BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Giro d’Italia a Bergamo con la fuga del “nostro” Enrico Barbin – Il video fotogallery

Il Giro d'Italia è passato nel centro di Bergamo ed è stato accolto dall'entusiasmo dei bergamaschi che hanno affollato le tre vie principali (via Paleocapa, via Maj e via Borgo Palazzo) per spronare i grandi protagonisti della manifestazione.

Il Giro d’Italia è passato nel centro di Bergamo ed è stato accolto dall’entusiasmo dei bergamaschi che hanno affollato le tre vie principali (via Paleocapa, via Maj e via Borgo Palazzo) per spronare i grandi protagonisti della manifestazione, transitati in precedenza da Brembate, Osio Sotto e Lallio.

Spinto forse da un pugno di motivazioni in più, il bergamasco Enrico Barbin, della Bardiani, ha raggiunto la sua città da grande protagonista, nel gruppo dei corridori in fuga. Barbin è stato anche accolto a Osio Sotto (il paese in cui è cresciuto) da un grandissimo affetto: un gruppo di bambini gli ha mostrato uno striscione che recitava "Barbin, ricorda che un tempo eri come noi".

I dodici in fuga sono stati seguiti, circa 7′ più tardi, dal gruppone degli inseguitori. I corridori in gara, una volta usciti dal centro cittadino di Bergamo, hanno proseguito per Seriate, Albano Sant’Alessandro, Trescore Balneario, Borgo di Terzo e Casazza. Poi Spinone al Lago, Endine Gaiano, Pianico, Lovere, Costa Volpino e Rogno, prima del gran finale che ha consegnato la corsa alla salita di Montecampione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.