BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La tv del 4 agosto la magia di “Grease” “Montalbano” e “Voyager”

Per la prima serata in tv, su Canale5 l’appuntamento è con il film musicale “Grease”, con Olivia Newton-John e John Travolta. Su RaiUno, invece, va in onda la replica della fiction “Il commissario Montalbano”, con Luca Zingaretti. Nel palinsesto delle altre reti televisive, spiccano “Voyager - AI confini della conoscenza”, con Roberto Giacobbo che ci porta alla scoperta di Napoli, su RaiDue, e il programma di attualità “In onda” su La7. Ecco tutti i programmi.

Olivia Newton-John e John Travolta saranno i protagonisti della prima serata in tv su Canale5. La rete ammiraglia Mediaset, infatti, questa sera propone la visione del film musicale “Grease”, il padre di tutti i musical, un’icona senza tempo che a ritmo di musica racconta l’amore tra Danny e Sandy.

Nel palinsesto delle altre reti televisive spiccano la replica della fiction “Il commissario Montalbano”, con Luca Zingaretti, su RaiUno, e “Voyager – AI confini della conoscenza”, con Roberto Giacobbo che ci porta alla scoperta di Napoli, su RaiDue. Da segnalare, infine, il film commedia “La banda degli onesti” su RaiTre, il film poliziesco “Arma letale 2” su Rete4, il telefilm “Person of interest” su Italia1, il programma di attualità “In onda” su La7 e la replica del programma di attualità e interviste “Le invasioni barbariche” su La7D.

Ecco tutti i programmi nel dettaglio, canale per canale, con le relative anticipazioni.

– Su RaiUno, alle 20.30 va in onda il varietà “Techetechetè – Vive la gente”, varietà che vede protagoniste le persone comuni e i loro commenti su tutto quanto li circonda raccolti dai telegiornali in sessant’anni di televisione, facendo da vivace e spesso esilarante didascalia alle scenette comiche e alle canzoni abitualmente proposte dalla trasmissione. A seguire, in prima serata, alle 21.20 l’appuntamento è con la fiction “Il commissario Montalbano”, con Luca Zingaretti e Cesare Bocci. Verrà proposto l’episodio intitolato “Le ali della Sfinge”. Questa puntata, andata in onda per la prima volta il 3 novembre 2008, viene ritrasmessa questa sera. Nell’episodio, non è un buon momento per il commissario Montalbano (Luca Zingaretti): con Livia ci sono continui litigi e incomprensioni. Una sera riceve una chiamata d’emergenza: in una vecchia discarica è stato trovato il cadavere di una ragazza nuda, e non ci sono borse o indumenti nelle vicinanze. L’unico indizio è un piccolo tatuaggio sulla spalla sinistra., che raffigura una farfalla.

– Su RaiDue, alle 21.20 “Voyager – Ai confini della conoscenza”. Roberto Giacobbo propone un viaggio alla scoperta di Napoli, a cominciare dal sottosuolo, dalle tracce archeologiche più antiche lasciate da Greci e Romani: poi la squadra di “Voyager” esplora una tomba rimasta sigillata per oltre 2 mila anni.

– Su RaiTre, alle 21.05 il film commedia “La banda degli onesti”, con Totò, Peppino De Filippo, Giacomo Furia, Gabriele Tinti, Giulia Rubini e Memmo Carotenuto. Un ex impiegato della zecca, prima di morire, confida al portiere Antonio Bonocore di aver sottratto alla zecca, tempo addietro, un cliché per la fabbricazione dei biglietti da diecimila lire, e lo scongiura di gettare il predetto cliché nel Tevere. Attratto dalla lusinga di una facile ricchezza, Antonio decide invece di consegnare il cliché per servirsene. Per la vagheggiata impresa trova due soci nelle persone del tipografo Lo Turco e di un imbianchino, tale Cardoni. Per procurarsi un biglietto da diecimila lire, che serva da modello, Antonio deve vendere il suo vecchio orologio. La perfetta riuscita della stampa della prima banconota, che viene spacciata in una tabaccheria, lo compensa del sacrificio. La fabbricazione delle banconote si svolge febbrilmente la notte nella tipografia di Lo Turco e i tre soci si dividono il prodotto del loro lavoro, felici di poter finalmente soddisfare alcuni desideri. Ma un fatto imprevisto viene a turbare la loro gioia: il figlio d’Antonio, guardia di finanza, viene trasferito a Roma ed assegnato al servizio speciale per la lotta contro i falsari. Quando viene a sapere dal figlio che i finanzieri sono sulle tracce di una banda di spacciatori di biglietti falsi, Antonio avverte i suoi soci, perché si liberino delle banconote false. Convinto che le autorità abbiano dei sospetti sul suo conto, Antonio decide di costituirsi per non rovinare la carriera dei figlio; ma apprende che la banda degli spacciatori è già stata arrestata e scopre che l’unico biglietto da lui spacciato era quello buono, frutto della vendita dell’orologio, ch’egli aveva scambiato con un biglietto falso. Felice per la scoperta, corre dai suoi complici ed apprende che nessuno di loro aveva mai spacciato un biglietto falso. Riconosciuta la propria onestà, i tre soci si liberano del pacchetto delle banconote, che non avevano avuto il coraggio di mettere in circolazione.

– Su Rete4, alle 21.15 il film poliziesco “Arma letale 2”, con Mel Gibson e Danny Glover. Di nuovo insieme gli agenti Roger Murtaugh e Martin Riggs, per proteggere il testimone di un importante processo per traffico di droga nel quale sono coinvolti anche dei diplomatici sudafricani.

– Su Canale5, alle 21.10 il film musicale “Grease”, con John Travolta, Olivia Newton-John, Stockard Channing e Jeff Conaway. Durante le vacanze estive, Danny ha conosciuto Sandy una ragazza australiana con la quale ha vissuto una profonda storia d’amore. Al rientro a scuola Danny trova con grande sorpresa Sandy, ma per far vedere ai suoi amici che è un duro non la calcola lasciando Sandy in lacrime. A seguire, in seconda serata, alle 23.40, l’appuntamento è con la fiction “La cortigiana – Parte seconda”. La serie racconta le vicissitudini della Bella Marie che avvengono nella città di Costanza durante la fine del Medioevo: siamo nel 1414 un periodo in cui aleggia lo spettro delle barberie e delle superstizioni. In questa seconda puntata, Ruppertus è sfuggito al rogo ed è riuscito tramite un escamotage a ricoprire un importante ruolo a corte. Ricopre, infatti, il prestigioso e terribile ruolo di Grande Inquisitore Papale. Il problema principale per la bella Marie è proprio Ruppertus, ossessionato da lei, escogiterà un piano per allontanare suo marito Michel. L’imperatore Sigismondo convocherà Michel per farlo partecipare alla guerra contro gli Hussiti, infatti, desidera ardentemente la sua valente partecipazione. Purtroppo le truppe del re sono guidate da Falco Von Hittenheim, un cavaliere corrotto, a cui è stato commissionato di uccidere il marito di Marie. Marie attende impazientemente il ritorno di Michel dai campi di battaglia, ma l’uomo non fa più ritorno. La bella protagonista non si arrende e inizia il suo viaggio alla ricerca di suo marito. Quali nuovi ostacoli incontrerà lungo il cammino?

– Su Italia1, alle 21.10 il telefilm “Person of interest”, con Sarah Shasi, Jim Caviezel e Michael Emerson. Vanno in onda due episodi: “Lethe, l’oblio” e “Aletheia, la verità”. Nel primo, mentre Reese attraversa un momento di crisi, Finch deve aiutare un suo ex compagno di università che si trova nei pasticci. Nel secondo, Rooth, Finch e Shaw cadono nelle mani di Diane, ma, grazie al tempestivo e provvidenziale intervento di Reese, tutto si risolve per il meglio.

– Su La7, alle 20.30 il programma di attualità "In onda”, condotto da Salvo Sottile con Alessandra Sardoni. La trasmissione, che discute degli argomenti di politica, economia e costume, va in onda nel preserale per tutto il corso dell’estate prendendo il posto di “Otto e mezzo” e Lilli Gruber. Il lunedì e il giovedì sera il format proseguirà per tutta la prima serata.

– Su La7D, alle 21.10 la replica del programma di attualità e di interviste “Le invasioni barbariche”, condotto da Daria Bignardi.

– Su Mtv, alle 21.10 “Vieni a vivere dai miei”. La trasmissione offre ad alcuni adolescenti l’opportunità di mettere alla prova la loro relazione sentimentale, vivendo per un periodo con i genitori, sotto lo stesso tetto. Riusciranno a dimostrare che sono fatti l’uno per l’altra?

