BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piero Busi, sindaco record a Valtorta: “Tra i giovani formo il mio successore”

Piero Busi, alla vigilia degli 81 anni, è stato nuovamente confermato sindaco di Valtorta, rinnovando il proprio record di “longevità” alla guida del Comune della Val Brembana che dura dal 1960: “Finchè le forze mi reggono vado avanti. Ora, tra i giovani del mio gruppo, inizio a formare il mio successore”.

Vicino agli 81 anni (da compiere il prossimo 30 giugno) Piero Busi continua a battere record su record: l’ultima tornata elettorale lo ha riconfermato sindaco a Valtorta, dove ha raccolto 114 voti dei 148 votanti e amministra dal 1960.

Quando ho iniziato era molto più facile fare il sindaco rispetto al giorno d’oggi – commenta Busi – Si instauravano rapporti più umani ed era la politica che piaceva a me. Ora invece se qualcuno ha un colore diverso dal tuo nemmeno ti parla: non è la mia filosofia, io non guardo al partito ma alla persona, se è valida e disponibile al dialogo”.

Un primato irraggiungibile quello di Busi alla guida di un Comune “con una sola parentesi dal 2004 al 2009 – come lui stesso puntualizza con orgoglio – ma solo perchè la legge mi impediva di infilare il terzo mandato consecutivo”.

Ma quello di “longevità” non è il solo record al quale il sindaco del paese dell’alta Val Brembana tiene particolarmente: “Di record ne ho battuti tanti – ammette – ma ce n’è uno che nessuno mette mai in evidenza: in Consiglio Comunale ogni singola delibera è sempre passata all’unanimità”.

Ora i valtortesi gli hanno affidato nuovamente l’incarico: “Affronto allegramente e con serenità questa nuova sfida, non potrebbe essere altrimenti, ormai ci sono abituato – scherza Busi – Finchè le forze mi reggono vado avanti, questo è il mio concetto di vita. E quando ho qualche problema mi affido sempre alla Provvidenza che mi sa dare tutte le risposte che mi servono”.

Ancora una volta nessuno ha “osato” sfidare il sindaco dei record e il diretto interessato ha ben in mente il motivo: “Forse la mia figura è troppo pesante – commenta – Chi si candida a sindaco sa che la battaglia da fare sarebbe contro ‘il Busi’”.

Sul primo provvedimento del nuovo corso da adottare, la risposta del sindaco di Valtorta è sorprendente: nessuna opera o servizio promesso, bensì un obiettivo molto più nobile.

La prima cosa da fare adesso è coinvolgere totalmente i giovani nell’amministrazione e prepararli a raccogliere il testimone: in questi 5 anni dovranno essere accompagnati e dovrò fargli capire cosa significa essere alla guida di un paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sére

    “il Busi” é una istituzione di tutta la comunità bergamasca.
    Appartiene a quella generazione che risollevò le sorti della nostra terra conformando la vita al “bonus pater familias”. Magari illetterati, ma concreti, laboriosi e leali. Lui lo dice: il vero record non sta nella durata del mandato, ma nella sua qualità; non nel sentirsi un uomo solo al comando, ma nel desiderio di includere. Avrà pur fatto degli errori? Può darsi, ma il bilancio é nettamente in attivo. GRANDE!