BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Violi (5 Stelle): “Brebemi è l’ennesima fregatura per i lombardi”

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Dario Violi analizza i numeri di Brebemi e mette in guardi i cittadini dai costi della nuova autostrada che collega Brescia con Milano attraverso la Bassa bergamasca.

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Dario Violi analizza i numeri di Brebemi e mette in guardi i cittadini dai costi della nuova autostrada che collega Brescia con Milano attraverso la Bassa bergamasca.

"Nei giorni scorsi si sono visti titoloni sui giornali riguardo all’ottima performance di BreBeMi:”In una settimana già 100.000 veicoli”. Non uno che ricordi che il piano finanziario della stessa prevedeva che per essere sostenibile economicamente dovesse veder circolare almeno 80.000 veicoli al giorno. Ora, ammettiamo che l’autostrada è nuova, che è segnalata male e che la gente non è abituata ad usarla. Magari le auto raddoppieranno (per essere ottimisti). Il fatto che non ci siano camion però è abbastanza preoccupante: un’azienda di trasporti sicuramente sa già che l’autostrada esiste e sa se gli conviene o meno. Quindi, sempre con ottimismo, possiamo pensare che si arrivi a 30.000 veicoli al giorno: ne mancheranno comunque 50.000 per raggiungere il punto di equilibrio finanziario! Risultato? Un altro debito, l’ennesima fregatura per gli italiani e soprattutto per i lombardi, che pagheranno in almeno tre modi. Primo, la società concessionaria ha chiesto allo Stato mezzo miliardo di defiscalizzazione, che significa mezzo miliardo di gettito in meno ovvero evasione fiscale legalizzata. Secondo, sempre la Spa ha chiesto un prolungamento della concessione di altri 10 anni (prima che la strada divenga pubblica). Ma soprattutto, quando un anno fa le banche non volevano più erogare prestiti per la costruzione, Regione Lombardia ci ha messo la garanzia, tirandosi sul groppone tutto il rischio del debito. Quando invece è una piccola azienda ad avere bisogno di una garanzia su un prestito, oppure una giovane coppia per fare un mutuo sulla casa, Regione Lombardia dov’è?"

IL TWEET

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Romanese

    Non sono pro o contro la BreBeMi, ma vorrei che mi si spiegasse una cosa: proprio oggi tornando dalle vacanze e provenendo da Verona sulla A4 mi sono chiesto dovre sarei dovuto uscire per poter prendere la A 35 per poi uscire a Romano; qualcuno me lo Sto arrivando! Spiegare? Naturalmente zero indicazioni sulla A4, ma che sistema integrato autostradale abbiamo?

  2. Scritto da Romanese

    Non sono pro o contro la BreBeMi, ma vorrei che mi si spiegasse una cosa: proprio oggi tornando dalle vacanze e provenendo da Verona sulla A4 mi sono chiesto dovre sarei dovuto uscire per poter prendere la A 35 per poi uscire a Romano; qualcuno me lo Sto arrivando! Spiegare? Naturalmente zero indicazioni sulla A4, ma che sistema integrato autostradale abbiamo?

  3. Scritto da il polemico

    che gente che si trova in giro,ora non va bene l’autostrada,perchè è meglio continuare a farsi le code piuttosto che arrivare a destinazione prima,poi non va bene l’alta velocità,però poi il numero 2 del movimento si fa fotografare che va a roma con il pendolino….trovare un partito più farlocco del pd pareva impossibile,ma siamo sulla buona strada

    1. Scritto da V

      Il probblema é che il pd adesso governa,e parecchi dei suoi militanti sono stati presi”con le mani nella Marmellata”uno per tutti P. Greganti,che malgrado quello che aveva gia fatto,qualcuno dinuovo ha tesserato…
      Fino ad ora(e speriamo resti cosi)nessuno del M5S,a mai messo le mani nella”marmellata”!

      1. Scritto da Miki

        Salvo essere passati molti dei 5st da zero reddito a 12000 euro al mese nella dichiarazione dei redditi..

