Quantcast
I carabinieri festeggiano 200 anni di storia: "Fondamentali per Bergamo" - BergamoNews
La cerimonia

I carabinieri festeggiano 200 anni di storia: “Fondamentali per Bergamo”

Si è svolta lunedì mattina al comando di via Delle Valli la celebrazione del 200esimo Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. La cerimonia si è aperta con il discorso del Colonnello Antonio Bandiera: "Un pensiero, grato e deferente, ai nostri caduti"

Si è svolta lunedì mattina (9 giugno) al comando di via Delle Valli la celebrazione del 200esimo Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

La cerimonia si è aperta con il discorso del Colonnello Antonio Bandiera: "Un pensiero, grato e deferente, ai nostri Caduti, che nella forza del loro credo hanno trovato il coraggio di donare la propria vita per il bene altrui. Se lo straordinario legame che unisce la popolazione alla nostra Istituzione si è potuto continuamente consolidare, in due secoli di storia italiana, è, in primo luogo, merito del sacrificio di tanti Carabinieri che, in ogni tempo, in pace e in guerra, in patria ed all’estero, hanno sacrificato la loro vita, ovunque ci sia stato bisogno di salvaguardare la convivenza civile, di portare soccorso, di ripristinare la pace".

L’Arma dei Carabinieri celebra quest’anno il suo Bicentenario della Fondazione, evento di profondo significato per tutti gli appartenenti all’Istituzione e per i cittadini che riconoscono nella “Benemerita” un punto di riferimento certo per la collettività nazionale. "Nel territorio della provincia di Bergamo la presenza dell’Arma è capillare, forte di ben 49 Stazioni ed una Tenenza – ha proseguito Bandiera-. Proprio ai Comandanti di questi Reparti fondamentali, di cui vediamo una rappresentanza schierata, indirizzo un particolare apprezzamento. Il Maresciallo Comandante della Stazione è ancora oggi punto di riferimento per la propria comunità.

Si tratta di Comandanti seri, concreti e capaci, che sanno motivare e indirizzare i loro uomini e donne e produrre moltissimo in termini di sicurezza reale e percepita, di controllo del territorio e di difesa della legalità. Le nostre Stazioni sono il perno dell’Istituzione, antiche e particolarmente amate dal Popolo italiano per quella consolidata, peculiare e riconosciuta capacità di coniugare efficienza operativa e sensibilità umana. Un ruolo centrale nella vita dell’Arma e degli italiani, poiché le Stazioni dei Carabinieri, quali imprescindibili presidi di sicurezza ed esemplare espressione di prossimità dello Stato al cittadino, sono quotidianamente impegnate in una costante azione di vigilanza, sostegno e vicinanza alla collettività anche nei più piccoli centri".

Poi spazio ad alcuni dati: "Nel 2013 sono stati perseguiti dall’arma 44822 delitti su un totale di 49908, pari quindi all’89,8 % dei delitti perseguiti da tutte le Forze di Polizia; operati 799 arresti e denunciate a piede libero 7460 persone; svolti 52.280 servizi esterni (di cui 1949 svolti dai carabinieri di quartiere); assicurati 20794 interventi a seguito di chiamata al numero di pronto intervento 112 NUE. E’ stata, ed è, un’opera incessante di prevenzione e repressione della criminalità predatoria e del crimine organizzato, che continueremo a porre in essere grazie alla fondamentale e decisiva collaborazione e fiducia delle sane e laboriose popolazioni bergamasche ed al clima sinergico e di piena sintonia con le altre Forze dell’Ordine. Nella nostra Provincia le Forze di Polizia dimostrano ogni giorno di avere colto il vero spirito del coordinamento nella collaborazione stretta e leale, ove le diverse peculiarità, professionalità e competenze si completano a vicenda".

 

Infine la consegna dei riconoscimenti:
Encomio semplice di reparto concesso in data 22 agosto 2013 dal Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” al Nucleo Investigativo di Bergamo e al Comando Stazione Carabinieri di Romano di Lombardia: CONSEGNA LA RICOMPENSA IL PREFETTO DI BERGAMO DOTTORESSA FRANCESCA FERRANDINO NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE E STAZIONE DISTACCATA CON PERSERVERANTE SINERGICO IMPEGNO, ELEVATA PROFESSIONALITA’ E CORALE AMALGAMA DEI SUOI COMPONENTI, OFFRIVA DETERMINANTE SUPPORTO A COMMILITONE CHE, ALL’INTERNO DI UN’AGENZIA DELLE ENTRATE, ERA IMPEGNATO IN UN’ESTENUANTE OPERA DI CONVINCIMENTO NEI CONFRONTI DI UN UOMO ARMATO DI FUCILE CHE AVEVA PRESO IN OSTAGGIO CINQUE IMPIEGATI. L’INTERVENTO SI CONCLUDEVA CON LA LIBERAZIONE DEGLI OSTAGGI E LA RESA DEL SEQUESTRATORE. Romano di Lombardia (BG), 3 maggio 2012.

encomio semplice concesso in data 7 agosto 2013 dal Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” al Maresciallo Capo Stefano TAVA e all’Appuntato Scelto Igor BAFFELLI rispettivamente Comandante e addetto alla Stazione Carabinieri di Calcio (BG): CONSEGNA LA RICOMPENSA S.E. IL VESCOVO DI BERGAMO MONSIGNOR FRANCESCO BESCHI COMANDANTE E ADDETTO A STAZIONE DISTACCATA, DANDO PROVA DI ALTO SENSO DEL DOVERE E FERMA DETERMINAZIONE, INTERVENIVA, UNITAMERTE A COMMILITONE, PRESSO UNA PALAZZINA, ALL’INTERNO DELLA QUALE UN UOMO, IN STATO DI ALTERAZIONE DOVUTO ALL’USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, MINACCIAVA DI FAR ESPLODERE UNA BOMBOLA DEL GAS. L’OPERAZIONE, CHE CONSENTIVA ANCHE DI PORRE IN SICUREZZA LA BOMBOLA, SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DEL PREVENUTO. Antegnate (BG), 13 giugno 2012

ELOGIO SCRITTO concesso in data 2 febbraio 2014 dal Comandante della Legione Carabinieri “Lombardia” al Luogotenente Giuseppe CAPPELLI, al Maresciallo Capo Giuliano PARISI e al Brigadiere Adriano FILICE, addetti al Nucleo Investigativo di Bergamo: CONSEGNA LA RICOMPENSA IL QUESTORE DI BERGAMO DOTT. FORTUNATO FINOLLI “ADDETTI A NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, EVIDENZIANDO SPICCATE CAPACITA’ PROFESSIONALI, COSTANTE E LODEVOLE SENSO DEL DOVERE ED ELEVATO RENDIMENTO IN SERVIZIO, PARTECIPAVA A PROLUNGATA E COMLESSA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE DEDITO AL FAVOREGGIAMENTO DELL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ESECUZIONE DI NOVE PROVVEDIMENTI CAUTELARI”. Provincia di Bergamo e territorio nazionale, ottobre 2011-maggio 2012.

LETTERA DI APPREZZAMENTO DEL COMANDANTE INTERREGIONALE CARABINIERI “PASTRENGO” DI MILANO concessa in data 13 maggio 2014 al Carabiniere Alessio DE SANCTIS addetto alla Stazione Carabinieri di Almenno San Salvatore (BG): “IL 9 MAGGIO 2014 IN MAPELLO (BG), LIBERO DAL SERVIZIO, DIMOSTRANDO ELEVATA PROFESSIONALITA’ E ALTO SENSO DEL DOVERE TRAEVA IN ARRESTO UN CITTADINO EXTRACOMUNITARIO RESOSI RESPONSABILE DI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO COCAINA POSTA SOTTO SEQUESTRO”. CONSEGNA LA RICOMPENSA IL COMANDANTE PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI BERGAMO COL. VINCENZO TOMEI

LETTERA DI APPREZZAMENTO DEL COMANDANTE INTERREGIONALE CARABINIERI “PASTRENGO” DI MILANO concessa in data 3 maggio 2014 al Luogotenente Biagio MONDI’ Comandante della Stazione Carabinieri di Curno (BG): “DIMOSTRANDO ELEVATA PROFESSIONALITA’, CORAGGIO E NON COMUNE SPREZZO DEL PERICOLO, IN DATA 2 MAGGIO 2014 INTERVENIVA NEL CORSO DI UNA RAPINA IN ATTO IN DANNO DI UN’ANZIANA DONNA, RIUSCENDO NONOSTANTE LE RIPETUTE PERCOSSE SUBITE, A TRARRE IN ARRESTO PERICOLOSA MALVIVENTE ED A RECUPERARE LA SOMMA DI DENARO SOTTRATTA”. CONSEGNA LA RICOMPENSA IL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI BERGAMO COL. ANTONIO BANDIERA

LETTERA DI APPREZZAMENTO DEL COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI DI BERGAMO concessa in data 5 giugno 2014 al Luogotenente Stefano RASERA, Capo Sezione Segreteria e Personale dell’Ufficio Comando Provinciale di Bergamo. CONSEGNA LA RICOMPENSA IL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI BERGAMO COL. ANTONIO BANDIERA Luogotenente di pregevoli qualità professionali ed umane, sempre distintosi per l’encomiabile attaccamento ai valori fondanti dell’Istituzione, l’altissimo senso del dovere e l’entusiasmo profuso per decenni nelle attività di servizio svolte tra le fila dell’Arma bergamasca, in qualità di Capo Sezione Segreteria e Personale del Comando Provinciale Carabinieri di Bergamo ha fornito un servizio di altissimo profilo impegnandosi per la migliore soluzione delle complesse problematiche inerenti alla gestione del personale con intelligente competenza mai disgiunta da umanità. Ha così assicurato costantemente risultati di pregevole livello offrendo al proprio Comando una incondizionata e preziosa collaborazione sempre orientata a garantire ai Carabinieri di ogni ruolo e grado le migliori condizioni per operare al meglio. Nel darLe atto dell’eccellente opera svolta e dei pregevoli risultati conseguiti, mi è veramente gradito esprimerLe il mio vivissimo compiacimento e la mia sentita e sincera gratitudine.

LETTERA DI APPREZZAMENTO DEL COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI DI BERGAMO concessa in data 17 maggio 2014 al Luogotenente Antonio PESOLA, Comandante del Nucleo Comando della Compagnia Carabinieri di Zogno (BG) CONSEGNA LA RICOMPENSA IL COMANDANTE PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI BERGAMO COL. ANTONIO BANDIERA L’attività svolta dalla S.V. nell’attenta pianificazione ed esecuzione dei cicli di conferenze per la diffusione della cultura della legalità, presso vari Istituti d’Istruzione del territorio di competenza, ha evidenziato l’altissimo senso del dovere, le emergenti qualità etico-militari e la sedimentata esperienza, che contraddistinguono il suo operato. Nel darle atto dell’eccellente lavoro svolto con intelligente spirito d’iniziativa e degli eccellenti risultati conseguiti, mi è particolarmente gradito esprimerLe il mio vivissimo apprezzamento e la mia sincera gratitudine.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI