BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Feltri sbotta: “Ora basta, è giunto il momento di chiudere le frontiere”

L'editorialista de Il Giornale, il giornalista bergamasco Vittorio Feltri, esorta gli immigrati a non venire in Italia. “È giunto pertanto il triste momento di chiudere le cosiddette frontiere. Non aiutiamo più nessuno non perché siamo diventati cattivi, crudeli e insensibili, cari amici africani e mediorientali”.

Più informazioni su

L’editorialista de Il Giornale, il giornalista bergamasco Vittorio Feltri, esorta gli immigrati a non venire in Italia. “È giunto pertanto il triste momento di chiudere le cosiddette frontiere. Non aiutiamo più nessuno non perché siamo diventati cattivi, crudeli e insensibili, cari amici africani e mediorientali”.

Un avvertimento preliminare ai soliti fessacchiotti del politicamente corretto: non accusateci di razzismo altrimenti siamo pronti a usare le vostre abituali armi, querele e roba del genere. Cerchiamo solo di fare una riflessione su quello che sta accadendo dall’inizio del 2014, e rivolgiamo un appello accorato a chi, più o meno democraticamente, comanda in questo Paese sfinito se non finito. Basta. Non ce la facciamo più. Dal 1° gennaio sono già giunti in Italia oltre 95mila immigrati clandestini, più o meno quanti sono gli abitanti di una città come Bergamo. Troppi.

Non sappiamo dove metterli. Non siamo in grado di soccorrerli e di ospitarli. Non abbiamo i mezzi per provvedervi. Che cosa possiamo fare per scoraggiare questo tipo incontrollato di immigrazione? Parlare con sincerità. Raccontare la verità. Informare i disperati in cerca di salvezza sulle nostre coste che non abbiamo più possibilità di accoglierli. I posti sono esauriti. Non c’è più trippa per gatti. Abbiamo consumato ogni risorsa, siamo in bolletta marcia, il nostro Pil fa schifo quanto il debito pubblico, l’economia italica non cresce, anzi, cala e si inabissa nello sconforto degli imprenditori che vorrebbero fare e non riescono a combinare nulla per mille motivi.

È giunto pertanto il triste momento di chiudere le cosiddette frontiere. Non aiutiamo più nessuno non perché siamo diventati cattivi, crudeli e insensibili, cari amici africani e mediorientali. Vi vogliamo bene. Soffriamo quando la tivù manda in onda servizi giornalieri sulle vostre tribolazioni in mare, ammassati in imbarcazioni malsicure e spesso destinate ad affondare: e siamo assaliti da un senso di impotenza e di angoscia.

Vorremmo aiutarvi. Ma come? Il governo patrio ha organizzato un sistema assai oneroso allo scopo di portarvi a riva evitandovi di morire affogati o soffocati nelle stive. Ce l’ha messa tutta allo scopo di prevenire tragedie. Ma adesso siamo tutti esausti. Non abbiamo le attrezzature necessarie per soccorrere chiunque stia annaspando tra le onde. Ve lo dico con estrema franchezza: d’ora in poi siamo obbligati a dar corso a una campagna di dissuasione: statevene a casa vostra, non imbarcatevi, perché stareste peggio qui che laggiù, senza contare i rischi che correreste durante la navigazione. I tempi sono cambiati. L’Italia è in ginocchio, non è all’altezza delle vostre aspettative.

Recatevi in Spagna, in Francia, andate dove vi garba; da queste parti l’ospitalità è un lusso che non possiamo concedervi. Enrico Letta e Matteo Renzi non hanno capito un tubo: le strutture di accoglienza dei migranti sono un disastro, la cassa è vuota, gli italiani sono esasperati, un immigrato comporta il doppio delle spese necessarie per remunerare un poliziotto. Non è lecito che ci chiediate ciò che non abbiamo più: neanche la pazienza di sopportarvi, voi e le vostre miserie, i vostri problemi più grandi dei nostri. Non abbiamo l’opportunità di risolverli. Girate alla larga dalla Penisola. Non illudetevi. Qui non c’è lavoro per noi, figuriamoci per voi. Perfino i mendicanti che si aggirano numerosi nelle città che battono bandiera tricolore sono talmente disperati da meditare di trasferirsi altrove. Non date retta ai cretini di sinistra, ai buonisti che frequentano il Parlamento e le redazioni dei giornali: parlano a vanvera, non hanno capito nulla. Chiaro il concetto? Certa gente finge di amare gli stranieri per apparire migliore di quanto non sia: fa buon viso a cattivo gioco per darsi un tono. Ma sapete cosa combina? Assume gli extracomunitari come domestici e non paga loro né il salario pieno né i contributi previdenziali. E non se ne vergogna neppure. Sfrutta. Maltratta i domestici e le badanti. Predica bene e razzola pessimamente.

