BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salvini a Forza Italia “Oggi nessuna alleanza” Il centrodestra trema

“Oggi nesuna alleanza con Forza Italia”. Matteo Salvini è categorico. Dopo aver risollevato le sorti della Lega Nord ed aver stretto un patto con Marine Le Pen il segretario federale del Carroccio avverte gli ex alleati italiani. Se non ci sarà un rinnovamento simile a quello avvenuto nella Lega Nord non si potranno mettere le basi per un accordo politico a livello nazionale.

Più informazioni su

“Oggi nesuna alleanza con Forza Italia”. Matteo Salvini è categorico. Dopo aver risollevato le sorti della Lega Nord ed aver stretto un patto con Marine Le Pen il segretario federale del Carroccio avverte gli ex alleati italiani. Se non ci sarà un rinnovamento simile a quello avvenuto nella Lega Nord non si potranno mettere le basi per un accordo politico a livello nazionale. Il messaggio è chiaro: Silvio Berlusconi deve ripensare al ruolo di leader di un partito che alle ultime Europee ha accusato il colpo, schiacciato dallo strapotere del Pd di Matteo Renzi.

Salvini ha incontrato Marine Le Pen, leader del Fn francese. “Che ci sia qualcuno preoccupato della nostra presenza è un buon segno” – ha commentato – “il processo alle idee è invece un pessimo segno. Saremo qua anche a smontare l’ipocrisia dei minuti di silenzio che si fanno quando c’è una convenienza economica, come in Ucraina. L’obiettivo è essere l’unica opposizione coesa e coerente alla frittata di democristiani e socialisti”. Secondo Salvini costituire un gruppo di euroscettici da portare in Parlamento non sarà un problema: “Partiamo in cinque ma arriviamo in tanti. Arriveremo anche sopra i dieci. Ci saranno problemi di abbondanza e non di mancanza”. Poi ha continuato: “Sono orgoglioso di sedere in questa alleanza contro tutto ciò che è unico“, dalla moneta al mercato. “Ovunque un popolo scelga la sua patria e la sua identità, avrà il mio sostegno, a differenza di quanto accade in Europa”, ha concluso. Al coro si è aggiunta anche la voce di Geert Wilders, leader del Pvv olandese, che ha dichiarato: “Stiamo scrivendo la storia. Sappiamo che dobbiamo avere sette paesi per fare un gruppo ma ho fiducia che ce la faremo”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo

    oggi no domani si, perchè lo sanno tutti che la lega è proprietà di berlusconi

  2. Scritto da rachele

    l hanno detto mille volte “mai con berlusconi”….poi sappiamo come è andata a finire.pur di mantenere la cadrega si sono dimostrati i migliori ipocriti della politica.il bello è che riescono anche a convincere i militanti di queste scelte,prima no,dopo ni piu avanti si…….buffoni

  3. Scritto da Miki

    Non credo che molti al Nord sentano il bisogno di una balena verde: quando tornerà a parlare di indipendenza (no autonomia: indipendenza)?

  4. Scritto da Luke

    Salvini un mago! Sta risollevando la Lega e ora risolleverà il centro destra. Ma bisogna rottamare Berlusconi, Schifani, CIcchitto, Santanchè, La Russa etc etc Renzi ha rottamato Bersani e d’alema, vecchi comunisti e ha stravinto.

  5. Scritto da La verità fa male

    Secondo me la Lega Nord deve andare avanti da sola, e puntare tutto sui referendum sfidando il PD. Se si riescono a superare le 500 mila firme e se la Corte Costituzionale romana dà il via libera, li voglio proprio vedere i fighetti radical chic del PD incitare gli operai a non andare a votare oppure a votare per mantenere in vita la scelleratissima riforma delle pensioni della Fornero

    1. Scritto da a

      40 per cento. tutti fighetti radical chic?

      1. Scritto da Illusi

        E per quanto tempo pensate di mantenere il 40 % se non riaprite tutte le fabbriche chiuse dando lavoro a tutti quelli che l’hanno pers0?

      2. Scritto da La verità fa male

        La maggior parte dei giovani vota M5S e Lega, a votare il PD sono tutti gli assistiti statali, parastatali, i conservatori e le super caste

        1. Scritto da hans

          dai dillo, i pensionati ignoranti che hanno paura! mavalàààà varità dei miei stivali!

  6. Scritto da alex

    Il piu’ grande errore e’ stato allearsi con forza italia!!!…. E chi votava forza italia ora vota partito democratico…..
    LEGA NORD DA SOLA ! Avanti in tutta AUTONOMIA… !

  7. Scritto da Berghem

    Giusto. Quando inizieranno a mandare avanti un po’ di facce nuove e non gli stessi residuati degli anni 90,Berlusca in primis,allora se ne potrà riparlare. Fino ad allora nada!!!!!

  8. Scritto da giggi

    apperò, dall’alto del suo 8% a bergamo salvini detta le condizioni!

    1. Scritto da fai un po' te

      è lui il segretario… non vedo chi altri dovrebbe dettare le condizioni… ;)