Onlus

Fondo Cantamessa: dagli studenti di Trescore i primi contributi

Sono i giovani di Trescore i primi ad essersi attivati per sostenere il nuovo fondo Eleonora Cantamessa: gli studenti del liceo “Lorenzo Federici” hanno raccolto 850 euro per contribuire al finanziamento di attività non-profit in favore di donne in stato di disagio.

Sono i giovani di Trescore i primi ad essersi attivati per sostenere il nuovo fondo Eleonora Cantamessa. Proprio dal paese dove viveva la dottoressa, morta nella tragedia di Chiuduno del settembre scorso, giungono i primi contributi al fondo che finanzierà attività non-profit in favore di donne in stato di disagio.

Gli studenti del Liceo “Lorenzo Federici” hanno raccolto in totale 850 euro. Insieme alle altre donazioni che arriveranno, questo strumento di filantropia permetterà di dare continuità all’attività di Eleonora Cantamessa.

La dottoressa di Trescore Balneario, infatti, si fermava spesso nel suo ambulatorio per aiutare le donne che non potevano permettersi una visita ginecologica. Il fondo funziona in questo modo: con i contributi raccolti si andranno a sostenere progetti (rigorosamente senza scopo di lucro) in favore delle donne.

Per continuare a donare si può fare un bonifico a Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus presso Banca Prossima – Iban: IT43 J 03359 01600 100000015269, causale “Fondo Cantamessa”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Eleonora Cantamessa
Trescore
Eleonora caduta sul lavoro Le lacrime del fratello, presidente delle Ferrovie
Eleonora Cantamessa
Il riconoscimento
Onorificenza della Regione a Eleonora Cantamessa “Esempio per la società”
Mariella, mamma di Eleonora, e Carlo Vimercati
Bergamo
Un fondo per le donne fa rivivere l’umanità di Eleonora Cantamessa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI