BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dietrofront del governo Saltano i quattromila pensionamenti della scuola

Il governo ci ripensa: salta il maxi pensionamento anticipato per quattromila insegnanti. L'esecutivo presenterà quattro emendamenti soppressivi al disegno di legge della Pubblica amministrazione. Lo ha annunciato il ministro Marianna Madia. Vengono così recepite le proteste del commissario alla spending review Carlo Cottarelli che lamentava l'impossibilità di tagliare le tasse (fine ultimo originario dei tagli alla spesa) se la politica continua a richiedere di dirottare risorse altrove.

Il governo ci ripensa: salta il maxi pensionamento anticipato per quattromila insegnanti. L’esecutivo presenterà quattro emendamenti soppressivi al disegno di legge della Pubblica amministrazione. Lo ha annunciato il ministro Marianna Madia. Vengono così recepite le proteste del commissario alla spending review Carlo Cottarelli che lamentava l’impossibilità di tagliare le tasse (fine ultimo originario dei tagli alla spesa) se la politica continua a richiedere di dirottare risorse altrove. 

A fare cambiare idea al governo, però, sono stati i rilievi della Ragioneria dello Stato che aveve evidenziato la norma tra quelle in difetto di copertura. Un emendamento del governo al dl P.A. rivede anche i limiti d’età per il pensionamento d’ufficio, eliminando il tetto dei 68 anni inserito per professori universitari e medici. Restano, invece, le soglie previste per il resto dei dipendenti pubblici (62 anni e 65 per i medici). Madia ha spiegato che il governo presenterà «4 emendamenti soppressivi» di alcuni punti del decreto tra cui la cosiddetta quota 96, che sbloccava 4 mila pensionamenti nella scuola. Un altro degli emendamenti dell’esecutivo riguarda i benefici previsti con riferimento alle vittime di atti di terrorismo, che saltano. Nella mattinata di lunedì inizierà l’esame degli emendamenti (circa 650) in commissione Affari Costituzionali del Senato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    beh,ci saranno da trovare i soldi per i vitalizi dei futuri tagliati in parlamento,sempre se verranno tagliati……..quindi è normale che non ci sono soldi per gli altri

    1. Scritto da Carmelo

      Tra una casta e l’altra (anche l’istruzione -italiana- rappresenta una casta: se non ti sei accorto la casta della scuola ha fatto vincere le elezioni a Renzi) non so quale sia meno dannosa al Paese!