BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo al voto, Tentorio “Cittadini, date fiducia ai nostri progetti”

Intervista a Franco Tentorio, sindaco di Bergamo e candidato del centrodestra. "Bergamaschi, dateci fiducia perché i progetti già avviati si possono portare a termine".

Più informazioni su

Intervista a Franco Tentorio, sindaco di Bergamo e candidato del centrodestra.

Rispetto a cinque anni fa come è cambiata la campagna elettorale? “E’ più brutta. Più cattiva. La soddisfazione che ho è che quando nel 2009 camminavo nei quartieri non mi conosceva nessuno. Questa volta sì e non ho avuto nemmeno una contestazione. Capiscono che sono stato onesto, che ce l’ho messa tutta”

Su quale tema si giocherà la vittoria? “Io ho presentato i sei sogni che diventano realtà, pronti a partire perché sono tutte finanziate non dal Comune. Nuova Gamec, apertura dell’accademia Carrara, Accademia della Guardia di Finanza ai Riuniti (merito di tutti), parco dello sport leggero, due grandi bandi per Sant’Agata e il Carmine. La Montelungo- Colleoni con il cambio di destinazione d’uso e la con verde di connessione tra i parchi Marenzi e Suardi. E infine l’intesa con l’università per la loro nuova aula magna, aperta anche alla città come luogo di incontro e di mostre. Bergamaschi, dateci fiducia perché questi progetti, già avviati, si possono portare a termine”.

Nel futuro ci sono anche tante gatte da pelare. La peggiore? “Ne dico una preoccupante: le Canossiane. Gli operatori hanno speso 23 milioni di euro e vogliono realizzare. Ma fare decine e decine di appartamenti in una posizione delicata sarà un problema difficile da gestire. Secondo me anche più del parcheggio all’ex parco faunistico”.

La delusione della campagna? “C’è un po’ di rimpianto perché i buoni programmi in circolazione non sono stati oggetto di dibattito. La campagna elettorale ha toccato poco ciò che uno vuole fare e si è limitata a immobilismo, verande. Argomenti che stuzzicano la pancia e meno la testa”.

Altro tema caldo: lo stadio. Percassi ha speso molte parole, ma finora solo quelle. "Io ho creduto fortemente al parco dello sport. Hanno presentato un bel progetto. Si poteva discutere nonostante le volumetrie. Poi è apparso il litigio. La giustificazione che io capisco è che nessuno finanzia un’opera da 200 milioni di euro. Ora lo stadio attuale è a norma e ha la ztl grazie a uno sforzo dell’Atalanta e del comune. La situazione è migliorata. Ma rimane uno stadio in un quartiere densamente popolato. Si può parlare di ristrutturazione con concessione alla società Guarderemmo con attenzione la proposta quando ci verrà presentata. Penso che Percassi, giustamente, voglia aspettare l’esito delle elezioni”.

I giovani della sua coalizione si sono divisi sulla questione moschea. Apertura di Udc e Forza Italia, no assoluto della Lega Nord. “Di sicuro nella coalizione c’è una componente contraria che è la Lega Nord. Gli altri sono meno intransigenti. Aspettiamo il responso del Tar che ci dovrà dire che prevedere necessariamente un’area. Il dato reale è che nessun quartiere la vuole. C’è un problema di rifiuto. Mi rendo conto però che in termini di principio ciascuno ha diritto di esercitare la propria religione”.

La moschea era anche una chiara esigenza espressa durante dibattiti organizzati dalla diocesi. Ha incontrato il vescovo? “Ho un rapporto di reciproca collaborazione con il vescovo Beschi per una serie di manifestazioni. Gli ho comunicato l’intenzione di ricandidarmi. La collaborazione con la curia è stata molto positiva, come ad esempio sul futuro del Galgario. Se il senso della domanda era un altro, posso dire che nessuno dei poteri forti, in cinque anni, mi ha costretto a dire no. Né banche, né imprenditori. Ogni tanto c’è stata qualche difficoltà caratteriale fra alcuni miei assessori e alcune istituzioni. Ma alla fine i risultati sono arrivati ugualmente”.

Quale errore non rifarebbe? “Non mi sembra di avere grandi colpe. Si sarebbe potuto fare di più e meglio. Ma non c’è un errore di cui mi sia gravemente pentito. Anche nelle nomine (Il riferimento è evidentemente all’esclusione di Giorgio Jannone dal cda Sacbo, ndr). Mi prendo la mie responsabilità”.

Circolano già i primi toto Giunta. Squadra che vince non si cambia? “Io punterei ad avere la rappresentanza di tutti i partiti. Ci sono cambiamenti sicuri perché di vecchio ce n’è già uno e basta. Dire i nomi degli assessori prima del voto non è giusto perché la votazione esprime la volontà politica dell’elettore. Non significa manuale Cencelli, ma rispetto della democrazia. Sentirà il parere dei partiti. Dovrà essere umile. Se si sceglie senza avere il consenso, poi in Consiglio si va sotto”.

