BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Profughi alla Ca’ Matta Interrogazione di Ribolla: “Quasi tutti clandestini” fotogallery

Dopo il presidio dei sindaci della Lega Nord alla Cà Matta di Ponteranica, dove il Parco dei Colli ha autorizzato l'accoglienza di profughi provenienti dall'Africa, arriva anche la richiesta ufficiale di spiegazioni da parte del capogruppo del Carroccio a Palafrizzoni Alberto Ribolla. Martedì 5 agosto stata presentata un'interrogazione al sindaco di Bergamo Giorgio Gori.

Più informazioni su

Dopo il presidio dei sindaci della Lega Nord alla Cà Matta di Ponteranica, dove il Parco dei Colli ha autorizzato l’accoglienza di profughi provenienti dall’Africa, arriva anche la richiesta ufficiale di spiegazioni da parte del capogruppo del Carroccio a Palafrizzoni Alberto Ribolla. Martedì 5 agosto stata presentata un’interrogazione al sindaco di Bergamo Giorgio Gori. “Da alcuni giorni è giunta notizia che il Comune di Bergamo, nella persona dell’Assessore alle politiche sociali Maria Carolina Marchesi, avrebbe chiesto al Presidente del Parco dei Colli Lucio Marotta, la disponibilità della “Cà Matta”, di proprietà dello stesso ente, per ospitare presunti profughi su richiesta della Prefettura di Bergamo. Tale edificio, immerso in un contesto ambientale tutelato, è utilizzato dalle scuole, dai CRE e dai Comuni del Parco per attività con i bambini e con gli adolescenti. Il Presidente del Parco aveva dato l’assenso all’utilizzo dell’edificio, pur non essendo fisicamente presente e senza convocare il Consiglio di Gestione, composto dai rappresentanti dei Comuni del Parco. Il vice Presidente del Parco, facente funzione, in assenza del Presidente, ha convocato con urgenza, anche su sollecitazione di alcuni amministratori locali dei Comuni del Parco, il Consiglio di Gestione, andato deserto, ed ha negato l’utilizzo della struttura per l’accoglienza dei presunti profughi. L’ebola è in forte diffusione nell’Africa Occidentale, zona di provenienza della maggior parte degli immigrati. Nelle ultime settimane ci sono stati diversi casi di tubercolosi tra il personale addetto alla prima accoglienza degli immigrati. Quasi l’80% dei cosiddetti profughi non riceve il diritto di asilo (a detta anche del direttore della Caritas don Claudio Visconti), ed è considerato a tutti gli effetti clandestino. Altre strutture nel recente passato sono state completamente devastate dai profughi (vedi Albergo Bonanza di Bianzano)”.

Ribolla chiede se sia “opportuno che la struttura, destinata, ai sensi dei regolamenti del Parco, alle scuole, ai Cre ed alle iniziative di tipo naturalistico dei Comuni del Parco, venga requisita per ospitare i presunti profughi. Se sono certi delle condizioni sanitarie degli immigrati, appurato che i controlli nei punti di approdo in Sicilia non sono accurati a causa della mancanza di personale medico. Se corrisponde al vero che l’Assessore Marchesi non ha voluto contattare il Vice Presidente del Parco dei Colli, in quel momento facente funzione, in assenza del Presidente, e se si per quale motivo”.

LO STORIFY CON IL PRESIDIO DI LUNEDI SERA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tex

    a potranga ???? ottimo !!!!!

  2. Scritto da il polemico

    una malattia non è grave fino a quando non si presenta realmente,però i soldi che si spendono togliendoli ai cittadini italiani sono reali sempre

    1. Scritto da Luca

      Vero. Dove posso leggere il tuo commento quando Maroni stanziava 500 milioni come prima fase. Quando obbligò le Regioni a prendersi in carico i migranti. Quando aumentò a 45 euro il contributo per immigrato (oggi a 35 euro). Quando inaugurò definendola eccellenza il Centro di Mineo. Sarei curioso di leggerlo. Magari imparo qualcosa.

  3. Scritto da federico

    E basta speculazioni leghiste Ribolla pensi a come ha governato male e si faccia piuttosto una seria autocritica, invece no. E’ ancora qua in agosto a speculare su quattro poveracci, non se ne può più.
    Meno male che politicamente si stanno estinguendo travolti dalle loro malefatte,dal Trota in giù….

  4. Scritto da a

    solite storie: adesso terrorizzano la gente con la storia dell’ebola convincendo la gente che si trasmette come il virus influenzale; con la storia della tubercolsi convincendo la gente che è solo colpa dei flussi migratori… solita becera campagna elettorale sulle spalle dei poveracci…

    1. Scritto da Kai

      allora mantienniteli tu, visto che sei così arrogante, Noi Cittadini Del Nord ci siamo stancati di mantenervi

      1. Scritto da Luigi

        Io sono cittadino del nord. E mi fa piacere aiutare persone che sono profughe di guerre e carestie, cosi come popoli stranieri fecero con i miei antenati che scappavano dall’Italia. Preferisco pagare il vitto ad un profugo che la consulenza a Ribolla.

        1. Scritto da Antonio

          In primis non sono profughi ne di guerre ne di carestie, in secondo io a differenza tua non li voglio mantenere, non ne hanno alcun diritto