BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I primi 25 sindaci in provincia di Bergamo, Ecco i loro nomi

In alcuni paesi della provincia di Bergamo i sindaci sono già eletti alle 20.30 di domenica. Come è possibile? E' possibile perché qui in pista c'era solo un candidato e bastava raggiungere il quorum del 50 per cento più un elettore. Ecco così i primi 25 sindaci eletti in bergamasca

Più informazioni su

In alcuni paesi della provincia di Bergamo i sindaci ci sarebbero già. Per loro infatti è stato fondamentale superare il quorum del 50% degli elettori che si sono recati alle urne, considerando che sono gli unici che si sono presentati. A meno di sorprese in fase di scrutinio, che avverà lunedì dopo le 14, ecco l’elenco dei 25 su 26 sindaci eletti in bergamasca grazie al superamento del quorum. Non è andata così a Fuipiano (leggi qui), che su 249 elettori solo un centinaio hanno deciso di recarsi alle urne ed ora sarà commissariata. 

 

Adrara San Martino: il sindaco è Sergio Capoferri con la lista Adrarattiva;

Bossico: il sindaco è Daria Schiavi con la lista Insieme per Bossico;

Cassiglio: il sindaco è Fabio Bordogna eletto con Stella Alpina; 

Comun Nuovo: il primo cittadino è Ivan Moriggi del Gruppo popolare Comun Nuovo;

Foppolo: il primo cittadino è Giuseppe Berera per Foppolo insieme; 

Gaverina Terme: il neo sindaco è Denis Flaccadori di Gaverina Terme sostenibile;

Isola di Fronda: il sindaco è Giovanni Berera della lista Comune bene comune;

Lenna: il sindaco è Jonathan Lobati di Impegno e passione per Lenna;

Levate: il sindaco è Federica Bruletti per Progetto Levate;

Lurano: il nuovo sindaco è Dimitri Bugini di Insieme democraticamente; 

Misano Gera d’Adda: il sindaco è Daisy Pirovano della Lega Nord Misà;

Olmo al Brembo: il sindaco è Carmelo Maria Goglio di Insieme per Olmo; 

Oneta: il sindaco è Angelo Dallagrassa per Uniti per Oneta;

Onore: il primo cittadino è Angela Schiavi per "Con Onore".

Piario: il sindaco è Pietro Visini per Piario verso il futuro;

Sant’Omobono Imagna: il sindaco è Paolo Dolci per la lista "Uniti per crescere"; 

Songavazzo: il primo cittadino è Giuliano Covelli di Ideale Comune Songavazzo;

Spinone: il sindaco è Simone Scaburri per Semplicemente Spinone il mio paese;

Taleggio: il sindaco è Alberto Mazzoleni di Vivere insieme la Val Taleggio;

Torre de’ Roveri: il sindaco è Matteo Francesco Lebbolo di Indipendenti lista civica Torre de’ Roveri;

Valgoglio: il primo cittadino è Eli Pedretti di Valgoglio. Il coraggio di cambiare; 

Valleve: il sindaco è Santo Cattaneo per Stella alpina;

Valtorta: il sindaco è Piero Busi per la lista civica La Torre; 

Vedeseta: il primo cittadino è Silvestro Arrigoni di Per Vedeseta; 

Vertova: il sindaco è Luigi Gualdi di Continuità e rinnovamento della lista Cagnoni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angelo

    Parliamo tanto di una europa unita poi non riusciamo a mettere insieme i piccoli comuni????
    Dai Renzi dacci un colpo, bisogna che gestiamo i comuni in modo di risparmiare e dare di più ai cittadini.

  2. Scritto da è sicuro

    è pressochè certo che in alta valle seriana si lavorerà per la fusione dei comuni… lo hanno scritto tutti i candidati di fino, songavazzo, cerete, onore e la maggioranza di rovetta

    1. Scritto da Luca

      Be, la sindaca uscente di cerete ha sempre declinato l’invito alla fusione (fino a quando i cittadini l’hanno contrariata con parere diverso al referendum)

  3. Scritto da Numero abitanti

    Andate a leggervi il numero di aventi diritto al voto in questi comuni….. sono meno di un condominio ! Ne vale la pena ?

    1. Scritto da Giovanni

      Già, parole sante. Non tanto per i costi della politica, che in questi casi sono irrisori, ma per la difficoltà di questi piccoli enti ad erogare servizi ai cittadini. Il rimedio c’è: aggregazione, unione, fusione; non c’è altra strada. Vedrai che a breve cambieranno molte cose riguardo all’organizzazione istituzionale di comuni così piccoli.

    2. Scritto da Carlo Pezzotta

      Non hanno votato? Hanno perso!!!!!!

      1. Scritto da Numero abitanti

        Mi riferivo al fatto che ci sono comuni che hanno meno abitanti di un condominio….. vale la pena tenerli in piedi ?

  4. Scritto da Sindaco di alzano lombardo

    Vorrei sapere chi e’ stato eletto come sindaco di alzano lombardo grazie

  5. Scritto da Ivan

    Tecnicamente bisognerebbe aspettare domani perchè le liste uniche, per essere elette, devono ricevere almeno la metà delle preferenze di chi si è recato a votare

  6. Scritto da angela

    Ma non basta aver raggiunto il quorum…occorre anche scrutinare le schede e vedere che il 50%+1abbia votato a favore e non bianca o nulla….o sbaglio?

  7. Scritto da Giovanni

    Informazione assolutamente inesatta. occorre infatti attendere lo spoglio. non solo è necessario un quorum di votanti (50%+1) ma anche il 50%+1 di voti validi!