BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla festa in piazza di Albino si impara a fare il sapone

Sabato 9 agosto si svolgerà la nuova edizione della “Festa in piazza”, all'insegna di consumo attento e risparmio critico. Accanto al tradizionale mercatino, quest’anno, in programma ci sono un seminario sulle farine, laboratori per imparare a produrre il sapone in casa e per consocere meglio le erbe, ma anche un baratto di libri e fumetti.

Ad Albino torna l’appuntamento con “Festa in piazza”, proponendo un’edizione ricca di novità ed eventi.

Più precisamente, sabato 9 agosto in piazza san Giuliano verrà allestito il "Mercato agricolo e non solo…" che, come di consueto per il mese di agosto, si protrarrà per l’intera giornata.

Accanto al tradizionale mercato, dalle 8 alle 13, la "Festa In Piazza" prevede ulteriori attività interessanti come il seminario delle 10.30 sulle farine con distribuzione gratuita di pasta madre per la panificazione casalinga, mentre nel pomeriggio si potrà prendere parte a due laboratori di autoproduzione aperti a tutti, in cui ci si potrà cimentare nella preprazione del sapone fatto in casa e nell’utilizzo delle erbe. Non mancherano animazione per bambini, la colazione, gli aperitivi e la tradizionale cena con prodotti a kmZero dei produttori M&C, a filiera corta e da alcuni negozi di vicinato albinesi.

Da segnalare anche il baratto curato dalle comunità Kairos e Deinos, dove grandi e piccini sono invitati a portare i propri libri e fumetti da scambiare con altri. Infine, la serata si concluderà con la musica dal vivo degli Howlin’ Acoustic Bluesy. Sono previsti spazi al coperto in caso di pioggia.

I fondi raccolti durante la "Festa in Piazza" sono destinati a favore dell’associazione M&C, a sostegno dell’attività di gestione della qualità dei "Mercati agricoli e non solo…". Infatti, la manifestazione, organizzata dall’associazione “Mercato&Cittadinanza” in collaborazione con il Comune di Albino, ha l’obiettivo di promuovere la filiera corta e una sensibilità eco-sostenibile.

Per l’occasione, le bancarelle dei produttori offriranno formaggi, vini, olio, frutta e verdura, miele… delle aziende agricole del territorio oltreché detersivi e cosmetici importati dalle botteghe del commercio equo e solidale. Tutti prodotti non solo “a filiera corta” ma realizzati nel rispetto dei diritti del lavoro e dell’ambiente. Un’ottima offerta per il consumatore attento, un modo per dare concretezza alla sostenibilità e praticare il risparmio critico.

Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica mc@cittadinanzasostenibile.it oppure chiamare il numero 347.9303786 (Simonetta Rinaldi).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.