  4. Scritto da silvio

    Aggiungo al commento.
    Se poi i 5 stelle vogliono farci vivere come all’eta’ della pietra (ma in streemig) lo dicano e la gente se lo ricordera’ nelle urne.
    P.S
    mi sembra che Grillo e Violi viaggino in macchina e non con il carretto e il cavallo!!!

    1. Scritto da Alex

      Non è questione di eta’ della pietra, è questione di proporre un servizio realmente concorrenziale. In termini di pedaggio costa circa il doppio rispetto all’autostrada normale…le sembra il periodo giusto per proporre tariffe simili?

      1. Scritto da nuova

        chi ti obbliga a usare la nuova autostrada? usa la vecchia oppure usa le strade normali.

        1. Scritto da maccabeo

          Il Suo è un ragionamento a pera:è vero che non sono obbligato ad usarla,però finirò per pagarla senz’altro (o Lei non paga le tasse?) e,se un investimento pubblico è fallimentare come rapporto costi/benefici,mi sembra lecito farlo notare

  5. Scritto da silvio

    Lasciamo trascorrere almeno qualche mese in modo che tuto vada a regime(segnaletica, strade di collegamento informazione mediatica) poi si tireranno le somme.
    Se il piano finanziario reggera’ bene, se no (da abitante del nord(alla faccia del bresciano Violi di cinquestelle) sono contento comunque che paghi lo stato perché la BREBEMI non e’ certo la Salerno Reggio Calabria. e noi cittadini del nord e del resto d’Europa avremo un’alternativa all’ A4 o alle strade normali.

    1. Scritto da Lupo Alberto

      Ragionamenti politi di altissimo spessore…

      Il solo fatto che tu dica che Violi è Bresciano mostra tutta la tua ignoranza…

    2. Scritto da aris

      Noi invece non simo contenti che paghi lo Stato to per un’ opera tanto sbandierata in Project Financing che non costerà nulla allo Stato, con costi interamente sostenuti da privati, come più volte sbandierato dai politici (non M5S) che l’ autorizzarono annni fa. Se il progetto è sbagliato le perdite le sostengano i privati che l’ hanno voluto/progettato/realizzato. Esiste già l’ A4 che collega BS a MI: potevano forse fare a meno di farne una nuova?

  6. Scritto da Paolo

    Secondo me, la portata di un’opera come la Brebemi va valutata nel medio-lungo periodo (almeno 5-10 anni). Adesso magari non se ne vedono le piene potenzialità, ma tra un po’ sono sicuro che sarà stato un bene l’averla realizzata.

  7. Scritto da mario59

    Quel che non mi pare giusto è che , per costruire un autostrada abbiano espropriato d’accordo o meno, terreni privati a un sacco di gente…per poi consegnare il tutto agli interessi privati di pochi…come dire, usiamo gli strumenti pubblici per poi farci i nostri affari privati…questo paese sta prendendo un brutta direzione..ocio che poi tornare indietro, non è altrettanto facile.

  8. Scritto da emilio

    Quando è stata progettata non c’era la crisi.Se Voi politici invece di fare risse come ieri collaboraste tutti per risolvere i problemi dello stato Italiano(da cui siete profumatamente pagati), a quest’ora si progetterebbero altre autostrade.Se il pedaggio è costoso, c’è sempre l’alternativa A4,con tutti i disagi che comporta.

    1. Scritto da Lupo Alberto

      Due errori in un solo messaggio: 1) gli eletti del M5S ridanno allo Stato gran parte del loro stipendio; 2) quando la BreBeMi è stata progettata Il Movimento non esisteva ancora, quindi addossare a loro colpe per una progettazione inefficace è sbagliato.
      Certo che c’è sempre l’alternativa A4, però intanto c’è anche un altro mostro di cemento in mezzo alle scatole…
      Ecco un esempio dei danni che fa:
      https://www.bergamonews.it/cronaca/brebemi-distrugge-il-futuro-dei-giovani-157253

    2. Scritto da mario59

      Bravo…spero solo che la prossima autostrada dei ricchi, tocchi negativamente i tuoi interessi privati..magari se ne hai, espropriandoti qualche decina di ettari di terreno…in cambio di quattro soldi..per dare poi la possibilità a una società privata, di ingrassare alle spalle di tutti gli altri..te compreso.

