BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fallimento Rvb System Bettoni, Uilm: “Servono certezze per i lavoratori”

Rimane preoccupante la situazione dei circa 40 dipendenti della Rvb System di Nese, in Valle Seriana, azienda operante nel settore della fabbricazione di pareti auto ventilanti per l’esterno dei palazzi dichiarata fallita il 18 luglio scorso.

Rimane preoccupante la situazione dei circa 40 dipendenti della Rvb System di Nese, in Valle Seriana, azienda operante nel settore della fabbricazione di pareti auto ventilanti per l’esterno dei palazzi dichiarata fallita il 18 luglio scorso. Nella mattina di martedì 5 agosto i rappresentanti sindacali di Uilm Uil e Fiom Cgil hanno incontrato il curatore fallimentare chiedendo di accelerare, nei limiti del possibile, l’iter per formalizzare la richiesta di cassa integrazione straordinaria. “Siamo di fronte a un contesto molto complesso – ha dichiarato al termine Damiano Bettoni, che sta seguendo la vertenza per conto della Uilm – in quanto la ricostruzione di tutta la documentazione necessaria è complicata dalla mancata operatività dei servizi amministrativi, affidati ad uffici esterni. Malgrado questo, il nostro obiettivo rimane quello di ottenere sia un incontro in Regione, anche con il coinvolgimento della Lia, sia l’apertura della procedura di mobilità in modo da consentire, a chi lo vorrà, di lasciare l’azienda”.

Le difficoltà della Rvb System si protraggono ormai da tempo: un primo anno di cassa straordinaria si era concluso nell’ottobre del 2013; poi erano seguiti altri mesi di cassa ordinaria. Ora, da gennaio, è partita un’ulteriore richiesta di ammortizzatori sociali ma, come ha puntualizzato Bettoni, “al momento i lavoratori non sanno neppure se l’Inps la accetterà. Le difficoltà sono sempre collegate alla documentazione necessaria. Quindi siamo di fronte a persone che non ricevono soldi, che non sanno a che titolo potranno essere retribuite, né quando, e che, inoltre, vantano alcune mensilità arretrate”.

“La confusione – ha concluso il sindacalista della Uilm – è massima. Noi ci auguriamo però che i nodi si risolvano perché le famiglie coinvolte in questa crisi hanno bisogno di certezze. Siamo, nonostante le difficoltà, fiduciosi e faremo di tutto per condurre in porto questa delicata trattativa”.

La prima udienza per il fallimento della Rvb System è stata fissata per il 10 dicembre prossimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.