BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalle Ghiaie all’asfalto: la strada della Madonna porta grane a Ferraris

E' una chiusura di campagna elettorale letteralmente focosa quella di Bonate Sopra, con il candidato sindaco Massimo Ferraris che se la dovrà vedere con una minaccia di denuncia per una parte del programma della sua lista che prevede di asfaltare la strada che porta alla Madonna delle Ghiaie.

La Fondazione Sainte Croix Onlus minaccia di portare in giudizio la lista "X Bonate". E’ una chiusura di campagna elettorale letteralmente focosa quella di Bonate Sopra, con il candidato sindaco Massimo Ferraris che se la dovrà vedere con questa spinosa querelle che ha tra i suoi protagonisti addirittura la Madonna delle Ghiaie.

Cosa ha fatto scatenare la rabbia della fondazione ligure?

Un passaggio del programma amministrativo distribuito dalla lista ai possibili elettori in cui, precisamente a pagina 23, viene indicato un progetto che prevede "la destinazione a strada urbana a servizio della cappelletta delle apparizioni (di proprietà della Curia di Bergamo) di una nostra proprietà esclusiva – scrive il presidente della Sainte Croix Fabio Corsaro -, il campo del Colleoni luogo delle apparizioni del 1944 alla piccola Adelaide Roncali".

"E’ paradossale  – si legge sulla raccomandata – che la cittadinanza Bonatese possa volere una strada con parcheggi ove adesso sono esercitati la devozione ed il culto alla Santa Famiglia di Nazareth, così come apparsa…  le evidenziamo che la sua lista non poteva esporre quel tipo di pubblicità elettorale a discapito di una proprietà che è e rimane privata, ancorchè vi sussistano dei vincoli da PGT, in quanto non è una proprietà comunale. Né la Diocesi di Bergamo potrebbe esimersi nella disputa su un eventuale esproprio a vedersi lei stessa espropriata, per esempio, il lato ovest della sua proprietà. Per tale motivo, essendo il danno al nostro ente, già ampiamente compiuto, in totale irrispetto degli scriventi ma direi anche dei pellegrini e dei luoghi di devozione e culto, nel libero esercizio della professione religiosa (che è sancito anche dall’ art. 19) della Costituzione Italiana, che fortunatamente non è stata ancora scalzata da quella ‘padana’, le preannuncio che lei e la sua lista verrete citati in giudizio per il risarcimento di tutti i danni".

"La diffidiamo quindi, ad utilizzare ulteriormente la nostra proprietà per scopi personali, elettorali e/o commerciali. L’aggravante – si legge ancora – è che lei è tuttora un funzionario pubblico e di questo verrà interessata anche l’autorità penale perchè è evidente come vi sia della collusione tra l’esercizio del suo mandato di assessore all’ urbanistica e i fatti esposti, in quanto da ben sei anni la Fondazione che rappresento ha depositato progetti per la riqualificazione del luogo di culto, ma voi in tutti i modi li avete respinti".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vikingo62

    Spinosa querelle ? Non credo proprio. Qualsiasi Comune tramite il PGT (Piano di Governo del Territorio) stende delle linee programmatiche generali per l’attuazione delle quali potrà avvalersi di idonei strumenti urbanistici nel rispetto della normativa statale e regionale vigente. In definitiva mi sembra che la La Fondazione Sainte Croix Onlus le spari grosse, con un tono minaccioso e arrogante del tutto fuori luogo. Il giornalista ha dimenticato di raccogliere la replica di Ferraris.

  2. Scritto da Narno Pinotti

    Viene denunciata anche la Chiesa cattolica, secondo cui alle Ghiaie non è mai apparso niente?

  3. Scritto da Giorgia

    “dalle Ghiaie all’asfalto”
    ma vi credete pure simpatici?

    1. Scritto da Giorgio

      Allora ci faccia ridere lei, dato che sembra così simpatica. E moralista.