BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Con Orio chiuso è tornata la pace sopra le case: perché non è sempre così?”

Un nostro lettore, che abita nella zona dell'aeroporto, ci ha scritto per descriverci la situazione in questi giorni che lo scalo bergamasco è chiuso per lavori: "Come posso convivere con la certezza che tutta questa normalità sta' per finire? Cosa possiamo fare per cambiare il futuro violento che subiremo?"

Un nostro lettore, che abita nella zona dell’aeroporto di Orio al Serio, ci ha scritto per descriverci la situazione in questi giorni che lo scalo bergamasco è chiuso per lavori (da martedì 13 maggio e lunedì 2 giugno) e nessun aereo circola nei cieli. Si chiede anche il motivo per cui questa tranquillità non possa esserci sempre:  

"Stupirsi di quello che per tutti è la normalità… Dopo aver riscoperto la serenità della quotidianità dopo una giornata di lavoro, sedersi su una sdraio ad ascoltare gli uccelli e le voci che si confondono con le auto che probabilmente portano a casa operai, impiegati, avvocati, ecc

Come posso convivere con la certezza che tutta questa normalità sta’ per finire? Cosa possiamo fare per cambiare il futuro violento che subiremo? Che tristezza.

Ma questo Tar, quando ci farà vedere i risultati della nostra vittoria? Non capisco cosa si sta aspettano, potete aiutarmi a capire? Decolleranno ancora sopra casa mia? Sopra l’asilo che frequenta mio figlio? Sopra la scuola che frequenta il mio primogenito? Aiutatemi a capire.

Sentire gli uccelli, le voci,la televisione dal 2 giugno sarà solo un ricordo? Aiutatemi a capire.

Tutti gli sforzi di queste fantastiche persone che si stanno adoperando per il rispetto del loro quartiere (persone che senza il minimo interesse a parte quello di chiedere la normalità stanno investendo il loro tempo con risultati impensabili) sono stati inutili?

Aiutatemi a capire perché non capisco Grazie a chi vorrà spiegarmi perché dal 2 giugno gli aerei decolleranno ancora sopra casa mia dove prima del 2009 non sono mai passati.

Grazie, Duilio"

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sonostufo3

    Non può essere che siamo qui sempre e solo a criticare un aeroporto che è stato costruto negli anni ’30..io non penso che gli attuali abitati siano tutti degli allegri pensionati 85enni quindi le case sono state costruite e comprate ( a prezzi più bassi) durante l’espansione del Caravaggio… Sarà mai possibile che in ogni parte del mondo si vola 24h/24h e noi qui dobbiamo scontrarci con la gente che vorrebbe la botte piena e moglie ubriaca….

    1. Scritto da Andrea

      Lisbona, Innsbruck, Barcellona, Valencia, Ginevra, Zurigo…ma solo gli italianetti si lamentano di tutto…

    2. Scritto da gigi

      Non raccontare stupidaggini. Francoforte (che è molto più grande di Orio e più lontano dai centri abitati) ha chiuso ai voli notturni. Berlino Tempelhof lo hanno proprio chiuso e fatto un parco. Siamo stufi di quelli come te che se ne fregano degli altri solo per essere un po’ più comodi ad andare in ferie

    3. Scritto da dark

      o non sai, o non sei in buona fede

  2. Scritto da stefano

    L’aeroporto ci ha privato della libertà di stare all’aria aperta, di dormire con le finestre spalancate, di respirare aria che non puzzi di cherosene…..ma finchè non ci facciamo sentire seriamente le cose rimarranno cosi. Presidiamo tutti i giorni!

  3. Scritto da occhio per occhio

    Cosa possiamo fare??? Dopo le elezioni andremo sotto la casa del sindaco (chiunque esso sia) facendogli sentire il rumore che sentiamo noi ogni giorno (e ogni notte). E anche sotto la casa di tutti gli avvocati difensori dell’aeroporto… Perchè noi sì e loro no?

    1. Scritto da Avio

      Magari perchè non han comprato casa vicino all’aeroporto. Potrebbe essere ?