Gori dice che lei è il passato. “(ride) Speriamo sia anche il futuro”.

Non sono mancate sberle, mediatiche, con il candidato del centrosinistra sul caso della veranda abusiva. “Io sono ancora sindaco per qualche giorno. Non posso dare giudizi sul caso. Ho dovuto rispondere quando mi hanno fatto attacchi personali. Mia moglie dice che non ho mai ricevuto un insulto più pesante di “finto galantuomo”.

Cosa pensa di Marcello Zenoni del Movimento 5 Stelle? “E’ un professionista serio e una brava persona. Abbiamo idee diverse, ma vedremo, al ballottaggio, se ci potranno essere modalità di individuare punti comuni nel programma”. 

Se eletto, sarà pronto a qualche passo più azzardato rispetto a quelli mossi nei primi cinque anni? “I prossimi cinque anni possono essere quelli delle realtà, dei progetti lunghi che richiedono una gestazione non breve. Dei risultati concreti. Speriamo di tirare le reti e trovare i pesci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    Fiducia ai suoi progetti??? Ci ricordiamo bene le promesse della sua campagna elettorale precedente: STOP ALLO SVILUPPO DELL’AEROPORTO e abbiamo visto come è andata a finire, ci manca solo che decollino da Porta Nuova. STOP ALLA CEMENTIFICAZIONE, e abbiamo visto gli ecomostri di via Autostrada ed ex ENEL. Non hanno fatto lo stadio nel parco solo perchè i beneficiari hanno litigato. Il centro è invaso dalle macchine più di prima e le Zone 30 sono ridotte a sbiaditi cartelli

    1. Scritto da digeo

      Attenzione, gli eco mostri via autostrada, Enel e sace sono opera dell’amministrazione Bruni, in particolare del suo assessore all’urbanistica Grossi. Informarsi. In tema di cementificazione, meglio il nulla di Tentorio dei disastri di Bruni

      1. Scritto da gigi

        Verissimo. Ma nonostante i proclami elettorali cosa ha fatto Tentorio per fermarli? E poi guarda che il PGT è stato approvato da Bruni ma è stato adottato dall’amministrazione Tentorio, che aveva tutte le possibilità di modificarlo. Quindi la corresponsabilità ce l’ha anche lui, perchè i poteri forti di Bergamo non fanno mica tanta distinzione tra destra e sinistra…Il nulla vale solo per i poveri cristi (vedi aeroporto)

  2. Scritto da Teresa Ruiz

    Tentorio non sa’ n’è anche il significato delle parole ” serio , competente , specchiato , regole …non sono nel suo vocabolario ne in quello dei suoi ” Quando manda ai suoi a coprire i cartelloni di Bergamo Cambia. Poi farà finta … Risponderà che è stato un malinteso, che si sono sbagliati… Intanto il danno e’ fatto a Bergamo Cambia, nel giorno del silenzio elettorale . Tutti gli insulti a loro non saranno mai sufficienti

  3. Scritto da digeo

    Persona seria, competente e specchiata. Rispettato anche dai “nemici”, almeno quelli intellettualmente onesti. La sua giunta è stata di basso profilo, ma ha amministrato in anni difficili, senza soldi e con patto di stabilità. Merita di andare avanti lui. L’alternativa è improponibile.

    1. Scritto da Antifascista

      Hai dimenticato il dettaglio che ha un passato da fascista conclamato.

    2. Scritto da Eh Sì

      E’ finita , dovrai andare a lavorare.

  4. Scritto da gianni

    Forza Franco!!

    1. Scritto da Luca

      Siamo per gente onesta e preparata..siamo per gente bergamasca e che ama la propria città..non per gente che recita un copione (neanche tanto bene) e che si fa vedere a bg solo da un mese senza nemmeno conoscerla..siamo per gente genuina ma allo stesso tempo seria, preparata e brillante..e soprattutto non siamo disposti a farci comprare da uno che non sa nulla di Bg, nè di principi etico/morali..siamo per Franco!!!

      1. Scritto da Ras Immirù

        Siamo per gente che ha sostenuto berlusconi , scaiola, del’utri , previti, nipoti di mubarak , trote ecc ecc , siamo per gente di partiti che han sostenuto chi in tanti anni di governo ci ha portati sull’orlo del fallimento . Letto così è diverso. Scusa , a te l’ha detto Gori che non ama la SUA città : Bergamo ?

  5. Scritto da Giorgia

    Io voto Andrea Palermo , Lista Civica Bergamo Cambia!!

    1. Scritto da Jeff

      Hobbysta ?

  6. Scritto da marco

    Forza Tentorio Bg è con te!Essere onesti in questi tempi è un valore aggiunto e speriamo davvero che i bergamaschi sappiano riconoscere quello che di buono avete fatto in questi cinque anni