– Su Rai4, alle 21.10 il film d’azione “Until death”, con Jean-Claude Van Damme. Il protagonista, Anthony Stowe è un poliziotto che non ama il suo lavoro, ha dei seri problemi con la droga e non è visto di buon occhio da superiori e colleghi. La situazione sembra peggiorare quando, durante una consegna di eroina, due agenti vengono uccisi e lui non riesce a mettere le mani né sulla droga né sui soldi. Anche sua moglie, che aspetta il figlio di un altro uomo, sta per lasciarlo e il suo ex socio, Callaghan, ordina a uno dei suoi di ucciderlo. Mentre è in coma, sua moglie viene rapita. Al suo risveglio, Anthony inizia la sua battaglia personale per cercare di diventare un uomo migliore…

– Su Rai5, alle 21.20 teatro “King Lear”, tragedia in cinque atti, in versi e prosa, scritta nel 1605-1606 da William Shakespeare. Al centro dello spettacolo, una drammatica vicenda di amore filiale, inganni e tradimenti. Con Laurence Olivier e la regia di Regia di Michael Elliot. Il vecchio Lear decide di dividere il regno tra le figlie Gonerilla, Regana e Cordelia. Questa, a differenza delle ipocrite sorelle, non sa fare pubblici proclami d’amore per il padre, ed è diseredata. Mentre Cordelia va sposa al re di Francia, le altre due, maritate ai duchi d’Albany e Cornovaglia, scacciano il re. Sull’orlo della follia, Lear vaga in una tempesta, solo, col suo giullare e il fido Kent, che lo conduce poi da Cordelia, sbarcata a Dover con truppe francesi. A seguire, alle 00.05 va in onda “Teatro in Italia”, con Dario Fo che racconta “L’Exultet e il Mistero Buffo”. Condannato dal cristianesimo dei primi secoli il teatro rinasce proprio nelle chiese; soprattutto in particolari situazioni come durante la Pasqua, quando è permesso travestirsi, recitare, prendersi gioco di chiunque, anche del clero e dei signori. Dall’ambone del Duomo di Modena, Fo ci parla dei rotoli degli exultet : quasi un teatro dipinto che i sacerdoti srotolavano perché tutti, anche la maggioranza analfabeta, potessero vedere oltre che ascoltare le storie del Vecchio e del Nuovo Testamento, le vite dei santi.

– Su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.10 il film musicale “Sparkle”, con Whitney Houston. Nella pellicola, Sparkle (Jordin Sparks) è la più giovane di tre sorelle che, supportate dalla madre Emma (Whitney Houston), sul finire degli anni Cinquanta provano a sfondare nel mondo della musica grazie alle loro straordinarie doti canore. Dal coro di una chiesa di Detroit, le tre sorelle raggiungono l’apice come interpreti durante l’era Motown formando un gruppo che scala in breve tempo le classifiche di tutto il mondo ma le loro vite private sono costellate di drammi, droga e problemi familiari che rischiano di far perdere di vista il loro reale sogno e di farle allontanare per sempre.

– Su La5, alle 21.10 il film commedia “Febbre da fieno – Incidenti d’amore”, con Diane Fleri e Giulia Michelin. Il protagonista, Matteo, l’eterno romantico, non riesce a dimenticare un amore che lo ha ferito. Lavora a Twinkled, in un negozio di modernariato, che necessita di aiuto per uscire dal caos e dalla crisi dovuta alla disorganizzazione del suo proprietario Stefano, un eterno Peter Pan, e di Franki, sua assistente sconclusionata. Un giorno fa capolino Camilla che con la sua grazia ridà vita al negozio, attorno a cui ruotano personaggi unici e stravaganti, parte di un mondo vintage colorato e nostalgico. Camilla timidamente cerca di conquistare Matteo troppo preso dal ricordo di Giovanna che gli ha spezzato il cuore. La presenza e la dolcezza di Camilla, però, diventano ogni giorno più importanti.

– Su RaiMovie, alle 21.15 il telefilm “Hell on wheels”, con Anson Mount. La serie segue l’avventurosa costruzione della Union Pacific attraverso il continente americano, raccontando con toni realistici e spesso assai crudi la comunità viaggiante di avventurieri, operai, capomastri, prostitute e sognatori lanciatasi verso l’Ovest sulla sua scia. Tra gli interpreti troviamo alcuni volti noti della cinematografia e della serialità americana: Colm Meaney, Anson Mount, Dominique McElligott e Common.