      1. Scritto da usiamo il cervello

        io l’ho costruita negli anni 70 quando l’aeroporto militare era stato chuiso per ragioni di sicurezza…Perchè allora privarvi di questo piacere di gustare un po’ di rumore superiore ai limiti consentiti…Può essere no?

  4. Scritto da franca

    ma la smettete di brontolare sempre???? però vi fa comodo l’aeroporto vicino a casa…il lavoro per tanti addetti…la maggior parte di chi brontola ha comprato casa sapendo che l’aeroporto era vicino…se non vi sta bene… cambiate casa!

    1. Scritto da gigi

      Perchè devo cambiare casa io? L’aeroporto ci può stare e mantenere gli addetti se rispetta i limiti di legge e permette di vivere a quelli che la casa ce l’avevano da ben prima e quelli che pensavano che le leggi si rispettassero. Se anche spostiamo un po’ di voli a Montichiari o Malpensa diamo lo stesso il lavoro (o magari paghiamo un po’ di cassa integrazione o contributi pubblici in meno). Si può vivere anche con meno aeroporto, mentre di inquinamento si muore…

      1. Scritto da monica

        Bergamo e’ rinata grazie all’aeroporto…e scusa ma io la trovo una cosa egoistica voler spostare il traffico aereo in altre zone. Chi abita a Montichiari vale di meno di lei?

        1. Scritto da Stefano

          a Montichiari l’aeroporto è in mezzo i campi…
          non a 3km dal centro di una città di 120mila abitanti e nel mezzo di una conurbazione da 300/400 mila.
          Chi ha redatto il piano di sviluppo ha barato… (e mi sembra di essere gentile)
          andate a vedere quanti abitanti coinvolti dal rumore hanno dichiarato… e i politici tacevano…

          1. Scritto da Andrea

            aaaaa invece chi ha concesso l’edilizia in quei terreni è stato onesto…

        2. Scritto da Andrea

          ma infatti ogni volta si parla di spostare aerei qua e la come fossero caramelle…

  5. Scritto da vergogna

    Purtroppo abbiamo tanti bergamaschi che il rispetto delle leggi non sanno neppure cosa sia. Nella Costituzione è scritto chiaramente che il diritto alla salute è prioritario: non parla di diritto ai voli low cost. Basta guardare sul sito dell’OMS gli effetti dell’esposizione a questo rumore, soprattutto sulla salute dei bambini.
    Auguro ai fans dell’aeroporto un bel tumore come il mio preso per merito dell’aeroporto.

  6. Scritto da stupidaggini

    PIANTIAMOLA CON LA STUPIDAGGINE DELLE CASE COMPRATE A POCO COSTO. LA VERITA’ VERA E’ CHE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE CASE COSTRUITE PRIMA DELLO SVILUPPO DELL’AEROPORTO OGGI VALGONO LA META’ DI QUELLO CHE SONO STATE PAGATE PROPRIO PER L’AEROPORTO E CHI VORREBBE ANDARSENE NON PUO’ FARLO. E SE I COMUNI HANNO PERMESSO DI COSTRUIRE DOPO E’ PERCHE’ SACBO HA SEMPRE FERMATO LA ZONIZZAZIONE ACUSTICA CHE AVREBBE BLOCCATO LO SVILUPPO DELL’AEROPORTO.

    1. Scritto da stupidaggini2

      PIANTIAMOLA CON LA STUPIDAGGINE DELLE CASE COSTRUITE PRIMA DELLO SVILUPPO DELL’AEROPORTO. L’AEROPORTO E’ LI’ DAGLI ANNI 30-40 DEL SECOLO SCORSO. E POI – COME DICE UN ALTRO COMMENTO – E’ UN TANTINO EGOISTICO. MA SI, SPOSTIAMO I VOLI A MONTICHIARI, POI CHI SE NE FREGA DI QUELLO CHE DIRANNO LORO…

      1. Scritto da usiamo il cervello

        se non sai dov’è Montichiari (IN MEZZO ALLA CAMPAGNA, NON IN MEZZO A UNACITTA’) è MEGLIO CHE TACI. L’aeroporto si è sviluppato solo in questo secolo, e con precisi limiti non rispettati.

