BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Progetto Azzano” si “cambia rotta” con Maria Teresa Caglioni

Maria Teresa Caglioni si candida ad Azzano San Paolo con la lista civica “Progetto Azzano”. Lo slogan della lista è “Azzano cambia rotta”, “Necessario il cambiamento nel modo di amministrare e sul tema dell'aeroporto”.

Mercoledì 14 maggio, presso il Centro Servizi A. Marchesi di Azzano San Paolo, si è svolto un incontro con la cittadinanza di presentazione della lista civica “Progetto Azzano" e del relativo programma elettorale. Il candidato sindaco Maria Teresa Caglioni, 52 anni, ha presentato i propri candidati (6 uomini, 6 donne, 6 giovani al di sotto dei 30 anni), tutti residenti ad Azzano, persone impegnate a vario titolo nelle realtà associative o sociali del paese. A sfidarla alle prossime elezioni, “Noi per Azzano”, che candida Sergio Suardi, e “Azzano in Testa”, che ripropone il sindaco uscente Simona Pergreffi.

Caglioni, lo slogan della lista è “Azzano cambia rotta”. Perché?

"Lo slogan della lista, "Azzano cambia rotta", richiama all’intenzione di cambiamento, non solo sul tema della convivenza con l’aeroporto (problema molto sentito dai cittadini) ma indica la volontà di rinnovare anche il modo di amministrare, di cambiare rotta, traiettoria, destinazione. Le priorità del nostro programma riguardano vari argomenti ed hanno a che fare con alcune tematiche piuttosto sentite ed urgenti: dagli interventi per affrontare problemi di disoccupazione e lavoro a quelli di una revisione generale del sistema viabilistico che favorisca la mobilità pedonale e ciclopedonale attraverso la realizzazione di alcune opere urgenti (marciapiedi in alcuni punti molto frequentati in particolare da ragazzi). Problema sul quale c’è molto da fare è quello dell’impatto della presenza dell’aeroporto per il nostro territorio: vogliamo porlo al centro dell’azione amministrativa facendo rete con tutti i comuni coinvolti individuando obiettivi comuni (rispetto delle regole e degli orari, partenza aerei da fondo pista, stop ai voli notturni, rinnovo del parco aeromobile) in modo da dare risposte concrete ai cittadini".

Se non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

"Senza i vincoli del Patto di Stabilità, la riqualificazione della nostra piazza (piazza IV Novembre) sarebbe l’opera da mettere subito in cantiere; questo perchè deve diventare il cuore del paese, luogo d’incontro e di aggregazione, fulcro delle attività commerciali. Riappropriarsene è condizione essenziale per un paese più vivo e più sicuro".

Ci parli di servizi sociali e lavoro.

"La nostra politica sui servizi sociali si rivolgerà a tutte le fasce d’età per dare risposte alle persone nei diversi momenti della vita. Prioritaria però è l’apertura di un Centro Diurno per anziani da integrare all’offerta dell’attuale RSA (Residenza Sanitaria per Anziani) che favorirebbe la domiciliarità per le persone anziane ancora parzialmente autosufficienti (oggi le persone che hanno più di 65 anni sono 1500 e rappresentano il 20% della popolazione). Le nostre proposte per il lavoro e la disoccupazione sono l’apertura di uno sportello per ascoltare ed assistere chi è rimasto senza lavoro con azioni d’informazione, di riorientamento e di aiuto nell’individuare servizi già presenti sul territorio che, se opportunamente guidati, possono far incontrare domanda ed offerta, favorire la nascita di cooperative sociali di lavoro dove le persone possano unire le proprie professionalità e riaffermarsi nel mercato del lavoro ed infine pensiamo di attivare un sistema di contributi economici in cambio di lavoro (il comune potenzierà l’offerta a concittadini disoccupati e bisognosi di un’occupazione occasionale le cui prestazioni svolte saranno retribuite mediante i voucher emessi dall’INPS)".

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

"Il tema della sicurezza si coniuga con l’esigenza di vivere il paese con tranquillità e libertà come diritto basilare per una convivenza civile. Riteniamo che la sicurezza debba essere costruita con azioni di controllo del territorio e politiche di prevenzione. E’ importante riprendere l’indagine conoscitiva sul fenomeno dei furti nelle case già effettuata e ripeterla con modalità e strumenti che sappiano coinvolgere maggiormente la popolazione in modo da reperire maggiori informazioni aggiornate sul numero e la tipologia dei reati. Gli interventi per migliorare la sicurezza saranno inquadrati in un progetto complessivo che dovrà prevedere la riduzione delle forme di emarginazione, anche attraverso un incremento del controllo del territorio, effettuato eventualmente dal potenziamento della Polizia Locale e/o in collaborazione con gli altri comuni limitrofi interessati. Anche azioni di miglioramento della struttura urbana possono rappresentare delle risposte in tal senso creando le condizioni per un paese più vivo e quindi più sicuro. È necessaria inoltre la verifica dello stato e dell’efficacia dell’attuale sistema di videosorveglianza, provvedendo al suo eventuale adeguamento".

Quale partito voterà alle Europee?

"Io voterò PD. Non sono iscritta, ma credo nel processo di rinnovamento che si è avviato, lo sostengo e mi aspetto che le promesse di riforma vengano mantenute".

Quale avversario teme di più e perché?

"Non mi sono posta il problema di chi io debba temere di più: i miei avversari sono molto diversi tra loro così come le loro idee. Io mi spendo per la mia squadra che ritengo la più motivata ed appassionata nella competizione elettorale".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.