BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bianzano, Vitali ci riprova: “Prima i residenti”

Il sindaco di Bianzano, Marilena Vitali, si ricandida per la guida del paese con la lista civica “Continuiamo Insieme”. Priorità ai cittadini residenti, “senza promissis-bonus illegittimi”.

A Bianzano la sfida per le elezioni comunali sarà identica a quella di cinque anni fa: Marilena Vitali, che risultò vincitrice per 207 voti a 193, si propone con “Continuiamo Insieme”. Sua avversaria, in questa sfida tutta al femminile, Nerella Zenoni per “Libertà Cooperazione”, che nel 2009 uscì sconfitta dal confronto elettorale.

Sindaco Vitali, quale è la priorità assoluta del vostro programma?

"Priorità assoluta ai cittadini residenti, al fine di premiare il loro attaccamento a Bianzano, dimora abituale e centro delle proprie abitudini e relazioni affettive: servizi, azioni di indirizzo urbanistico, correttivi di bilancio per continuare ad accrescere l’amore verso il paese. Nessuna demagogia, no promissis-bonus illegittimi, solo praticità e concretezza attuabile.

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

Un’attenta verifica dei bisogni della comunità ed una costante presenza a fianco dei cittadini, senza cadere nell’assistenzialismo a tappeto; continuare con le attività consolidate sull’esempio del SAD (Servizio di assistenza domiciliare); promuovere la collaborazione, la solidarietà ed il volontariato come punti di partenza e arrivo di ogni iniziativa comunitaria".

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

"In una realtà piccola come la nostra non possiamo disporre di sportelli lavoro, ma attraverso gli enti di livello superiore (per esempio, il consorzio di valle Cavallina e Provincia che detiene competenze dirette in materia), facciamo il possibile per aiutare i nostri concittadini. Certamente utilizziamo anche le nostre dirette conoscenze per provare a risolvere alcune situazioni, mentre per le collaborazioni a pagamento all’interno del territorio comunale continueremo a dar priorità ai residenti".

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

"Come dimostrato negli ultimi cinque anni, i giovani avranno tutto lo spazio possibile sia all’interno della macchina comunale che presso gli enti di livello superiore. Cercheremo anche di coinvolgerli nelle molteplici iniziative di solidarietà presenti sul territorio, perché riteniamo che il volontariato e la condivisione delle idee siano la carta vincente per raggiungere ogni obiettivo".

Quale partito voterà alle Europee?

"La nostra è una lista civica, non schierata politicamente. Non ritengo quindi corretto esprimere pubblicamente le mie preferenze, anche se nella nostra lista abbiamo diverse sensibilità politiche. Porto ad esempio il mio vicesindaco Bertoletti che certamente voterà Lega Nord".

Temete i vostri avversari? Perché?

"La presenza di uno schieramento contrapposto è certamente stimolante, incentiva l’impegno di tutti i candidati, accresce il dialogo ed il confronto, anche in Consiglio Comunale. Non c’è quindi timore, ma rispetto, quello che si deve a qualsiasi competitor in democrazia".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.