        1. Scritto da MA PER FAVORE!

          SO DOV’E’ MONTICHIARI E QUINDI HO IL DIRITTO DI PARLARE, CHI SEI TU PER IMPEDIRMELO. E ANCHE SE E’ IN CAMPAGNA I LORO ABITANTI CHI SONO PER ADDOSSARSI LE VOSTRE LAMENTELE? MA PER FAVORE PIANTIAMOLA

  7. Scritto da usiamo il cervello

    Non è sempre così perchè non si rispettano le leggi. Gli amministratori di Roma hanno ridotto drasticamente i voli di Ciampino per tutelare i loro cittadini, a Berlino hanno chiuso un aeroporto e lo hanno fatto a 30 km. I fans dell’aeroporto non hanno neanche capito che se il rumore ce lo prendiamo noi l’inquinamento se lo prendono anche loro (l’equivalente di 200 mila auto al giorno). Loro possono anche prendere l’aereo a Montichiari ma io ho il diritto di non crepare

    1. Scritto da lo uso

      L’aeroporto di Tempelhof (Berlino) aveva problemi perchè non c’era spazio sufficiente, ed è rimasto per piccoli voli. Non mi risulta chiuso del tutto… Ma scusa, cosa dovrebbero dire – ad esempio – a Shangai dove gli aerei fanno la gimkana tra i grattacieli x atterrare? E ce ne sono tanti altri…

      1. Scritto da usiamo il cervello

        ma che stai a dì. Prendaimo esempio da Shangai per la tutela dell’ambiente? Siamo proprio messi male. Berlino lo hanno chiuso per ragioni ambientali, e i Berlinesi vanno a 30 km di distanza senza rompere tanto come fate voi. Francoforte lo hanno chiuso ai voli notturni etc… Meglio la Cina, vero?

        1. Scritto da sempre lo uso

          informati prima di parlare. Io ci vivo in Germania e guarda a caso proprio a Francoforte, e non è proprio così come dici. Hai detto bene: i tedeschi non rompono tanto. Ecco perchè non sono mai esistite queste lamentele. Però scusa una domanda senza “attaccare”: a me risulta che non ci siano voli tra mezzanotte e le 6:00, o sbaglio?

          1. Scritto da Andrea

            alcuni voli cargo si muovono di notte (anche se stiamo parlando di qualche volo e non di un flusso continuo)

    2. Scritto da Andrea

      a ridaje con l’esempio di berlino! ma le sa cosa sta succedendo a berlino!??!?!?! l’inquinamento ce lo becchiamo tutti, le macchine inquinano, le caldaie inquinano, gli aerei che sorvolano lo spazio aereo bergamasco inquinano…togliamo tutto? torniamo all’età della pietra?

      1. Scritto da GL76

        Le caldaie ogni anno devono essere sottoposte a revisione e controllo dei fumi. Le macchine circolano solo se hanno il bollino blu, e se sono motori particolarmente inquinanti non circolano in certi periodi o zone. Gli aerei a Orio invece volano senza piano di zonizzazione acustica, fregandosene del fatto che non si possa volare di notte, e oltrepassando di vari milioni di unità di traffico il limite stabilito. E c’è chi si stupisce che la gente si incazzi!

  8. Scritto da gigi

    I commenti pro aeroporto sono talmente assurdi che probabilmente sono fasulli (paragonare il rumore del tram a quello di un aereo la dice tutta). Che l’aeroporto sia un problema ambientale lo aveva scritto chiaramente persino la Regione Lombardia del Formigù, e che doveva vere limiti precisi che sono stati stabiliti dal VIA in 6.124.000 UT. Oggi siamo sopra i 10 milioni. E gli aerei volano di notte anche se è proibito. Chiedere che venga ridimensionato è più che legittimo.

