BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scanzorosciate, Casati: “Tutela delle colline, promozione del territorio”

Intervista a Davide Casati, candidato sindaco a Scanzorosciate della lista Proposta per Scanzorosciate. "Confermare, e migliorare dove possibile, i servizi sociali e scolastici sviluppati in questi dieci anni di “nostra” amministrazione dove abbiamo messo al centro delle nostre scelte il sostegno alla famiglia e alla fasce più deboli della popolazione".

Intervista a Davide Casati, candidato sindaco a Scanzorosciate della lista Proposta per Scanzorosciate.

Quale è la priorità assoluta del vostro programma? Confermare, e migliorare dove possibile, i servizi sociali e scolastici sviluppati in questi dieci anni di “nostra” amministrazione dove abbiamo messo al centro delle nostre scelte il sostegno alla famiglia e alla fasce più deboli della popolazione. Continueremo nella promozione del nostro territorio, con la tutela delle colline, lo sviluppo dei centri storici e la valorizzazione delle eccellenze a partire dal Moscato di Scanzo.

Se non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe per Scanzorosciate? I fondi eventualmente sbloccati dal Patto di Stabilità non possono essere destinati per servizi o contributi in quanto non sarebbero poi ripetibili ogni anno. Questi soldi “sbloccati” li destinerei quindi ad un piano straordinario di manutenzione di strade e marciapiedi con la messa in sicurezza dei punti più critici dal punto di vista viabilistico; la parte restante dei fondi la destinerei alla riqualificazione energetica degli edifici scolastici (per il risparmio delle utenze) e al proseguo degli investimenti nei centri storici.

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte? Una politica che sostiene le famiglie e le fasce più deboli della popolazione, quindi: adeguata contribuzione per la riduzione delle rette degli asili dei figli, copertura integrale a carico del Comune dell’assistenza educativa scolastica dei bambini diversamente abili, lotta e contrasto alla ludopatia, creazione di uno “sportello di orientamento” per i disoccupati/inoccupati in cerca di lavoro, conferma dei fondi per il trasporto malati e per la distribuzione dei pasti caldi a domicilio, avvio di una proficua collaborazione con la neonata Caritas Interparrocchiale, ecc.

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale? In merito alla crisi del lavoro abbiamo il dovere di studiare proposte mirate per contrastare il fenomeno delle nuove povertà ed in particolare organizzare attività socialmente utili per i lavoratori iscritti alle liste di mobilità o percettori di ammortizzatori sociali. Proveremo, attraverso uno “sportello di orientamento”, a far conoscere i finanziamenti e le opportunità disponibili per le politiche attive e valuteremo delle partnership con gli enti accreditati da Regione Lombardia per favorire l’inserimento lavorativo di disoccupati/inoccupati. Faremo il possibile per attivare dal prossimo anno “la leva civica regionale – percorsi di cittadinanza attiva” che consentirà ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni di lavorare in Comune per 12 mesi per 30 ore settimanali con un rimborso di 433 euro/mese (per promozione pratica sportiva, attività ricreativa, interventi socio-educativi per animazione sociale e prevenzione disagio giovanile, per servizi di protezione civile). Inoltre studieremo la fattibilità di un progetto di “Orientamento giovani”: periodi di stage estivi dei nostri giovani residenti presso le aziende e/o gli esercizi commerciali che si renderanno disponibili.

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza? Mettersi in rete coi Comuni limitrofi e collaborare con la Polizia di Stato ed i Carabinieri per aumentare i controlli sul territorio ed i servizi serali. Investire nei sistemi di videosorveglianza a “lettura targhe” al fine di incrociare i dati raccolti con il database della motorizzazione civile e delle forze dell’ordine.

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione? I giovani avranno un ‘attenzione particolare ed essendo anche i candidati della nostra lista civica persone giovani (età media 31 anni) sarà certo il nostro impegno per la realizzazione di politiche giovanili efficaci. La sfida è delicata: riammettere in un gioco di riconoscimento dentro le città, dentro i nostri territori, aree di popolazione giovanile che sono “fuori”, che si tengono “fuori”, che non riconoscono lo spazio pubblico come incontro significativo per sé, ci rinunciano subito perché magari non riescono a coltivare grande fiducia negli altri, negli adulti. Certamente ripartiremo dall’ottima esperienza del Tavolo Condivisioni che mette in rete tutte le agenzie educative del territorio (oratori, sportive, scuole, centri di aggregazione giovanile, comitati genitori, ecc.) e che consente a tutti di confrontarsi sulle problematiche legate al mondo giovanile, in particolare quello dell’adolescenza e della pre-adolescenza.

Nel programma elettorale avete un capitolo dedicato ad Expo 2015? Certamente. Il tema Expo è inserito nel capitolo “Promozione del territorio”. Il sostegno alla Strada del Moscato di Scanzo e dei Sapori Scanzesi, al Consorzio di Tutela del Moscato di Scanzo e alla neonata Associazione dei Commercianti sarà fondamentale. Tutti insieme dovremo valorizzare tutte le nostre eccellenze, a partire dal Moscato di Scanzo e dall’olio d’oliva, dalle nostre colline e dal miele, dalle chiese alle cascine storiche, dagli agriturismi ai nostri sentieri, fino ad arrivare al modellismo statico. Si dovrà puntare ad una sempre maggiore integrazione e visibilità del Comune nelle realtà che intorno a noi si stanno muovendo per la promozione della destinazione ‘Bergamo’ sia in Italia che all’estero (es. Promoserio, di cui il comune fa parte dal 2013 o Turismo Bergamo), oltre che all’interno di circuiti nazionali (es. Città del Vino) sia in vista di Expo 2015 che a fronte della mole di potenziali visitatori che l’aeroporto di Orio al Serio porta ogni giorno a pochi chilometri da noi. E’ necessario proseguire sulla via della mappatura di tutti i punti di interesse culturale, naturalistico e turistico diffusi sul nostro territorio, al fine di creare itinerari appetibili e fruibili sia per il cittadino che per il visitatore. Sarà importante raccogliere la sfida delle nuove tecnologie digitali mobili applicate al turismo, che consentiranno ai visitatori di essere guidati alla scoperta del nostro territorio in maniera semplice, accattivante e facilmente fruibile. Sarà importante riuscire a sollecitare la partecipazione delle realtà associative dedicate e di tutte le attività produttive, cercando di coinvolgere ad esempio tutte le cantine, gli alberghi, i ristoranti e tutti i B&B esistenti a Scanzorosciate, al fine di proporre ai visitatori un quadro il più possibile completo dell’offerta turistica del Comune.

Quale partito voterà alle Europee? A livello sovralocale il mio sostegno sarà dato al Partito Democratico convinto che sia l’unica forza politica oggi, guidata da Matteo Renzi, a poter risollevare le sorti del nostro Paese, avviando concretamente (e non solo a parole) un radicale cambiamento e all’interno del PSE in Europa trasformare le politiche di austerità portate avanti in questi anni dalla maggioranza di centrodestra in politiche che puntino alla crescita.

Quale avversario teme di più e perché? Temo il “partito” della sfiducia e della rassegnazione. Dobbiamo essere tutti noi, uomini e donne che hanno deciso di impegnasi politicamente nelle nostre comunità, a testimoniare che una “buona Politica” è ancora possibile dove la trasparenza, la legalità e l’onestà devono sempre essere la nostra bussola. Solo così il nostro Paese potrà davvero ripartire, solo così i giovani ricominceranno a guardare il futuro con speranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.