi usati bene… E pensare che sono tutti professoroni, ingegneri, alti dirigenti, banche… Stimare 80 mila veicoli e averne la metà, significa che molti siedono su poltrone senza averne le credenziali adeguate. Ma ovviamente in Italia non si pensa a mettere tecnici migliori, si fanno piuttosto pagare alla collettività i costi come fosse la più normale delle cose. Pazzesco!

    1. Scritto da pierluigi.tossani

      caro Sergio, guarda che non si sono sbagliati… l’hanno fatto apposta:http://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2014/07/22/si-inaugura-brebemi-tra-disastri-finanziari-e-ambientali-lunica-speranza-viene-dalla-societa-partecipativa-secondo-dottrina-sociale/. e c’è chi vuole ancora nuove autostrade. Non avranno pace finché non avranno distrutto tutto, e bancarottato tutto.

  16. Scritto da Parassiti e cavrones

    E basta con queste tasse per mantenere dei parassiti.
    Non si può fare un investimento utile, che subiti ti tassano il rientro.
    Per questo nessuno investe più in Italia.
    Finiremo tutti cavrones

  17. Scritto da angelo

    Pensate anche a chi come me si ritrova i terreni occupati da anni senza aver preso i soldini .oltre il danno la beffa se questo non bastasse i ladruncoli del gasolio rimasti senza cantieri da visitare si stanno dedicando alle cascine saro egoista a pensare solo al mio orticello ma io con quello ci campo scusate la mia ortografia ma son una crapa agricola come qualche ben pensante ci chiama

    1. Scritto da Tom

      Ciao Angelo,per quanto possa servire io sono dispiaciuto per la tua situazione(che non penso sia unica…)tu stai reagendo ancora da signore,io al tuo posto…
      Tieni duro!

    2. Scritto da pierluigi.tossani

      grazie Angelo. appoggiavo voi agricoltori penalizzati dalle nuove autostrade lombarde, qui:
      http://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2014/07/22/si-inaugura-brebemi-tra-disastri-finanziari-e-ambientali-lunica-speranza-viene-dalla-societa-partecipativa-secondo-dottrina-sociale/

  18. Scritto da Mitico67

    Brebemi inutile e ha distrutto un bel pezzo di fertile campagna. In Lombardia servono treni, tram, bus, piste ciclabili e SOPRATTUTTO fibra ottica. Far viaggiare informazioni. Si pensi al telelavoro e al telestudio. Riparmiare viaggi inutili a vantaggio della qualità della vita. Più tempo libero, quindi più occasioni per spendere e far ripartire l’economia. Adesso qualche vechia-volpe propone l’autostrada BG-Treviglio. Invece adesso servono onestà e intelligenza.

    1. Scritto da Andrea

      Condivido il commento. Autostrada progettata x realizzare interventi speculativi intorno ai suoi caselli (centri commerciali, capannoni e motel) più che x reali esigenze di mobilità (ormai x milano c’è il quadruplicamento da Treviglio e presto anche da Brescia). La crisi ha sconvolto tutti i piani e ci si è ritrovati col cerino in mano.

  19. Scritto da Gaetano Bresci

    se non fosse per la devastazione del territorio ci sarebbe da ridere a crepapelle. Il nuovo che “avanza”….appunto, buttiamolo!

  20. Scritto da Z

    Guarda guarda,stai a vedere che quelli del M5S avevano dinuovo ragione.
    Non ne sbagliano una!

    1. Scritto da Sandro

      Sul tema è meglio che si mettano in coda , all’ultimo posto.

    2. Scritto da Gaetano Bresci

      veramente, qui nella bassa, già prima del m5s, c’era gente che ha cercato di farla capire! siamo stati ignorati, derisi, controllati, snobbati dall’ambientalismo domenicale……ma il mostro ora c’è e nessuno lo potrà mai togliere. Bergamaschi! Grandi lavoratori, forti braccia e cervello fino.

  21. Scritto da pericle

    pensatela come volete ma, se ottengono gli sgravi fiscali, abbiate il buon gusto di smetterla con la favoletta della grande opera con soldi privati. grazie.

  22. Scritto da la soluzione

    project financing: guadagni privati, costi pubblici

  23. Scritto da TT

    Enrico stai sereno,nulla di nuovo sotto questo cielo italiano!

  24. Scritto da Mario

    tutto già pianificato…. W l’Italia !

  25. Scritto da Roberto Spadoni

    Infatti, @Polemico, concordo con te. E’ ora di finirla di questo assistenzialismo che sa di mafia, di cui la regione Lombardia nel corso soprattutto dei trascorsi 15 anni e di questi che stan passando è maestra. Si cambi verso all’Italia: cominciamo da che i privati non devono più chiedere sussidi allo Stato: se hanno i soldi esercitano; se non hanno soldi falliscano, invece di fare cause perse alle autostrade concorrenti – Perché è una causa persa. Vedrete!