    1. Scritto da Luigi

      Probabilmente lei non ha idea della scala decibel ed l’intensita’ del rumore. Un aereo in fase di take-off a circa 100 metri di altezza da terra produce attorno agli 80 db…. cosa produce 80db?
      75 Sala riunioni con 10 persone/interno automobile
      80 Traffico urbano nell’ora di punta
      85 Fresa/Bimbo che piange/Interno metropolitana
      90 Autocarro/escavatore/Donna che urla.
      Detto questo, per la questione della regolamentazione dell’espansione non posso darle torto

  9. Scritto da mmmtias

    A me infastidisce il trenino TEB che ogni 5 minuti passa accanto a casa mia…. Direi che trenino a 2 metri da casa è affar mio, aeroporto a 3km è affar Suo Sig.Duilio!

    1. Scritto da monica

      Potrebbe fare un comitato per far spostare l trenino TEB a Montichiari! ahahhahaha ;)

      1. Scritto da ahah

        touchè :)) Peccato che ne hanno già uno a Brescia, altrimenti farei anch’io un comitato per spostare l’inceneritore a Montichiari. Forse gli abitanti di Montichiari si ribellano quel pochino visto che gli mandiamo là di tutto?!?!

        1. Scritto da bepi

          Abitando sulla rotta di decollo di Montichiari egoisticamente vi direi di tenervi tutti i voli. Inoltre da casa vedo le luci notturne quando deviano verso Orio. Però penso che un centinaio di voli diurni a Montichiari li possiamo sopportare: sono peggiori i voli a bassa quota dei militari da Ghedi. A dimenticavo: sapete quante discariche ci sono a Montichiari? Una marea.

  10. Scritto da Geppo

    Ragazzi l’aeroporto è lì dal 1940…..andate a vivere a songavazzo se non vi va bene….

  11. Scritto da luigi maino

    SPERO RIAPRA PRESTO… VIVO LO SVILUPPO… CAMBIATE CASA E TRASFERITEVI A PIAZZA BREMBANA… LI NON C’E’ L’AEREOPORTO!!!! MA FIGURIAMOCI SE UN CITTADINO DEVE RESTARE SENZA UN SERVIZIO COSI IMPORTANTE PER 4 POLLI CHE PENSAVO DI AVER FATTO L’AFFARE A COMPRARE CASA A META’ DEL COSTO!!!

  12. Scritto da silvia licini

    ma quando avete acquistato la vostra casa da 200 mq a 200.000 euro… non vi siete posti il problema del rumore???? ed ora che hai speso solo quei soldi vorresti spostare l’aeroporto????
    IO PROPORREI DI FARE PACE COL CERVELLO

    1. Scritto da usiamo il cervello

      premesso che quando ho costruito la mia casa a Campagnola costava molto di più che a Redona, Valtesse etc. e l’aeroporto militare era stato chiuso perchè era troppo vicino alla città, non credo che ci voglia un gran cervello per capire che i desideri degli allegri vacanzieri low cost vanno commisurati al rispetto dei limiti di sviluppo stabiliti dalla legge e alla tutela della salute delle persone. E che i (molto presunti) vantaggi economici vanno confrontati coi costi per i cittadini.

    2. Scritto da stefi

      Sig.ra Silvia ,venga da mio padre a dire quello che ha scritto ….poi ne riparliamo ok.
      Smettiamola di scrivere stupidate e rispettate le persone,come tanti fanno sacrifici per poter avere una casa,comprata più di 71 anni fa!
      Inoltre non penso che si stia chiedendo chissà che cosa ,ci sono le leggi!!!
      Ma purtroppo il potere in Italia , lo stiamo vedendo in questi giorni !!!!

      1. Scritto da plebani jacopo

        con tutto il rispetto (lasciamo perdere come ha “chiuso”), io condivido al 100% quello che ha scritto Silvia

  13. Scritto da Marco

    Perché’ dopo riapre l’aeroporto.

