BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caso Yara, sabato la visita dei genitori di Bossetti in carcere

Domani, sabato 2 agosto, è in programma la visita di Ester Arzuffi e Giovanni Bossetti nel carcere di via Gleno, dove il presunto omicida di Yara Gambirasio è in isolamento dal 16 giugno

 Il momento tanto atteso da Massimo Giuseppe Bossetti sta per arrivare. Domani, sabato 2 agosto, è in programma la visita dei genitori nel carcere di Bergamo, dove è rinchiuso dallo scorso 16 giugno con la pesante accusa di aver barbaramente ucciso Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate Sopra scomparsa la sera del 16 novembre 2010 e ritrovata cadavere tre mesi dopo in un campo di Chignolo d’Isola.

Bossetti attraverso i suoi avvocati Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni, nelle settimane scorse aveva chiesto più volte di poter incontrare la madre, Ester Arzuffi, e Giovanni Bossetti, quello che fino al giorno prima dell’arresto credeva fosse suo padre.

Ma i risultati del test Dna eseguiti dagli inquirenti che stanno indagando sul caso hanno stabilito che Massimo in realtà è figlio naturale di Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, a 61 anni, con il quale Ester Arzuffi avrebbe avuto una relazione.

Una tesi finora sempre smentita dalla donna, che fin dalle prime ore dopo l’arresto ha giurato che Massimo è figlio del suo attuale marito.

Giovanni Bossetti, gravemente malato, fino a pochi giorni fa era ricoverato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Per questo l’incontro in carcere, salvo complicazioni, si svolgerà soltanto domani. 

Nel frattempo Massimo Giuseppe Bossetti è rinchiuso in isolamento ormai da 45 giorni, ma continua a dichiarsi innocente e in grado di dimostrare la propria estraneità ai fatti.

Proseguono invece le indagini per supportare la prova del Dna ritrovato sugli indumenti di Yara, con la quale gli inquirenti hanno fermato Bossetti come presunto omicida. Ora però il periodo estivo e le ferie rischiano di allungare ulteriormente i tempi di un’indagine che si sta dimostrando sempre più complessa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesca

    Ma poveraccio cosa…nega l evidenza!!

  2. Scritto da Raf

    Scusa Peppino sei al corrente di molti omicidi, ladri o truffatori che dichiarano la propria colpevolezza ? Io non so se Bossetti sia inoocente o colpevole ma se dovessero rilasciare tutti quelli che si dichiarano innocenti penso che le carceri sarebbero vuote.

    1. Scritto da Dario

      Ineccepibile!

  3. Scritto da Peppino

    se dice che è innocente lasciatelo libero, non vi sono prove certe per accusarlo, poveraccio

    1. Scritto da cornel

      stai scherzando spero……..