BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sistemate quel giardino” La rabbia dei genitori della materna a Monterosso fotogallery

Un lungo elenco di nomi, sono le firme dei genitori della scuola materna di Monterosso, che in una lettera dettagliata inviata ai dirigenti della scuola denunciano lo stato di abbandono del giardino e chiedono la sistemazione.

Più informazioni su

Un lungo elenco di nomi, sono le firme dei genitori della scuola materna di Monterosso, che in una lettera dettagliata inviata ai dirigenti della scuola denunciano lo stato di abbandono del giardino e chiedono la sistemazione. Pubblichiamo il loro testo della lettera. Richiesta di interventi di manutenzione scuola dell’infanzia di Monterosso.

 

Gentili Dirigenti,

i rappresentanti dei genitori della Scuola Materna di Monterosso desiderano portare alla Vostra attenzione alcune considerazioni che sono emerse nella riunione di intersezione avvenuta nello scorso aprile e più volte riferite dai genitori dei bambini che frequentano la scuola. I genitori, insieme alle insegnanti, sentono l’esigenza di sottolineare alcune necessità che, a nostro avviso, appaiono rilevanti e che sono state più volte segnalate all’amministrazione scolastica, ma mai evase.

Le richieste riguardano in particolare il giardino e l’edificio scolastico. ™

GIARDINO:

– chiediamo che vengano tolti dal giardino, in quanto pericolosi e non idonei, la sabbionaia (che risulta sempre vuota e piena di erbacce) ed il labirinto. Chiediamo che vengano sostituiti con giochi più adatti come torretta o palestrina.

– Alcune aree del giardino sono prive di erba, spoglie e sassose, soprattutto nella zona in ingresso (atrio) dove recentemente sono stati svolti i lavori per la sistemazione delle fognature.

– Sono presenti in giardino giochi e arredi donati dai genitori che necessitano di manutenzione o sostituzione.

– Le coperture dei giochi a molla (saltarelli) sono logore e sciupate, sia a causa del lungo utilizzo che per l’inclemenza degli agenti atmosferici. Ne chiediamo pertanto la sostituzione, o almeno la manutenzione.

– In prossimità delle strutture gioco sarebbe opportuna la posa di un rivestimento antiurto, come realizzato in altre scuole ed in alcuni parchi della città.

– La staccionata che divide il giardino utilizzato dalla scuola dell’infanzia da quello della scuola primaria è instabile, troppo bassa, rotta in più punti e scheggiata. Inoltre la rete metallica inseritavi, oltre ad essere inutile, è staccata e quindi causa graffi e ferite ai bambini.

– È auspicabile che i giardinieri, che abitualmente provvedono al taglio dell’erba del giardino, provvedano anche alla raccolta della stessa, in modo da evitare che i nostri bambini possano scivolare, così anche da evitare problemi di natura cutanea e respiratoria nei bambini con allergie.

– La zona sopra la cabina elettrica è molto sporca e piena di sterpaglie. Poiché risulta di competenza municipale, chiediamo che gli addetti del comune si preoccupino di svolgere una regolare pulizia e manutenzione.

– È necessario potare la siepe che, a causa dell’altezza ormai raggiunta, rende difficoltosa la sorveglianza dei bambini da parte delle insegnanti durante i momenti di gioco all’aperto. – Le capanne di legno sono rotte in più punti, ci sono chiodi e schegge di legno che fuoriescono, rendendole pericolose per i bambini che potrebbero ferirsi.

 

EDIFICIO SCOLASTICO:

– l’ultima tinteggiatura dell’edificio scolastico risale ad almeno 6 anni fa. Si richiede una nuova tinteggiatura con colori adeguati alla scuola, simili quelli già presenti;

– l’intonaco (piuttosto vecchio) in alcuni punti è caduto e/o scrostato sarebbe necessario controllarlo e ripristinarlo dove necessario;

– i paraspigoli che sono stati apposti qualche anno fa (in alcuni casi sradicando quelli già esistenti), sono presenti solo in alcuni punti dell’edificio;

– i reggimensole dei bagni dei bambini sono arrugginiti;

– lo specchio del bagno dei bambini è fatiscente;

– ai caloriferi delle zone più a rischio andrebbero apposte delle apposite protezioni (come quelle già in uso presso altre scuole);

– la copertura di linolueum del pavimento di alcune sezioni e di un atrio si sfalda e si stacca, forse del riscaldamento a pavimento, ed è potenzialmente pericolosa per chi vi transita;

– la pavimentazione di molti spazi è ancora costituita da piastrelle in ceramica, materiale non sicuro in caso di cadute dei bambini.