  9. Scritto da DB

    Pur essendo più che simpatizzante del M5S, ritengo che un’analisi intellettualmente onesta avrebbe richiesto di valutare i dati dei transiti non nella prima settimana di apertura a fine luglio (cioè in un periodo certamente non caldo dal punto di vista del traffico pendolare e lavorativo), ma dopo l’estate, ad attività pienamente operative. Meglio rivedere i numeri ad ottobre-novembre, quando sarà più stabilizzato e definito il traffico pesante ed anche la segnaletica a contorno.

  10. Scritto da edoardo facchi

    Io credo che dovere di un politico sia quello di promuovere il bene comune e non quello di gufare a opera finita sperando nell’insuccesso altrui.
    Noi aspettavamo da lustri l’apertura della Bre-Be-Mi e solo dopo 18 anni il sogno si e` realizzato. Il problema del costo del pedaggio e` relativo e puo` essere benissimo risolto e aggiustato . Ma intanto l’opera c’e`. Non sono questi gli sprechi. Andate a fare l’erba altrove.

    1. Scritto da tommaso pignatelli

      Pienamente d’accordo sul fatto che “dovere di un politico sia quello di promuovere il bene comune”, in totale disaccordo sul fatto che BreTreMi abbia a che vedere con il bene comune. Più che un sogno, un incubo. Non lo definirei uno spreco, o un inutile doppione, come qualcuno potrebbe pensare, ma peggio. Una truffa, a cominciare dal nome. Ne riparliamo a ottobre. In autunno verificheremo se si tratta di un investimento infrastrutturale o di una inutile devastazione del territorio.

    2. Scritto da mario59

      Esatto Edoardo.. il bene comune si ottiene quando un’opera pubblica è usufruibile dalla maggior parte dei cittadini…ma in questo caso, ho paura che molti saranno costretti a continuare ad usare la vecchia A4 pertanto se la brebemi ha portato dei miglioramenti, li ha portati solo a chi può permettersi ogni giorno il costo del pedaggio..oltre ai miglioramenti delle tasche di chi l’ha costruita solo per ingrassare se stesso.
      Di pubblico li dentro ci sono solo gli espropri ai privati.

    3. Scritto da Lupo Alberto

      Se il problema da risolvere era svuotare le strade provinciali allora sarebbe stato meglio migliorare i collegamenti tra la A4 ed i paesi lontani, adesso invece abbiamo due autostrade che collegano Milano, Bergamo e Brescia ma per andare a Lecco (per non parlare di Sondrio) ci si mette ancora un’eternità…
      Se questi sono i vostri sogni allora è meglio che restiate svegli…

    4. Scritto da Lupo Alberto

      Il problema del costo del pedaggio è relativo? Ma ti rendi conto di cosa stai dicendo? Che convenienza ha una azienda o una persona a percorrere una strada che costa il doppio quando esiste già un’altra strada che parte ed arriva nello stesso punto e che costa la metà? Il rapporto costi/benefici rispetto ai pochi minuti in più che servono per percorrere la A4 è fortemente in passivo…

      1. Scritto da iaki

        …..io penso che il 95% di chi posta contro la realizzazione di ogni strada/tangenziale/autostrada o non esce mai di casa oppure lavora a 3km dalla propria residenza, provate ad immaginare se a bg non ci fossero le “tangenziali” oppure non ci fosse la 4 corsia sino a milano…lupo alberto e affini o vivete nei boschi oppure siete in malafede…il circolante aumenta inesorabilmente fatevene una ragione almeno sino all’avvento del teletrasporto.

    5. Scritto da Mancini Francesco

      Non voglio difendere l’articolo ma semplicemente dire che il costo del pedaggio sia un problema relativo e che possa essere benissimo risolto e aggiustato mi sembra una fesseria…
      Non e’ ne semplice ne sicuro che venga risolto ed e’ uno dei “freni” maggiori all’utilizzo della brebemi per molte persone