    1. Scritto da Ostianalter

      Ah custachi l’è bèla! Adess la mafia l’è culpa dei Lumbard! Certo se ne fregano da 150 anni,ma cunfundi el LADER cunt el DERUBAA l’è propi malafede

      1. Scritto da Toc Toc

        Sei come il giapponese sull’isoletta del Pacifico : guarda che la guerra è finita da 70 anni e tu non hai ancora capito chi è il LADER e chi è il DERUBAA !!! Il lader non è quello del sud piuttosto che quello del nord , il lader ha nome e cognome ed è quello che ti mette le mani in tasca e ti frega i soldi : si chiama salvatore come si chiama giorgio , e di giorgio ce n’è tanti . NON HAI ANCORA CAPITO UNA MAZZA, impara l-italiano e ogni tanto guarda fuori dalla finestra dell-osteria.

  26. Scritto da pierluigi.tossani

    Lo sapevano che sarebbe stato un fallimento: http://lafilosofiadellatav.wordpress.com/2014/07/22/si-inaugura-brebemi-tra-disastri-finanziari-e-ambientali-lunica-speranza-viene-dalla-societa-partecipativa-secondo-dottrina-sociale/. Ma l’han voluta fare lo stesso, tanto sapevano che i vari Lupi, Maroni & compagnia cantante si sarebbero industriati per mettere ogni perdita sul groppone del contribuente. Ma, come disse GPII, “un giorno verrà il giudizio di Dio”…

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Il link da lei postato porta a un sito zeppo di farneticazioni e deliri.

      1. Scritto da Delusodalprofessur

        ? Sig. Pinotti mi sorprende ! perchè farneticazioni e deliri ??
        vabbè ci sono le coop di mezzo…ma non è una novità…come la banca Intesa che praticamente è la proprietaria.. Ora i Sinidisastrorsi sistemeranno tutto…qualcosa si inventeranno…magari chiedendo a MPS..visto che forse ha ancora un po’ di liquidità….della nostra IMU

      2. Scritto da Sergio

        Facile parlare col 27 del mese sempre sicuro… Ci erudisca col professor-pensiero sulla Brebemi: davvero le (eventuali) sconcezze della p.a. sono meno gravi per uno statale piuttosto che per un privato? Ma in che mani sono i nostri ragazzi?

      3. Scritto da pierluigi.tossani

        so che non è facile – e c’è anche da sudare per scrivere! – ma prova a portare qualche argomento. Buon ferragosto!!! ;-)))

      4. Scritto da Sergio

        Ok: dopodiché, professore? Ha un pensiero suo a riguardo di questa ennesima opera assurda di questa Italia di mediocri, che costerà altri soldi pubblici? Tutto bene parlando da un posto pubblico inattaccabile, vero? Tassa più, tassa meno, il 27 arriva puntualmente, nevvero?

        1. Scritto da Narno Pinotti

          Lei si dimostra a) ignorante. Il mio contratto è privatistico e il mio datore di lavoro ha gli stessi poteri di qualsiasi imprenditore; b) codardo. Metta il suo nome, cognome, mestiere e datore di lavoro; c) illogico. Il mio lavoro non c’entra niente con l’argomento; d) incapace di argomentare. Se il posto pubblico è tanto bello, perché non ne ha preso uno anche lei? e) insinuante. Io pago tutte le tasse, su tutti i miei redditi, quindi che vuole da me?

          1. Scritto da Sergio

            Eeeeeeeh, tutto questo putiferio per una cacchio di autostrada balorda che lei, da intellettuale, giustifica (davanti a fatti inconfutabili che la bocciano)….. Non guardi il mio dito che è basato su pure deduzioni (quand’anche sbagliate) su di lei in buona fede. Guardi la luna e ci spieghi perché dovremmo gioire per gli sconti fiscali alla brebemi…

          2. Scritto da Narno Pinotti

            Ennesima prova che i conigli, quando si viene al metterci la faccia e il nome, scappano.

          3. Scritto da Sergio

            È lei che a parte metterci la faccia (ma nella vita sarebbe più opportuno metterci il cervello) non ci ha ancora spiegato quali sono le ragioni della sua approvazione per la brebemi.

          4. Scritto da Narno Pinotti

            A proposito di metterci il cervello: mi mostri dove ho approvato la Brebemi o dove ho giudicato opportuni gli sgravi fiscali. Forse non sa ragionare perché non sa proprio leggere. Per il resto, a un individuo che mostra le caratteristiche già elencate sopra non intendo spiegare proprio niente.

