BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Comuni, il centrosinistra sfonda le roccaforti della Lega Nord

Treviolo, Trescore, Alzano lombardo, Ponteranica, Osio Sotto: le elezioni amministrative 2014 segnano il crollo dei alcune roccaforti leghiste della provincia di Bergamo. L'exploit del Partito democratico alle Europee ha trainato al successo anche tante liste civiche di centrosinistra che hanno centrato l'impresa là dove per decenni ha dominato il Carroccio. Non ovunque, ovviamente.

Più informazioni su

Treviolo, Trescore, Alzano lombardo, Ponteranica, Osio Sotto: le elezioni amministrative 2014 segnano il crollo dei alcune roccaforti leghiste della provincia di Bergamo. L’exploit del Partito democratico alle Europee ha trainato al successo anche tante liste civiche di centrosinistra che hanno centrato l’impresa là dove per decenni ha dominato il Carroccio. Non ovunque, ovviamente. Alcuni hanno retto l’urto: Cene (primo Comune leghista in Italia), Spirano, Stezzano, Pontida. La geografia politica della Bergamasca è completamente cambiata.

Al termine del ballottaggi potrà essere fatta una stima delle forze in campo anche in vista della riforma delle Province attuata dal governo Renzi. I futuri enti di secondo livello potrebbero essere governati per la prima volta dal centrosinistra. Come detto, saranno decisivi gli esiti dei ballottaggi di Bergamo, Seriate, Albino, Dalmine e Romano di Lombardia. “Abbiamo ottenuto un risultato molto importante – commenta Gabriele Riva, segretario provinciale del Pd –. La percentuale del Pd è stata altissima non solo in città, ma anche nei territori dove finora era più debole. Voglio stare con i piedi per terra, ma se dovessero andare bene tutti i ballottaggi sarebbe davvero qualcosa di straordinario. Un altro dato positivo delle comunali è aver sfondato nelle enclave leghiste dove non toccavamo mai palla. E’ un segnale da non sottovalutare per il lavoro futuro. Il centrosinistra non deve fermarsi. La politica del Pd è ora maggioranza: abbiamo un onere importante, non possiamo sottrarci al pese di dover essere vincenti. Viviamo con trepidazione le ultime due settimane, pronti a lavorare per vincere i ballottaggi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da io

    Ah adesso si scopre che le liste civiche erano rosso pd? Perchè non avevano il coraggio di scriverlo sulla scheda? Quando finirà l’inganno degli 80 euro gli italiani capiranno quello che hanno capito in mezza europa(francia , inghilterra , danimarca ecc ecc…..).

  2. Scritto da micio micio

    Ci sono 2 ammalati gravi.
    I politici ed il popolo, il secondo pare incurabile.

  3. Scritto da Miki

    Per forza! Quand’è l’ultima volta che Salvini ha parlato di temi cari alla Ln? Non a forza nuova,alla Ln…

  4. Scritto da Facci

    L’ esito del voto dimostra che gli EURO (80) non fanno la felicità, ma i voti!

    1. Scritto da passante

      Questo era successo nel 2008 quando Berlusconi promise di abolire l’ICI.Del resto a noi poveri mortali serve poco per convincerci a cambiare bandiera…Questa volta però al Berlu non gli è riuscita la boutade della pensione minima di 1000 euro(non prendono quella cifra nemmeno i giovani che lavorano 40 ore settimanali) o la dentiera gratis altrimenti l’esito del voto sarebbe cambiato

  5. Scritto da Marcel Leclair

    Quello che mi par di capire è che la rappresentanza popolare nella democrazia attuale, può benissimo connotarsi di valori e obbiettivi propri dell’elaborazione teorica e pratica della sinistra, senza bisogno d’una struttura partitica ingabbiante e spesso ottusa. Questo è un avviso anche ai sindacati, onerosi, grevi para-dicasteri statalistici, avulsi dalla gente.

  6. Scritto da Andrea

    Ma come si fa a definire Ponteranica una roccaforte leghista????

  7. Scritto da sepp

    se ai leghisti non piacciono più gli EURO, possono cominciare a restituire tutti quelli che hanno rubato..

    1. Scritto da Desperados

      Vero. La lega ha rubato. Ma vuoi mettere le porcherie e le ladronerie commesse dal vecchio PCI (ora pseudo PD ma con lo stesso vecchiume nonostante il piccolo Renzi) nel corso degli ultimi 50 anni?? o anche della DC (ora…non so piu’ cosa e’ diventata ora.. forse un aborto di tanti piccoli e meschini partitucoli) ugualmente ladrona al pari dei rossi. Qui tutti mangiano, nessuno escluso.

      1. Scritto da passante

        Se hai più di 40 anni da qualche parte devi pur essere stato prima ….Se invece ne hai meno devi solo renderti conto che nonostante tutto sono circa 70 anni che l’Italia vive in pace grazie alla sua appartenenza all’Europa.Forse i libri di scuola non sono molto frequentati ma come ripeto illustri Italiani hanno contribuito a far nascere l’UE .Fra essi nessun leghista ma molte persone con un’etica eccellente….

  8. Scritto da Luc64

    Direi anche che oltre “all’exploit del PD” hanno contribuito le baggianate della Lega (Ponteranica insegna).
    La gente non é stupida come i suoi amministratori…

  9. Scritto da Luigi

    La nuova roccaforte leghista è Maletto, Catania!