BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Discoteca silenziosa, debutto da urlo: “Sogno? All’aperto in città alta”

Francesco Ravasio è uno degli organizzatori del silent party di sabato 21 giugno al Golf Indoor di Mozzo: un debutto super, con oltre 700 partecipanti, e un sogno nel cassetto, quello di riproporlo all'aperto in città alta.

Tra scetticismo, critiche e voglia di novità si è svolto sabato 21 giugno il primo Silent party bergamasco: organizzato dai ragazzi del Simon Limon in collaborazione con MyMimmo al Golf Indoor di Mozzo ha attirato più di 700 persone che hanno partecipato al pool party prima e alla discoteca silenziosa poi.

“E' stato un grande successo – commenta Francesco Ravasio, uno degli organizzatori – durante tutte le 12 ore dell'evento. Prima la festa in piscina e poi, da mezzanotte alle 3, il silent party. Abbiamo registrato oltre 700 ingressi e le circa 600 cuffie che avevamo a disposizione per la serata sono andate letteralmente a ruba. Abbiamo visto gente andare e venire ma, un po' per curiosità e un po' per la voglia di sperimentare una novità, sono tornati quasi tutti per il grande appuntamento serale e qualcuno è venuto appositamente per quello”.

Ravasio, come vi è venuta l'idea?

Qualche mese fa ci era arrivato l'invito per un evento simile e allora abbiamo iniziato ad informarci in rete, abbiamo contattato il fornitore dell'impianto e delle cuffie, il Silent Disco By Silentsystem. Non abbiamo inventato nulla ma a Bergamo non era ancora arrivato: avevamo in mente una grande festa ma non volevamo chiudere alle 11.30 come ci era stato imposto. Il party silenzioso era la soluzione, il compromesso che ci permetteva di fare festa fino alle 3 di notte senza creare disagi al vicinato.

La serata come si è svolta?

A mezzanotte abbiamo dato il via al party e tutte le cuffie a nostra disposizione sono state distribuite in pochissimo tempo. Anche chi non ha potuto partecipare direttamente al silent ha potuto godersi uno spettacolo nello spettacolo: c'è infatti una base bassissima anche per chi non è dotato di cuffie o per chi decide di togliersele ed è davvero suggestivo vedere 600 cuffie illuminarsi al buio in tre colori diversi.

Dopo il successo di questa prima serata avete già programmato altre date?

Sicuramente ripeteremo l'esperienza il 19 luglio ma siamo già stati contattati anche da altri locali per riproporlo in location diverse dal Golf Indoor di Mozzo.

Ad esempio?

La sfida sarebbe riproporla all'aperto, magari in Città alta ma siamo consapevoli che ci vorrebbe uno sforzo grandissimo, anche solo in termini di permessi. Dipenderebbe molto anche dalle persone, da tutti i partecipanti all'evento.

Che cosa vi ha spinto ad organizzare un silent party a Bergamo? Vi sono arrivate molte critiche.

L'input iniziale è stato quello di poter tenere aperto fino a tarda ora. Visto dal fuori poteva sembrare una stupidata e tanta gente è partita prevenuta. Io che non c'ero mai stato sarei andato anche solo per verificare di persona. Si propone come un nuovo modo di fare festa e può unire l'utile al dilettevole perchè, togliendo le cuffie, si rimane in un ambiente frequentato e in cui è possibile parlare. A Bergamo, comunque, è sempre complicatissimo provare a fare qualcosa.

Secondo te questo tipo di evento può essere il futuro?

Credo che così come è ora possa essere una moda che può durare un annetto, non credo possa essere rivoluzionaria. Però tenta di smuovere l'idea di discoteca classica rendendola più flessibile.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lele

    l’esaltazione della solitudine. che tristezza

  2. Scritto da Giuseppe

    Ma scusa adesso è Gori che comanda e non è tutto possibile? O le aspettative già si sono sgonfiate? Mojito per tutti prima in campagna elettorale e adesso Bergamo torna indietro, hanno anche rinviato Vivi Bergamo il Giovedì!!

  3. Scritto da Filippo

    Bella idea. E’ vero. Complimenti.
    Aldilà di questo dico: che palle ! Tutto questo impegno, tutta questa preoccupazione, tutte queste energie impegnate al “divertimento”..
    Che noia !
    Cosa significa divertirsi ? Bisogna per forza divertirsi ? !

    1. Scritto da gianluca

      senti, amico, non so se sei serio o scherzi ma senza il divertimento ognuno di noi vivrebbe una vita vuota e inutile