BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Attivi per Viadanica, Volpi: “Servizi reali e organizzati e zero costi di giunta”

Angelo Volpi è il candidato sindaco di Attivi per Viadanica alle prossime elezioni amministrative del 25 maggio: “Vogliamo garantire ai cittadini servizi reali, organizzati e strutturati utilizzando le risorse esistenti e promettiamo l'azzeramento del costo della giunta”.

La lista Attivi per Viadanica alle prossime elezioni amministrative del 25 maggio schiera Angelo Volpi: “Il nostro gruppo rappresenta il nuovo che avanza e la tradizione che continua. Tre i nostri punti di riferimento: mantenere quanto è stato fatto in questi anni, migliorare i servizi esistenti e informare i cittadini al fine di instaurare un dialogo costante con i cittadini”.

Quali sono i punti più salienti del vostro programma?

Il nostro obbiettivo è quello di creare dei servizi che possano migliorare la vita di tutti i cittadini: dai bambini, alle famiglie, agli anziani, nessuno escluso. Ad oggi, il Paese è carente sotto diversi punti di vista, pensiamo, ad esempio, alla sicurezza. Ne è un esempio quanto è accaduto pochi giorni fa: per ben due sere di seguito i soliti ignoti hanno avuto la possibilità di agire indisturbati e di causare danni economici ingenti al cimitero del paese. Noi diciamo no a chi cerca di arraffare qualche soluzione bizzarra e improvvisata, sprecando risorse. Noi vogliamo creare un sistema di video-sorveglianza con rilevamento targhe, vogliamo dare ai cittadini di Viadanica una soluzione ben costruita, efficiente e senza ulteriori sprechi di soldi.

Il nostro obbiettivo è creare servizi reali, organizzati e strutturati con le risorse esistenti. Ma fare questo è possibile? Senza aumentare le tasse? Certo che è possibile! Vogliamo dare massima importanza alla formazione e all’istruzione dei nostri ragazzi, mantenendo gli attuali finanziamenti alle scuole, ma cercando anche di creare sinergie affinché i nostri contributi non vadano sprecati, ma massimizzati. Abbiamo anche pensato di ripristinare il servizio gratuito del pulmino, un piccolo passo, ma utile a molti.

Vogliamo che il Paese di Viadanica abbia il giusto e meritato decoro, per questo ci siamo attivati per istituire un sistema che ci permetta di avere Viadanica pulita 365 giorni l’anno, per tutti gli anni del nostro mandato. Viadanica non è attraversata solo dalla strada principale, ma da tante stradine e vicoletti purtroppo sempre dimenticati. Questo sistema tra l’altro prevede un finanziamento contenuto. Vogliamo essere attivi nella nostra Viadanica, volgiamo essere un punto di rifermento per ogni gruppo, per ogni cittadino.

Parliamo di opere, in merito ai lavori per la sicurezza stradale quali sono le vostre proposte?

Le opere stradali sono un capitolo spinoso per Viadanica. Abbiamo già parlato della mancanza di pulizia programmata e continuativa. Ora parliamo della sicurezza delle nostre strade: bisogna trovare il modo di rallentare la velocità delle auto. Noi abbiamo già molte idee, stiamo sondando analiticamente la possibilità di realizzarle e ad oggi, non sembrano esserci particolari problemi.

Azzeramento costo giunta, perché avete preso questa decisione?

Semplice: perché ci mettiamo a disposizione dei cittadini, a servizio del Paese e vogliamo creare le risorse che mancano per realizzare i nostri progetti. Il nostro tempo lo vogliamo dedicare a tutti e quindi anche a noi stessi: se a Viadanica si creano servizi, tutti ne possiamo godere, noi compresi e questo ripagherà il nostro lavoro, i nostri sforzi. Vogliamo anche rassicurare i cittadini sul fatto che azzerare il costo della giunta non significa che questi soldi, in un modo o nell’altro, torneranno nelle nostre tasche. Il bilancio del Comune nessuno lo vede, nessuno lo capisce, quindi i maligni potrebbero speculare. Noi abbiamo pensato di creare un fondo nel quale confluiranno questi soldi che verrà gestito con la massima trasparenza, rendicontandone annualmente l’utilizzo.

Nuovi parcheggi, quali sono vostre proposte?

Pur essendo ben attrezzata, in Viadanica rimane essenzialmente ancora una la zona in cui non è presente un parcheggio pubblico; la conformazione di questo specifico tratto di territorio, stretto ed impervio, ne ha sempre troncato ogni realizzazione. Tenteremo di sviluppare un progetto concreto, con ciò che sarà possibile, nella disponibilità dei finanziamenti. Il nostro impegno è indubitabile.

Turismo, Viadanica e Basso Sebino, progetti per incrementare piccolo turismo e turismo straniero?

Da questo punto di vista ci piacerebbe sviluppare con i comuni limitrofi alcuni progetti già abbozzati, altri in fase embrionale, per permettere al nostro bellissimo territorio di godere del giusto apprezzamento. Un interessante sviluppo potrebbe derivare dal circuito del Romanico. La chiesa di S. Alessandro in Canzanica, risalente al sec. X-XII, che rientra nella gestione della Parrocchia di Viadanica, potrebbe diventare un punto di passaggio nell’itinerario delle chiese bergamasche. La già esistente Oasi del Basso Sebino , ora Associazione culturale Il romanico nel Baso Sebino – nata nel giugno 2011 per iniziativa di esperti che avevano maturato significative esperienze studiando e valorizzando il complesso romanico di S. Alessandro in Canzanica, è ora formata persone provenienti dai comuni dove esistono chiese romaniche del territorio della Valle Calepio e del Basso Sebino.

Giovani, anche se Viadanica è un piccolo paese quali sono le proposte per i vostri ragazzi?

Giovani: spina dolente della realtà attuale, in ogni paese o città. Nella società moderna i giovani cercano e trovano, ciò che li appaga, senza necessità di rimanere radicati al proprio territorio o paese d’origine. Non illudiamoci, tutti quanti, di trovare progetti o soluzione con la bacchetta magica. Le proposte sportive o di aggregazione non mancano in Viadanica, ma la frequenza è riservata alle fasce giovanissime. I giovani indipendenti, con l’auto, sono un target ostico per le amministrazioni. Non è un gettare la spugna, ma una valutazione obiettiva, che deve farci riflettere.

Parliamo del vostro gruppo. Come e quando è nato? Da chi è composto? Quali sono le vostre caratteristiche e punti di forza per cui la gente dovrebbe votarvi?

Il gruppo è fondato dallo zoccolo duro della minoranza dell’attuale Amministrazione, Paolo Bellini, Angelo Volpi, Massimo Ghisi, Danilo Cadei. Poi ci sono i componenti che erano candidati, ma non eletti consiglieri nel 2009: Bianchetti Romeo, Marica Dossi, Lorenzo Dossi e i nuovi che si aggiungono quest’anno: Silvia Bellini, Maffeo Bresciani, Magda Bellini, Daria Bresciani. Il punto di forza è senz’altro il gruppo. Noi prendiamo le decisioni insieme, perchè non si può decidere in tre o quattro e poi far ricadere sugli altri tale scelta. La condivisione è sinonimo di cooperazione e dunque di una buona riuscita. La fiducia che chiediamo, riposta nella massima e vera trasparenza, non sarà tradita.

Giorgia Latini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.