BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piscine di Stezzano “Smentiamo la Lega e denunciamo il sindaco”

La Società Co & Partner SSD Srl, che gestisce le Piscine di Stezzano, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Bergamo affinchè “verifichi la correttezza e la liceità di operato dell'attuale sindaco” nei confronti della società stessa.

La Società Co & Partner SSD Srl, a cui è affidata la gestione delle Piscine di Stezzano, reagisce duramente al volantino pubblicato nei giorni scorsi dalla Lega Nord di Stezzano a sostegno del candidato, nonché sindaco uscente, Elena Poma e, sulla gestione del centro “Wet Life”, presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Bergamo.

“La Società Co & Partner SSD S.r.l., – si legge in un comunicato diffuso dalla società stessa – al fine di porre la dovuta chiarezza in ordine a talune notizie apparse in epoca recente sui quotidiani, relative alla gestione del Centro natatorio denominato ‘Wet Life’, sito in Stezzano, nel prendere atto della decisione del Consiglio di Stato, inerente, peraltro, ad una fase cautelare, e non al merito della vicenda, il quale rimane a tutt’oggi impregiudicato, precisa quanto segue:

la Società scrivente non ha mai impedito, né ostacolato l’Amministrazione Comunale di Stezzano nel predisporre un bando di gara per un affidamento provvisorio del predetto Centro, affermandone, al riguardo, la sola pretestuosità ed inutilità pratica; per detto motivo, e non per altri, era stato interposto ricorso all’Autorità Amministrativa.

Non è conforme a verità che Co & Partner SSD S.r.l. non potesse più “garantire il servizio di gestione”, così come non è conforme a verità che il bando, indetto dal Comune di Stezzano, relativo alla gestione provvisoria del sito natatorio, venne bloccato quanto “all’apertura delle buste” dal ricorso interposto dalla scrivente Società, atteso che l’Amministrazione Comunale aveva autonomamente sospeso la procedura ben prima della notifica del ricorso al TAR di Brescia.

E’ conforme a verità, invece, che l’Amministrazione di Stezzano, con riferimento al subentro della gestione della scrivente Società nella gestione del Centro ‘Wet Life’, abbia posto in essere, nei confronti di quest’ultima condotte opache, ovvero ambigue, in relazione alle quali si è proceduto ad interessare formalmente la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo affinché verifichi la correttezza e la liceità di operato dell’attuale Sindaco Elena Poma”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.