          5. Scritto da Sergio

            E’ troppo avanti, lei, rispetto a me… come d’altronde testimonia la classifica della scuola italiana a livello mondiale! Bravi a “lavorare” di ciancia….

        2. Scritto da Narno Pinotti

          Bello fare il gradasso con chi si firma ed è rintracciabile in rete, nevvero? L’opera è stata decisa e progettata con l’assenso e il controllo di politici votati e rivotati con nettissime maggioranze dagli elettori lombardi, bergamaschi, trevigliesi, caravaggini eccetera, un’elezione dopo l’altra. Adesso – magia – tutti quei voti sono spariti d’incanto: si sentono solo i pareri negativi. Gli stessi che prima dell’inaugurazione venivano sbeffeggiati.

          1. Scritto da Jimmy

            Nei giorni scorsi su un noto quotidiano locale c’era un articolone a tutta pagina che spiegava al popolo la beltà e la bontà della futura autostrada bergamo-treviglio (!!!!????) . Vogliamo parlare di “sulla base di cosa” vota il popolo festante ?

          2. Scritto da Narno Pinotti

            A proposito della Bergamo-Treviglio: ha visto il sito http://www.cambiamola.it? Ha partecipato alle loro serate d’informazione? Ha firmato le loro petizioni? Ha visto le dozzine di lenzuoli “no autostrada” appesi a balconi e cancelli a Levate, Osio, Pontirolo e in altri paesi interessati? Ecco, io a proposito della BreBeMi non ho visto niente di tutto questo, mai, in nessun luogo: andava bene così, e il popolo festante impara a prendersi la responsabilità del suo voto, o a muovere il popò.

          3. Scritto da Jimmy

            Caro Narno , non sono stato abbastanza chiaro , sulla brebemi ci sono stati interventi e manifestazioni, purtroppo di una minoranza che non dispone di media e di “facilitatori” d’opinione per cui le cose si capiscono solo a disastro fatto. Addirittura abbiamo 2 autostrade in concorrenza aperta , neanche fosse un detersivo. E’ semplicemente pazzesco .

  27. Scritto da il polemico

    la dirigenza della brebemi piuttosto che abbassare le tariffe per aumentare i clienti,preferisce lasciarle intatte e chiedere aiuto al governo.ricorda molto l’operato del governo pd,piuttosto che rilanciare l’edilizia abbassando le tasse sulla casa e incentivandone l’acquisto,preferisce aumentarle e di conseguenza mandare in fallimento tutto il settore,costato già oltre 800mila nuovi disoccupati dal governo monti in poi..farlocchi i primi che chiedono aiuto ad altri farlocchi..che battaglia.

    1. Scritto da aris

      sei comico, ti chiameremo colemico. Ma se ci sono una cifra enorme di case sfitte, cosa vuoi incentivare ancora? Grazie ai tuoi governi Berlusca-Lega si è costruito a più non posso ovunque. La gente non ha soldi. Se i tuoi costruttori abbassasero i prezzi delle case (scesi solo del 5%) il mattone FORSE si riattiverebbe. E poi si devono fare prioritariemante oper realmente utili, non doppioni di quelle già esistenti (vedi A4). In 30 anni cosa hanno fatto Berlusca+ lega?

      1. Scritto da il polemico

        chi investe nel mattone se poi gli tocca pagare migliaia di euro tra tasi,tares e compagnia?se i governi pd creano 800 miila disoccupati nell’edilizia e indotto,come potrebbero queste persone affittare o comperarsi una casa?e i sempre farlocchi del pd che fanno?se sei disoccupato e hai immobili,ti martello ugualmente di tasse,e se non le paghi,ti pignoro le proprietà.tu continua a difenderli che quando forse toccherà a te,capiterà lo stesso.prima 20 anni,ora 30,a quando 40 anni?

        1. Scritto da aris

          Guarda che negli ultimi 30 anni ha governato il Berlusca Lega. E tutti i suoi condoni (anche edilizi) non sono valsi evidentemente ad incentivare l’ edilizia. Per cui i fatti ti contraddicono: anche cancellando le tasse il settore è in crisi. Chi ha cancellato l’ ICI (provocando danni e non riattivanno il settore), non certo il PD. E ripeto ci sono migliaia di appartamenti sfitti causa soprattutto prezzi alti (troppo). IMU, TARI, TARES non sono causa principale

      2. Scritto da Pippo

        Già sono ridicoli quelli che dicono che negli ultimi 20 anni hanno governato Berlusconi e lega. Si immagini cosa sono quelli che dicono che gli anni sono stati 30.

        1. Scritto da aris

          A me risulta che la Lega nacque verso il 1982-84, cioè è attiva da 30 anni (attiva si fa per dire, visto quel poco che ha combinato, oltre che appropriasi fondi del popolo italiano). Ridicoli magari son quelli che ancora ci credono