BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alessandro Robecchi al Maite, racconta il suo nuovo romanzo

Al Circolo Arci Maite martedì 27 maggio, Robecchi dialoga con Milvo Ferrandi, attorno il suo nuovo romanzo “Questa non è una canzone d’amore”.

Più informazioni su

Alessandro Robercchi, giornalista, autore televisivo e critico satirico, racconta il suo nuovo romanzo giallo al pubblico bergamasco martedì 27 maggio, alle 20,30, al Circolo Arci Maite di Città Alta (vicolo Sant’Agata 6).

Per la rassegna “A cena con l’autore”, Alessandro Robecchi presenta il suo ultimo romanzo: il titolo del libro, scritto dal giornalista satirico e autore è “Questa non è una canzone d’amore” ed è edito da Sellerio.

Racconta di un fortunato autore televisivo che ha abbandonato la trasmissione cui deve la fama e una discreta agiatezza.

Si chiama Crazy Love e racconta la vita sentimentale della né buona né brava gente della Nazione. Sotterfugi, tradimenti, odio, passioni e rancori, al motto di  Anche questo fa fare l’amore. Un enorme successo, ma lui non ne può più. Felice e orgoglioso della sua scelta, una sera gli si presenta in casa un tizio che cerca di ucciderlo. Si salva la vita, ma da qui in poi cominciano i guai. Una coppia di killer colti e professionali, due zingari in cerca di vendetta, una giovane segugia col cuore in frantumi, collezionisti e contrabbandieri di souvenir nazifascisti, qualche morto di troppo. Sullo sfondo accanto a una Milano multietnica e luccicante, la vita brulicante del campo rom, la sua cultura, la sua eticità. Questo di Robecchi è un giallo e una commedia, tra Scerbanenco e le canzoni di Enzo Jannacci.

Una commedia nera, piena di suspense, di sorprese e paradossi. Raccontata da una voce caustica e cattiva, che tutto commenta e descrive con acuminata ironia,  e che tiene in equilibrio il sarcasmo ribelle e sfacciato del suo investigatore chandleriano e il cinismo a suo modo morale del punto di vista criminale e della vendetta.

Conversa con l’autore Milvo Ferrandi. Ingresso libero con tessera Arci.

Per la cena è gradita la prenotazione al Maite, vicolo Sant’Agata 6.  www.maite.it 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.