BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trasparenza, Gori: “Il Comune deve essere una casa di vetro”

Trasparenza, lotta alla corruzione e partecipazione sono tre dei temi su cui si fonda il programma elettorale di Giorgio Gori e del centrosinistra. Il candidato sindaco insieme ai parlamentari Antonio Misiani ed Elena Carnevali ha presentato le misure da adottare per garantire la massima trasparenza dell'amministrazione comunale. Sottoscrizione della carta di Pisa, istituzione del garante per la trasparenza, una sezione open data nel sito comunale, un bilancio più leggibile e comprensibile, l'adozione dei patto d'integrità nelle gare.

Più informazioni su

Trasparenza, lotta alla corruzione e partecipazione sono tre dei temi su cui si fonda il programma elettorale di Giorgio Gori e del centrosinistra. Il candidato sindaco insieme ai parlamentari Antonio Misiani ed Elena Carnevali ha presentato le misure da adottare per garantire la massima trasparenza dell’amministrazione comunale. Sottoscrizione della carta di Pisa, istituzione del garante per la trasparenza, una sezione open data nel sito comunale, un bilancio più leggibile e comprensibile, l’adozione dei patto d’integrità nelle gare. “La Lombardia è la terza regione italiana a rischio infiltrazioni mafiose – spiega Elena Carnevali -. Serve avviare un’azione profonda per prevenire questo fenomeno. Abbiamo scelto di istituire un garante per la trasparenza e la corruzione. Si tratta di una figura scelta con una procedura ad evidenza pubblica e che svolgerà il proprio compito a titolo gratuito”. Misiani spiega l’importanza degli open data. “Lo strumento migliore per garantire trasparenza è il controllo diffuso da parte dei cittadini – commenta il parlamentare -. Il cuore di questo filone di intervento non può essere che il sito internet. Bergamo è indietro, dovrà avere una sezione in linea con i requisiti di open governement e pubblicare il bilancio con un formato leggibile”. “Per favorire la partecipazione attiva serve la conoscenza – spiega Sergio Gandi -. Casa di vetro è la prima espressione usata per la campagna elettorale e fa piacere ritrovarla a due giorni dal voto”. Anche Giorgio Gori sottolinea la necessità di dare risposte trasparenti ai cittadini: “Incontrandoli ho capito che il grado di sfiducia della politica è alimentato anche dalla mancanza di chiarezza. L’insieme di queste proposte va nella direzione giusta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ettore

    Trasparenza, Gori: “Il Comune deve essere una casa di vetro” … come il Monte Paschi di Siena ?

  2. Scritto da maverik

    Vetro o plexiglas come la sua veranda?

  3. Scritto da Ettore

    Trasparenza, Gori: “Il Comune deve essere una casa di vetro” … come il Monte Paschi di Siena ?

  4. Scritto da il polemico

    casa di vetro o veranda di vetro?’atroce dilemma di gori…se le loro idee non sono mai state attuate da sempre,figuriamoci se vengono introdotte da chi ha gia agito illegalmente contro il comune…senza moralità pure il partito che lo appoggia,che si nomina o tromba primi ministri senza chiedere nulla a nessuno….farlocchi come sempre.

  5. Scritto da però

    Che coraggio…è proprio un pinocchio sto Gori!! (veranda e company)

  6. Scritto da Franco

    Discorsi da vecchia politica: è inutile avere tutto trasparente, quando ormai i buoi sono scappati dalla stalla. La popolazione va interpellata prima, col bilancio partecipativo, se certe spese vanno fatte e se certe opere servono….. Non ce ne frega niente che pubblichiate le spese quando ormai sono protocollate e non si può più tornare indietro!

  7. Scritto da ru

    Vetro, e come no! Vetro come la sua veranda….che conta b….le