Vogliamo inoltre segnalare che gli interventi di manutenzione, anche i più consistenti come tinteggiatura ed ampliamento, vengono effettuati spesso durante l’anno scolastico, in presenza dei bambini. Sarebbe quindi auspicabile che tali lavori, nell’eventuale accoglimento delle nostre proposte, venissero fatti durante la chiusura estiva della scuola.

Siamo consapevoli che le richieste che presentiamo sono piuttosto corpose e siamo a conoscenza delle migliorie che sono state effettuate negli ultimi anni, come la sostituzione dei serramenti esterni, ma molte di queste risalgono a parecchi anni fa, e da allora non sono state più prese in considerazione.

Come genitori riteniamo che i nostri figli abbiano gli stessi diritti di altri bambini della città, dove pare maggiore l’attenzione posta dall’amministrazione comunale al soddisfacimento delle necessità dei bambini stessi, come leggiamo sul periodico di informazione del comune di Bergamo (Bergamo in Progress) di tutti i progetti. Riteniamo inoltre che un ambiente scolastico debba essere sicuro e dignitoso, sia per chi ci lavora, sia per chi ne fruisce e a norma, in termini di sicurezza, in base alle disposizioni vigenti (D.lgs. 626/94 e D.lgs 81/08). Le insegnanti restano disponibili per ulteriori chiarimenti ed eventuali visite in loco per visionare quanto richiesto.

Certi della Vs attenzione e comprensione, porgiamo distinti saluti.

Le rappresentanti di classe

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da UnaCittadinaMamma

    La manutenzione di un giardino di scuola materna è una richiesta assolutamente lecita e soprattutto motivata, visto che riguarda la sicurezza di minori. Nello specifico poi la spesa non sarebbe cosi ingente e noi genitori saremmo disposti a collaborare. Non è una pretesa ma un DIRITTO dei bambini vivere e giocare in un luogo sicuro e un DOVERE di un Comune degno di questo nome voler/saper rispondere a tali esigenze.

  2. Scritto da flo

    speriamo che la nuova giunta comunale capisca che non era solo una propaganda, come sostiene qualcuno, ma un’esigenza vera!
    Diamo ai nosri figli una scuola sicura, bella e funzionale!!!

  3. Scritto da Nuvola

    Premesso che ,la scuola dell’infanzia di Monterosso e’, dal punto di vista educativo, un gioiellino DELLA SCUOLA PUBBLICA.L’amministrzione comunale invece di sperperare soldi con “Bergamo capitale della cultura” o con la stampa di giornalini propagandistici avrebbe dovuto provvedere alla messa in sicurezza dell’edificio .Si riempiono la bocca con il termine sicurezza ma dovrebbero applicarlo in maniera appropriata.SICUREZZA PER I NOSTRI FIGLI

  4. Scritto da ct

    articoli di protesta che spuntano casualmente il giorno prima del voto, nel silenzio elettorale, per attaccare il Comune.
    bello spettacolo

    1. Scritto da flo

      la protesta è iniziata già da tempo……non è propaganda politica. si informi prima di commentare

  5. Scritto da Arturo

    Tutti bravi a chiedere agli altri.Se l’asilo non gli piace possono andare da un’altra parte o tenersi i figlia casa.Lamentarsi per cose intelligenti è lecito,ma pretendere sempre e basta…Tenendo conto che da roma tolgono sempre più soldi ai comuni,che i cittadini continuano a votare coloro che anche quest’anno toglieranno soldi al comune di Bergamo,le lamentele sono inadeguate.

  6. Scritto da Marco

    Signori, avete perfettamente ragione, ma i soldini non ci sono più per queste manutenzioni, consiglio di fare come noi, creare un fondo e provvedere alle riparazioni più urgenti…

    1. Scritto da flo

      prima di decidere di scrivere la lettera si era pensato di organizzare un gruppo di genitori volontari per fare la manutenzione, ma la burocrazia lo impedisce…..almeno così ci hanno spiegato!!!