I dementi che hanno abolito il reato di clandestinità erano e sono consapevoli di aver danneggiato il loro Paese, e anche voi, derelitti, ma sapevano che era il modo migliore per continuare a tenervi al loro servizio per due soldi. Noi invece siamo cinici, ma sinceri e vi diciamo la verità: l’Italia è uno schifo per gli italiani, immaginate cosa può essere per voi che venite qui pieni di sogni e non raccogliete altro che umiliazioni. In ogni caso è necessario dirvi e ribadirvi che la festa è finita, ammesso che fosse mai cominciata. Il Belpaese è alla frutta. Perciò adeguatevi: seguitate a mangiare le vostre banane, che almeno non sono avvelenate. Buona permanenza nei continenti in cui siete nati. E buona fortuna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    Che tornassero tutti a casa sua…. come si starebbe meglio…. Prima che arrivasse questo sciame di persone ingrate e irriconoscenti si viveva meglio… hanno tutte le agevolazioni possibili e inimmaginabili e nonostante tutto non gli và mai bene niente…Ci tolgono tutto case,scuole senza crocifisso,furti, droga ,prostituzione… hooooooo ma dove siamo arrivati ci vorrebbero le vere bastonateeeee alto che chiacchere!!!!!!

  2. Scritto da Pioppi

    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire come stanno le cose. Non ne possiamo più di questi disperati. Prima che scoppi la rivolta degli italiani fermate questa stupida e insensata invasione.

    1. Scritto da mafiusu

      Eh si perche in Italia ci sono dei pobbblemi molto seri: il primo e’ rrrrappresentato da quesce continue piogge che c’ impediscono di uscire edde consumare; il secondo pobbblema e’ rrrrappresentato…dal traffico… e il terzo… molto piu’ importanti… in grado de paralizzari una grande nazioni cummme la nostra e che ccci toglie serenita’ sono… i vu’ cumpra’…!!!!! Firmato: Gennaro Mavala’.

  3. Scritto da oscar

    via tutti

    1. Scritto da nino cortesi

      Noi. Che facciamo pena?

  4. Scritto da passante

    Mi risulta che fino a 3 anni fa il suo padrone(perchè solo così si spiegano le sue sparate)gongolava dicendo che in Italia i ristoranti e gli aereoporti erano pieni di gente che se la spassava.Senza contare le TV che mandavano e mandano messaggi rosei di un Paese che vive al di sopra dei suoi mezzi.Ricordiamoci che Feltri è un beby pensionato e come esempio non è dei migliori

    1. Scritto da il polemico

      e quindi sei favorevole all’accoglienza ad oltranza degli stranieri?ovviamente con mantenimento a nostro carico.giusto per citare l’aereoporto,ieri ad orio transitati 130mila passeggeri, non per spassarsela,ma per rovistare tra i rifiuti.se uno dice la verità e tu non sei daccordo,ti devi coprire di ridicolo per negarla?sembri il classico elettore farlocco del pd che afferma che negli ultimi 3 anni andiamo meglio dei precedenti anni

      1. Scritto da Patrizio

        Sembra che le tue parole sono telecomandate dai politici che voti. Sicuramente quando ha comandato lega e pdl (partito dei ladroni) le cose sono andate nel peggiore dei modi dal dopoguerra.
        Questo flusso di extra comunitari è un problema che non si risolve con le sparate, anche se sono abbondanti.
        Non ho mai sentito dire: vietato vendere armi a questi paesi. Non andiamo a bombardare, portiamo da mangiare a chi restituisce le armi…

    2. Scritto da gigi

      caro passante ti dirò … guarda e passa!

