BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tasi, si fa tutto online Su Palazzo Uffici Gori critica ma non propone” video

Il Comune di Bergamo fa ulteriore chiarezza sulla Tasi e sulla possibilità di pagarla online e poi respinge le critiche del candidato del centrosinistra Giorgio Gori: “Critica ma non vediamo proposte alternative. Sulla Tasi garantiamo un servizio che in molti non fanno e online si può compilare il modello F24”.

Più informazioni su

Il Comune di Bergamo prova a fare ulteriore chiarezza sulla questione Tasi che, mercoledì mattina, ha raggiunto l’apice del caos con una lunga coda all’Ufficio tributi di via Sora: l’assessore al Bilancio e ai Tributi Enrico Facoetti ha così percorso passo passo tutti gli step che il cittadino può comodamente compiere da casa sul sito del Comune per avere tra le mani il modello F24 già compilato e pronto per il pagamento.

“Partendo dalla home page del nostro sito – commenta Facoetti – si può raggiungere la pagina della Tasi in pochi passi. O scrivendo ‘Tasi’ nel campo ‘Ricerca per parola nel sito…’ che vi porterà direttamente alla pagina cercata oppure facendo il percorso ‘Gli uffici dalla A alla Z’, ‘Tributi e pubblicità’, ‘Tasi’. Ci sono poi due modi per il calcolo: tramite un calcolatore o tramite codice fiscale. Entrambi permettono di preparare il modello F24 completo e di stamparlo. Da giovedì, comunque, in Home page ci sarà un banner in evidenza per facilitare ulteriormente i cittadini”.

Tornando sull’inconveniente di mercoledì mattina Facoetti precisa: “La confusione normativa non facilita il compito del contribuente che molte volte si rivolge agli uffici comunali per chiedere spiegazioni, assistenza o anche solo una verifica sulla correttezza del modello F24 già compilato. Da quando abbiamo deliberato sulla Tasi il contribuente può fare tutto quanto online ma il Comune ha comunque messo a disposizione questo servizio di assistenza che, a giudicare da come si comportano altre amministrazioni, non è scontato: per noi sarebbe difficile incrociare tutti i dati e inviare casa per casa i modelli compilati perchè i dati che noi abbiamo sono aggiornati al 2012 e nel 2013 l’Imu non si è pagata. E le ultime modifiche normative sono state fatte il 5 maggio”.

Sulla polemica sollevata dal candidato sindaco del centrosinistra Giorgio Gori, sia nel merito dell’Ufficio tributi che su Palazzo Uffici, la risposta è stata affidata al direttore generale del Comune di Bergamo Ivan Mazzoleni e al portavoce del sindaco Giorgio Lazzari.

“La concomitanza con il periodo elettorale e l’avvicinarsi della scadenza non aiutano – ha commentato Lazzari – Abbiamo preferito lasciare l’Ufficio tributi in via Sora per non aggiungere criticità a criticità. Lo sportello polifunzionale sarà pienamente attivo dopo le elezioni quando, a luglio o a cavallo dell’estate, completeremo il trasloco. Nei giorni scorsi anche il sindaco Franco Tentorio è stato in via Sora a portare supporto ai cittadini senza nessuna passerella. In caso di rielezione, comunque, a Palazzo Uffici verrà aggiunto un ulteriore servizio. Sarà un pronto intervento per le emergenze che raccoglie segnalazioni e interviene praticamente in tempo reale, come in caso di strade dissestate”.

A Palazzo Uffici – continua Mazzoleni – chiunque sarà chiamato ad amministrare troverà una situazione sicuramente migliore di quella che abbiamo trovato noi. Abbiamo speso quasi 3 milioni di euro per la messa in sicurezza e per l’ammodernamento dei locali. Le critiche ci possono stare, ma le proposte quali sono? L‘avvio dell’attività è ancora in fase sperimentale, poi sarà ripensata in base a quanto segnalato. Noi puntiamo sulla funzionalità della struttura, non sull’estetica: l’importante è che sia comodo e che dia il servizio migliore per i cittadini che, per ora, non si sono mai lamentati. Magari ci potrà essere qualche disagio per i dipendenti ma, se c’è, è un sacrificio che chiediamo per rendere la vita più semplice ai bergamaschi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    Alla giunta Tentorio si possono fare parecchie critiche ma quest’episodio dimostra, purtroppo, la scarsezza di argomenti del sig. Gori che sicuramente vincerà ma in questo caso a perso un voto.
    Ps con il codice fiscale e l’importo versato dell’ultimo F24 compare la propria posizione con l’importo da versare.

  2. Scritto da Edo

    La differenza tra Gori e Tentorio: entrambi si sono recati in via Sora nei giorni scorsi, ma solo uno ha chiamato (perché sono stati chiamati) i giornalisti per farsi fotografare..indovinate chi?? Dai che non è difficile

  3. Scritto da moschea

    SI STRUMENTALIZZA LA TASI PER NON DIRE CHE A BERGAMO CON GORI SI FARA’ UNA MOSCHEA – TENTORIO SINDACO !!!! FORZA FRANCO !!!

  4. Scritto da Mar

    Fatto con molte difficoltà! E che aumento… alla faccia del “non aumenteremo le tasse”!!!!!!!

    1. Scritto da Mister Bean

      Rendo noto che la Tasi è un’imposta che i comuni sono obbligati ad emettere PER LEGGE. Inoltre a roma, dove raccolgono sempre le tasse centrali, hanno tagliato ancora i trasferimenti ai comuni. In pratica, prima della tasi e dell’imu, lo stato prendeva i soldi delle tasse e li girava agli enti locali. Adesso li prende e se li tiene, imponendo ai comuni di tassare ulteriormente, facendo anche ricadere la “colpa” sui sindaci. E i media tacciono, tranne che sugli 80 euro.

  5. Scritto da Mister Bean

    Il signor Gori si lamenta per le problematiche sulla Tasi dimenticando che il macello l’ha combinato il suo amico “mattaoranzi” a roma.

  6. Scritto da gigi

    Io forse sarò stato fortunato ma ho utilizzato il servizio senza alcun problema.. Ieri alle 21, in 10 minuti ho fatto tutto.

  7. Scritto da clay

    Evidentemente Facoetti o è fortunato o racconta frottole. Provate a fare via web e mi saprete dire: da ieri ci sto tentando. Poi mi è stato detto, dal centralino del Comune non so che ufficio mi abbiano passato, che ieri effettivamente il servizio web non era in funzione. E oggi? provare per credere: già: credere a chi??

    1. Scritto da Gianni

      Guarda che ti sbagli, io ieri sera ho stampato gli f24 senza problemi

      1. Scritto da Elena

        Ieri alle 17.00 io ho stampato il mio F24 senza problemi: Tutto perfetto!!!! Mi sembra strano che il Comune ti abbia detto che ci sono problemi ……

  8. Scritto da gianni

    In effetti non capisco la critica di Gori visto che il programma online funziona perfettamente.. l’ho usato ieri senza problemi

    1. Scritto da ellekappa

      Gori conosce il problema meglio di chiunque altro , son i vari dirigenti che non sanno cosa fare….svegliatevi…avevan mesi di tempo per preparare tutto , dobbiam imparare dal consorzio di bonifica agestir le gabelle ? Mi sa di sì, lì oltre alla tassa pure 1 euro di spese di spedizione e 2 euro per pagare on line…alla faccia almeno in 2 minuti è finito il cinema!!!