Quantcast
"Tasi, si fa tutto online Su Palazzo Uffici Gori critica ma non propone" - BergamoNews
Comune di bergamo

“Tasi, si fa tutto online Su Palazzo Uffici Gori critica ma non propone” video

Il Comune di Bergamo fa ulteriore chiarezza sulla Tasi e sulla possibilità di pagarla online e poi respinge le critiche del candidato del centrosinistra Giorgio Gori: “Critica ma non vediamo proposte alternative. Sulla Tasi garantiamo un servizio che in molti non fanno e online si può compilare il modello F24”.

Il Comune di Bergamo prova a fare ulteriore chiarezza sulla questione Tasi che, mercoledì mattina, ha raggiunto l’apice del caos con una lunga coda all’Ufficio tributi di via Sora: l’assessore al Bilancio e ai Tributi Enrico Facoetti ha così percorso passo passo tutti gli step che il cittadino può comodamente compiere da casa sul sito del Comune per avere tra le mani il modello F24 già compilato e pronto per il pagamento.

“Partendo dalla home page del nostro sito – commenta Facoetti – si può raggiungere la pagina della Tasi in pochi passi. O scrivendo ‘Tasi’ nel campo ‘Ricerca per parola nel sito…’ che vi porterà direttamente alla pagina cercata oppure facendo il percorso ‘Gli uffici dalla A alla Z’, ‘Tributi e pubblicità’, ‘Tasi’. Ci sono poi due modi per il calcolo: tramite un calcolatore o tramite codice fiscale. Entrambi permettono di preparare il modello F24 completo e di stamparlo. Da giovedì, comunque, in Home page ci sarà un banner in evidenza per facilitare ulteriormente i cittadini”.

Tornando sull’inconveniente di mercoledì mattina Facoetti precisa: “La confusione normativa non facilita il compito del contribuente che molte volte si rivolge agli uffici comunali per chiedere spiegazioni, assistenza o anche solo una verifica sulla correttezza del modello F24 già compilato. Da quando abbiamo deliberato sulla Tasi il contribuente può fare tutto quanto online ma il Comune ha comunque messo a disposizione questo servizio di assistenza che, a giudicare da come si comportano altre amministrazioni, non è scontato: per noi sarebbe difficile incrociare tutti i dati e inviare casa per casa i modelli compilati perchè i dati che noi abbiamo sono aggiornati al 2012 e nel 2013 l’Imu non si è pagata. E le ultime modifiche normative sono state fatte il 5 maggio”.

Sulla polemica sollevata dal candidato sindaco del centrosinistra Giorgio Gori, sia nel merito dell’Ufficio tributi che su Palazzo Uffici, la risposta è stata affidata al direttore generale del Comune di Bergamo Ivan Mazzoleni e al portavoce del sindaco Giorgio Lazzari.

“La concomitanza con il periodo elettorale e l’avvicinarsi della scadenza non aiutano – ha commentato Lazzari – Abbiamo preferito lasciare l’Ufficio tributi in via Sora per non aggiungere criticità a criticità. Lo sportello polifunzionale sarà pienamente attivo dopo le elezioni quando, a luglio o a cavallo dell’estate, completeremo il trasloco. Nei giorni scorsi anche il sindaco Franco Tentorio è stato in via Sora a portare supporto ai cittadini senza nessuna passerella. In caso di rielezione, comunque, a Palazzo Uffici verrà aggiunto un ulteriore servizio. Sarà un pronto intervento per le emergenze che raccoglie segnalazioni e interviene praticamente in tempo reale, come in caso di strade dissestate”.

A Palazzo Uffici – continua Mazzoleni – chiunque sarà chiamato ad amministrare troverà una situazione sicuramente migliore di quella che abbiamo trovato noi. Abbiamo speso quasi 3 milioni di euro per la messa in sicurezza e per l’ammodernamento dei locali. Le critiche ci possono stare, ma le proposte quali sono? L‘avvio dell’attività è ancora in fase sperimentale, poi sarà ripensata in base a quanto segnalato. Noi puntiamo sulla funzionalità della struttura, non sull’estetica: l’importante è che sia comodo e che dia il servizio migliore per i cittadini che, per ora, non si sono mai lamentati. Magari ci potrà essere qualche disagio per i dipendenti ma, se c’è, è un sacrificio che chiediamo per rendere la vita più semplice ai bergamaschi”.

leggi anche
Tasi, ecco chi paga entro il 16 giugno
Tasse&case
Tasi, chi paga a Bergamo? Ecco i 29 Comuni alla cassa entro il 16 giugno
Code in via Sora per il pagamento della Tasi
Tributi
Caos Tasi, code in via Sora 180 in attesa: come evitarle – Il video
Caos Tasi
La denuncia di gori
“Milioni di euro spesi ma i nuovi uffici comunali causano molti problemi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it