BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Pagazzano serata all’insegna del folk inglese con “Acoustic Strawbs”

Mercoledì 13 agosto al Palazzo Visconteo l’appuntamento è con il concerto della band degli “Acoustic Strawbs”, una delle più prestigiose band del folk progressive inglese.

Una delle più prestigiose band del folk progressive inglese terrà un concerto a Pagazzano, nella splendida cornice del locale castello visconteo, uno degli esemplari meglio conservati nel suo genere.

L’appuntamento è mercoledì 13 agosto alle 21 con gli “Acoustic Strawbs”. L’esibizione, che si inserisce nella rassegna internazionale di folk contemporaneo “Andar per musica”, rientra nell’ambito di un tour italiano che vedrà il gruppo britannico protagonista di festival in diversi luoghi prestigiosi, organizzato da Geomusic in collaborazione con il Comune e il Gruppo Civiltà Contadina di Pagazzano.

Gli “Strawbs” sono ora un trio chitarristico elettro-acustico guidato da Dave Cousins, fondatore della storica band, gli “Strawbs”, tra le band più accreditate della scena folk progressive inglese degli anni Settanta e Ottanta, i cui albums “From the Witchwood”, “Grave New World”, “Hero and Heroins” sono da considerarsi pietre miliari di quell’epoca. La band ha visto passare tra le proprie fila un gran numero di ottimi musicisti tra cui Sandy Denny e Rick Wakeman, poi tastierista negli Yes. Nel corso di una carriera più che trentennale, gli Strawbs si sono di volta in volta indirizzati verso molteplici strade: dai primi suoni acustici, al rock da grandi stadi e agli affollatissimi concerti americani della metà degli anni Settanta, fino ad acquisire una doppia identità, elettrica ed acustica, come ai primi tempi, connotata come “Acoustic Strawbs”. Tre chitarristi di prima qualità, impasti vocali che garantiscono esecuzioni ad alto di livello di cavalli di battaglia che hanno dato vita a veri e propri capolavori come “Dragonfly”, “From the Wichwood” e “Grave New World”.

Al fianco di Cousins ci sono Dave Lambert e Chas Cronk, eccezionali chitarristi non solo virtuosi ma perfetti compagni. La loro storia inizia quando Dave Cousins e Brian Willoughby vengono ingaggiati per un concerto a Twickenham sul finire del 2000, che sembrava dover esser cancellata in quanto Dave aveva dei problemi al polso per un incidente. Per mantenere l’impegno venne chiamato Dave Lambert ed il risultato fu così positivo ed intrigante che decisero di continuare a suonare insieme dando vita agli “Acoustic Strawbs”, lavorando a lungo sul repertorio in versione acustica ed entrando in studio per registrare il materiale che finirà su “Baroque & Roll”, l’album realizzato per la Witchwood Records che verrà lanciato in uno speciale concerto il 16 agosto 2001 al White Bear di Hounslow, prima delle tre serate al Fringe Festival di Edinburgo. Il singolo Alice’s Song – che esce nel 2002 col supporto della National Autistic Society – vede Dave alle prese col banjo appena acquistato. Acoustic Strawbs si imbarcano in una serie di date (più di 50) che li vedranno suonare nel 2002 nel Regno Unito e in Italia.

Nel frattempo una quantità di compilation degli Strawbs vengono pubblicate dalla Universal tra il 2002 e il 2003: prima “Collection”, poi “Tears and Pavan” nella serie “Introduction to…” e infine, per il mercato americano, “20th Century Masters – The Millenium Collection”, sino ai recenti albums che celebrano il 40° Anniversario con ospiti illustri tra i quali Rick Wakeman, che testimoniano non solo un prestigioso passato ma anche la rinnovata creatività della band. Negli ultimi anni, infine, la band è ritornata alla grande sulle scene internazionali ritrovando vitalità e stimoli come ai bei tempi, rimettendo addirittura in piedi, per particolari occasioni, anche la formazione ‘elettrica’ classica.

Già in concerto più volte in Italia, ore gli “Acoustic Strawbs” tornano nella classica formazione con Dave Cousins, Dave Lambert e Chas Chronk per presentare il loro ultimo album “Acoustic Gold”, celebrare il quarantesimo anniversario della band e farci rivivere le emozioni dei loro più grandi classici. Un’esclusiva di Geomusic.

Il costo di ingresso è di 10 euro. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.geomusic.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.