    3. Scritto da oscar

      fino a 3 anni fa

  5. Scritto da cives

    …il discorso mi sembra solo demagogico, perché il Feltri e gli altri facinorosi non dichiara di rinunciare e non rinuncia a tutti i benefici che derivano loro dalla presenza degli immigrati nel paese…

    1. Scritto da Desperados

      Ecco siamo alle solite. Quando si prova a descrivere la realta’ cosi com’è, i falsi perbenisti se ne escono sempre con le solite frasi “demagogia” “populismo” (frasi di cui si riempie sempre la bocca quella sottospecie di essere vivente di nome ROSY BINDI e non solo ).

    2. Scritto da + verande x tutti

      ehm, e quali sarebbero questi vantaggi? Per me gli immigrati, soprattutto i clandestini, sono solo un costo. Si prendono tutto il welfare a discapito magari di pensionati che hanno pagato una vita di tasse a questo stato ladro e farabutto.

  6. Scritto da libero

    chi sostiene che passano soltanto dall’Italia, che prove ha per affermare ciò? Oggigiorno se ne vedono ovunque. Sono poveri, miseri, abbandonati, ma noi non possiamo fare di più. Se non si vogliono chiudere le frontiere e fermare “mare nostrum”, appena sbarcati bisogna caricarli sui treni e spedirli in Francia, Spagna, Germania…in tutta la UE. Spenderemmo meno e loro sarebbero felici (anche noi).

    1. Scritto da Mark

      In Spagna già c’arrivano da soli e molti di loro hanno come destinazione proprio i paesi del nord…

  7. Scritto da Vito

    Qualcuno informi Feltri che la maggior parte di queste persone transita in Italia, per recarsi altrove, lo sanno meglio di lui come e’ ridotto il paese da venti anni a questa parte grazie ai suoi amici azzurri e verdi.

    1. Scritto da Paolo M.

      ah, c’è ancora gente che crede che la maggioranza se ne va dall’italia? ahhahahah che popolo di creduloni! peccato che la vicenda wanna marchi non abbia insegnato nulla

      1. Scritto da Patrizio

        Pensa che dopo 20 anni c’è ancora chi crede al partito dei ladroni e all’altro, ladroni a casa nostra che investono in Tanzania. Poverini non sono cattivi sono facili da convincere e aggirare

    2. Scritto da TT

      Giusto:ma anche”l’Enrico stai sereno”e c precedenti non é che abbiano concluso poi molto,pertanto che si fa?

  8. Scritto da nino cortesi

    Sarebbe una trasfusione di sangue da dei fuoriclasse.
    Potremmo scambiarli con Renzi e tutti suoi amici politici compresi i giornalisti cacciapalle come Feltri, quello che ha sbaragliato Montanelli.
    L’Italia con la testa per terra e le palle rotolanti.

  9. Scritto da Umberto 2

    il tipico modo di affrontare i problemi che ha usato il centro – destra in questi anni con Berlusconi e Bossi, tanti annunci e proclami ma soluzioni zero.i risultati sono questi. Poi per giustificare i propri fallimenti è facile…Colpa dei buonisti di sinistra. Amen.

    1. Scritto da Giuseppe

      Scusa forse hai preso troppo sole, io mi ricordo che un certo Maroni
      aveva la media annua di far entrare 4700 persone, adesso abbiamo la media delle 100.000 persone all’anno, se sono queste le soluzioni di sinistra e’ meglio che lasciate perdere!!!!!

      1. Scritto da hans

        I tempi Maroni sono passati, hai presente cosa sta succedendo nel mondo adesso? Non c’è più nemmeno il vostro idolo Gheddafi.

      2. Scritto da aldino

        Certo, la media si è abbassata perchè ha fatto la più grande sanatoria di tutti i tempi. Regolarizzando 750.000 immigrati clandestini al posto di espellerli.

  10. Scritto da Umberto 1

    Vero è che gli immigrati vanno gestiti al meglio e devono rispettare le nostre regole, però ragazzi io quando mi capita di vedere in tv o di leggere Feltri mi sembra di andare al bar sport. Ragionamenti banali e facili facili per arrivare non al cervello ma alla pancia della gente. credo che il problema sia molto più grande e complesso nel suo insieme per pensare di risolverlo dicendo “chiudiamo le frontiere” che è il modo migliore per NON AFFRONTARE IL PROBLEMA.