– Su Rai Premium, alle 21.10 la fiction “Cadfael – I misteri dell’abbazia”. La storia, ambientata in Inghilterra, negli anni della guerra civile tra la regina Maud e il re Steven, tra il 1135 e il 1145, narra delle indagini condotte da fratello Cadfael, un monaco dell’abbazia benedettina di Shrewsbury (al confine con il Galles), che fa luce su misteriosi episodi che coinvolgono il suo mondo.

– Su RaiSport1, alle 21.20 “Pallavolo Femminile: Grand Prix Italia – Repubblica Dominicana”.

– Su RaiSport2, alle 20.20 “Basket Nazionale – Torneo di Trieste Italia – Bosnia”.

– Su Iris, alle 21 il film poliziesco “36 – Quay des orfèvres”, con Daniel Auteuil, Gérard Depardieu e Daniel Duval. Parigi. Da diversi mesi, una banda di malviventi opera in totale impunità commettendo crimini di rara violenza. Il direttore della Polizia Giudiziaria, Robert Mancini ha detto a chiare lettere ai suoi più diretti collaboratori, Léo Vrinks capo della BRI (Squadra anticrimine) e Denis Klein, capo della BRB (Squadra Investigativa e di Pronto Intervento) che chi riuscirà a sgominare la banda prenderà il suo posto diventando il "grande capo" del 36, Quai des Orfèvres. Denis e Léo, un tempo grandi amici, sono ormai lontani su tutto, separati per sempre dalla vita, dal lavoro, dai loro uomini ma soprattutto dall’amore per una donna, Camille Vrinks.

– Su Mediaset Extra, alle 21.15 il film drammatico “Il delitto di via Poma”, con Giulia Bevilacqua. La sera del 7 agosto 1990, il cadavere di Simonetta Cesaroni (Astrid Meloni), brutalmente assassinata con 29 coltellate, viene ritrovato in un palazzo di via Poma nell’elegante quartiere di Roma Prati, presso la sede dell’ufficio in cui la ragazza lavorava come segretaria. Nessuno sembra aver notato niente di strano quel giorno e le ipotesi sull’assassino portano in varie direzioni, tanto che le indagini degli investigatori non portano da nessuna parte. A far luce sul delitto, vent’anni dopo, viene chiamato Niccolò Montella (Silvio Orlando), caparbio e intergerrimo ispettore capo della polizia deciso a dipanare il mistero.

– Su Top Crime, alle 21.05 il telefilm “Covert affairs”, con Piper Perabo e Christopher Gorham. Washington. Annie Walker è una giovane ragazza che, per cercare di dimenticare una scottante delusione amorosa, decide di arruolarsi nella Cia. Un mese prima della fine del suo addestramento, quando è ancora una recluta inesperta ed impreparata sotto molti punti di vista, viene sorprendentemente promossa ad agente operativo sul campo. I suoi superiori motivano questa scelta per via della sua perfetta padronanza con le lingue straniere, ma in realtà la sua promozione è dovuta esclusivamente al fatto che conosce molto bene un pericoloso ricercato a cui l’agenzia sta dando la caccia: Ben Mercer, il suo ex fidanzato, proprio l’uomo che, lasciandola, è stato la causa scatenante che l’ha spinta ad entrare nell’agenzia, e di cui la ragazza ignora il lato criminale. Annie viene tenuta all’oscuro di ciò dai suoi nuovi capi Joan ed Arthur Campbell, i quali contano di "sfruttare" Annie a sua insaputa per arrivare a Ben. Per aiutarla nella sua nuova vita da spia, l’agenzia le affianca Auggie Anderson, un agente che ha perso l’uso della vista in missione, il quale fa da guida ad Annie in un mondo dove è guardata con diffidenza, e dove deve ancora dimostrare le sue qualità.

– Su Real Time, alle 20.20 il reality "Extreme makeover. Diet edition". Al centro del programma, il difficile percorso di miglioramento del proprio aspetto e, in molti casi, della propria vita.

– Su RaiStoria, alle 20.50 “Il tempo e la storia Giuseppe Prezzolini: la voce dell’interventismo”, di Roberto Fagiolo, con il professor Emilio Gentile. Giuseppe Prezzolini, intellettuale, editore, giornalista e scrittore è stato uno degli uomini di cultura italiani più significativi del ‘900. La sua attività copre quasi tutto il XX secolo. Ha appena 18 anni quando viene assassinato Umberto I di Savoia e ne ha 99 quando si forma il primo governo a guida laica della Repubblica, presieduto da Giovanni Spadolini. In questa puntata si affronta un periodo particolare della lunga avventura umana e culturale di Giuseppe Prezzolini: dal dicembre 1908, quando nasce a Firenze la rivista La Voce, da lui fondata e diretta, al settembre 1911, l’inizio della guerra italo-turca per il controllo di Tripoli e della Cirenaica, fino al fatidico 24 maggio 1915 che segna l’intervento dell’Italia nel primo conflitto mondiale. Proprio Giuseppe Prezzolini, che firma i suoi articoli con lo pseudonimo Giuliano il Sofista, sarà uno dei più accesi sostenitori dell’intervento nella Prima guerra mondiale. A seguire, alle 21.35 l’appuntamento è con il film storico “Il mestiere delle armi”, di Ermanno Olmi, per il ciclo “Rewind – Binario Cinema”. Nelle campagne intorno a Mantova un gentiluomo, inviato dal generale Della Rovere duca d’Urbino, porta la notizia al marchese Gonzaga: "Messer Giovanni de’ Medici è stato colpito da una botta di falconetto in una gamba". Vengono approntate cure immediate, ma ben presto risulta evidente che non è possibile fermare la lenta agonia di Giovanni: quattro giorni, e poi la morte quando è "l’ultimo de novembre 1526". Giovanni ha 28 anni. Mentre si preparano i funerali, a ritroso vengono ripercorsi gli avvenimenti più recenti. Ecco dunque Giovanni nel suo ruolo di capitano dell’armata pontificia intenta alla campagna contro i Lanzichenecchi di Carlo V. L’obiettivo dell’armata è di impedire al nemico di passare il Po, in caso contrario, dopo quell’ostacolo, la strada per Roma sarebbe spianata. Il marchese Gonzaga, duca di Mantova, si è impegnato con Papa Clemente VII e la Serenissima di Venezia a collaborare per contrastare l’avanzata degli Alemanni. Ma, per propria convenienza, appena può offre riparo al Generale Frundsberg e ai suoi uomini. Anche Alfonso d’Este, duca di Ferrara, all’ultimo momento cede alle convenienti offerte di Carlo V e in più, per mostrargli gratitudine, fornisce in segreto alle truppe tedesche quattro esemplari di uno strumento nuovissimo: il falconetto affustato su ruote, ossia una ‘bombarda con palla da due libbre’. Nella notte del 23 novembre Giovanni apprende che la guarnigione tedesca ha trovato riparo presso il Serraglio di Mantova. Il giorno dopo l’imbarcazione con i falconetti attracca sulla riva mantovana. I fanti tedeschi si dispongono in posizione. Comincia a nevicare e tutti pensano ad una sospensione dei combattimenti. Giovanni però vuole vedere in faccia il generale nemico, e ordina di prepararsi. Nelle ombre della notte riconosce Frundsberg, anziano e malato. I due si salutano, poi Giovanni dà il segnale d’attacco. Quasi subito le bocche da fuoco cominciano a sparare. Resosi conto del tradimento, Giovanni capisce che la battaglia è impari, e quando viene colpito alla gamba deve ritirarsi. Ed ecco di nuovo il letto, l’agonia, la morte. Intanto i Lanzichenecchi attraversano l’Italia e arrivano a Roma. Nel 1572 la città del Papa viene completamente devastata.

– Su Italia2, alle 21.10 il film di fantascienza “La cosa”, con Kurt Russell. La protagonista, Kate Lloyd è una giovane una ricercatrice paleontologa che si unisce ad una spedizione norvegese in Antartide per indagare sulla scoperta di una nave spaziale intrappolata nei ghiacci. Quando dall’Ufo si scatenerà una "cosa" aliena che seminerà morte e panico, Kate sarà costretta a fare squadra con il pilota di elicotteri Sam per lottare per la sopravvivenza.

– Su Dmax, alle 21.10 “Affari in valigia”. Al centro del programma ci sono sia oggetti smarriti nel mondo messi all’asta dopo che per un periodo di tempo non sono stati reclamati dai proprietari (più frequentemente aeroporti, ma anche porti e società di trasporti) che aste della polizia statunitense. I protagonisti sono quattro commercianti, i coniugi Laurence e Sally Martin, l’imprenditore Mark Meyer e l’antiquario Billy Leroy, che vanno in queste aste, per poi rivendere ciò che hanno acquistato; spesso, i prodotti vengono valutati da antiquari ed esperti del luogo per ottenere una valutazione di vendita.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.