BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si stappa Quadrifoglio il primo spumante rosè dell’Azienda Pecis fotogallery

Presentato il 30 giugno scorso “Quadrifoglio”, il nuovo spumante rosè dell'azienda Angelo Pecis di San Paolo d'Argon.

Colore rosa acceso, sentore fruttato e dal sapore delicato: sono le caratteristiche di Quadrifoglio, il nuovo spumante dell'Azienda Pecis. Uno spumante metodo classico ottenuto con sole uve di Franconia, un vitigno a bacca rossa di origine austriaca che nella Bergamasca si è ben sviluppato dalla seconda metà dell’Ottocento, tanto che ha assunto localmente il nome di “Imberghem”.

“Ancora una volta il Franconia dimostra di amare le colline orobiche perchè il risultato è più che buono – afferma l’enologo Massimo Gigola che segue l'azienda Pecis -. È vino giovane, piacevole. Per questa prima sboccatura è rimasto sui lieviti 15 mesi, per le altre bottiglie aspetteremo qualche mese in più per vederne l’evoluzione”.

La produzione per ora è di sole 2mila bottiglie con la vendemmia 2012, ma l'esperimento é stato ripetuto con la vendemmia 2013. Nell'occasione della presentazione è stato offerto al pubblico una piccola favola scritta da Elena Pezzoli con le illustrazioni di Sarolta Szulyovszky che narra la nascita di questo spumante rosè.

Il nuovo spumante si aggiunge ai vini già prodotti dall'azienda Pecis: San Pietro delle Passere (Valcalepio Rosso Doc e Bianco Doc); Rosso della Pezia (Valcalepio Rosso Riserva Doc); Imberghem, Terre del Colleoni (Franconia Doc); Pecis Maximus Brut (Vino spumante metodo classico); Gaio delle Passere (vino spumante dry metodo classico); Laurenzio (moscato della Bergamasca Igt); Argo (valcalepio Moscato Passito Doc).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.