    1. Scritto da Alberto

      Mentre invece farli entrare tutti a prescindere è il peggior modo per non affrontare il problema.

      1. Scritto da Patrizio

        Hai difficoltà a comprendere ragionamenti difficili?

  11. Scritto da Elena

    Un’applauso a FELTRI. Bisogna cominciare a dire la verità basta con le bugie e le scuse, basta con i ragionamenti di persone, vedi Pezzotta sopra, che credono di aver capito la vita e con ironia deridono gli altri……. Non ne possiamo più di finti rifugiati di guerra, di immigrati e di personaggi che li giustificano. BASTA

    1. Scritto da Luigi

      Non svegliarti dal tuo sogno, ma Feltri fa parte di quell’ala politica che non ha fatto nulla per i clandestini/immigrati/rifugiati quando era al governo. Insomma, un chiacchierone… peccato vedere ancora i boccaloni.

  12. Scritto da Alberto

    Alla buon’ora!

  13. Scritto da Mark

    Non mi resta che sperare che anche gli altri paesi chiudano le frontiere agli italiani.
    Visto che si ragiona per luoghi comuni o generalizzazioni siamo tutti pizza,mafia e mandolino!

  14. Scritto da Pero

    povera Italia, che fine, ora perfino Questa gente, che viene qui pensando di trovare ricchezza e lavoro, solo i sinistroidi hanno avuto fin’ora il coraggio di non dire la verità, fra poco se li manterrano a casa loro, visto le balle che fin’ora hanno raccontato

  15. Scritto da Carlo Pezzotta

    Un’altro che non ha capito un’H. Arriveranno a milioni e vorrei tanto vedere te, Feltri, a chiudere le frontiere. Ricordarsi di raccogliere la testa dal ciscino il mattino, prima di uscire. Quei popoli vivevano tranquilli con le loro etnie e tribù, governati da un Ras, scelto dai loro compromessi. I tuoi amici americani, hanno pensato bene di rimettere in marcia, cosi, la loro industria degli armamenti. Si, chiudi le frontiere. Provaci tu e i tuoi amici.

    1. Scritto da guido da bg

      Feltri ha ragione.
      Ha espresso il pensiero della maggior parte degli italiani che si sentono non tutelati nella vita di ogni giorno. E non mi riferisco solo alla sicurezza fisica. Ai costi che l’italiano medio deve sopportare.
      Aiutiamo questi disperati a migliorare i loro paesi. Non a scappare

    2. Scritto da + verande x tutti

      Ecco invece quello che ha capito tutto. Prenditi un atlante e guarda da dove arrivano, controlla quanti stati attraversano e tutto per venire solo in italia, anzi al nord italia. Ti rendi conto o no che è tutto organizzato? Che ci sono migliaia di novelli negrieri che campano sui flussi? E che mare nostrum è un favore alla mafia e agli scafisti che vengono pagati per meno di metà viaggio? Perchè in spagna gli sparano e l’europa tace? Perchè credi ancora alle tv di regime?

      1. Scritto da Mark

        In Spagna non gli sparan più da anni.
        Magari spender tempo a braccare chi ci mangia su questi traffici invece di sparare sempre cazzate demagogiche come “chiudiamo le frontiere!” oppure “aiutiamoli a casa loro!” (comprando diamanti magari fomentando instabilità in quei paesi,ndr) o facendo manifestazioni in Ca’ Matta.
        Smettiamola di pensare al ns orticello. Ora siamo cittadini del mondo, se non ce ne siamo accorti. Sveglia!
        Cittadini del mondo solo per investire in Tanzania!
        Dai alà!

      2. Scritto da hugo

        In Spagna sparano… Non ho letto niente del genere, nemmeno sul giornale di feltri. Vuol dire che affondano i barconi con su donne e bambini? Smettila di inventare notizie.

    3. Scritto da Bergamo

      Quanto sei patetico con la storia degli americani, una percentuale minima fugge da zone di guerra, gli altri saltano sul barcone perché qui fanno quello che vogliono e i nostri politici pinocchio e alfano gli promettono mari e monti.
      Basta. Basta. Basta. Non c’è più posto per nessuno. Neanche per noi.