  14. Scritto da Stefano

    Raga, con tutto il rispetto, siete in preda a funghi allucinogeni?
    Avete presente la quiete della normalità di questi giorni?
    Lo sviluppo a cui abbiamo assistito e che sopportiamo è fuori misura. Un aeroporto a 3km dal centro di una città …
    E’ chiaro che il rumore non sarà più sopportabile!
    Se ci sono delle persone sagge alle leve di comando farebbero bene a pensare ed applicare soluzioni che riducano il rumore.

    1. Scritto da angilberto

      Stefano, ma in centro credi che si sentano gli aerei con il rumore delle auto e delle moto e di tutto il resto? Qualcuno ha già risposto a questo problema, non resta altro da fare che cercarsi casa in Val di Scalve! L’aeroporto è la nostra risorsa più importante alla quale non vogliamo rinunciare. Certo qualche cosa va fatto per ridurre il rumore e forse anche fermando l’espansione ulteriore.

    2. Scritto da no stefa

      RISPETTO DELLA LEGGE SI CHIEDE. I funghi allucinogeni saranno familiari a lei, e se li tenga. E non venga a dispensare amenità gratis, grazie

      1. Scritto da Stefano

        LOVE & PEACE mi spiace se ha inteso male quanto scritto

    3. Scritto da Mario

      “Botte piena e moglie ubriaca” mal si conciliano.
      Per risolvere il problema “basta” chiudere l’aeroporto.
      L’importante è poi non lamentarsi delle conseguenze…
      Dato che a queste ci si penserebbe solo dopo, esattamente come e stato fatto con lo sviluppo in moti casi contemporaneo dell’aeroporto e delle zone residenziali limitrofe.

      1. Scritto da Stefano

        lascio sicuramente a Lei “moglie ubriaca”. E’ sufficiente riflettere per capire che non è necessario chiudere niente per ridurre il rumore…

  15. Scritto da pippo

    La classica italietta dove tutti vogliono i vantaggi della vita moderna e nessuno vuole gli svantaggi. Tutti producono i rifiuti ma nessuno vuole depuratori e discariche vicino a casa, tutti vogliono l’economia florida ma niente fabbriche, vogliono la mobilità ma non il traffico, prezzi bassi ma non i supermercati, poter avere i servizi la domenica ma non lavorare loro quei giorni, il telefonino ma non il ripetitore sopra casa. Potrei andare avanti per ore..

    1. Scritto da monica

      Parole Sante

  16. Scritto da stefi

    Buongiorno Duilio, sono di Orio quindi la capisco bene ..
    la cosa che mi fa molto arrabbiare è quando la gente parla delle abitazione …..andate a leggere la storia di Orio .
    La situazione è pesante , nessuno vuole la chiusura …ma dare dei limiti ai voli e di orari ,ma come sempre in Italia tutto è permesso.

  17. Scritto da fabrizio

    E’ nato prima l’aeroporto o la casa del lettore,? Oltre 30 anni fa
    l’ente aeroportuale aveva detto alle Amministrazioni Comunali di
    non costruire sulle rotte degli aerei. Ma il comunicato è stato disatteso in quanto i Comuni dovevano far cassa.

    1. Scritto da Stefano

      premesso che molte case come ben sappiamo esistono da più di 30 anni, chi è l’ente aeroportuale per dire ai Comuni dove costruire e dove no? Il punto è che qualche smemorato che faceva il vice-sindaco e ora si ricandida, aveva messo la testa sottoterra, senza presentare alcuna osservazione ad un piano di sviluppo bestiale!
      Poi avete presente le rotte… basta niente e te ritrovi sopra casa Tua…

  18. Scritto da luca

    perchè come dice giustamente Luigi, in un aeroporto arrivano e partono gli aerei, che sono rumorosi come le sono le auto sulle strade, le ferrovie, le fabbriche e le officine (quelle poche rimaste…). Io abivano vicino al suo paese e mi son trasferito in un’altra zona dove – pensi un pò! – si lamentano per le aziende chimiche presenti sul territorio e per la puzza delle stalle. Si chiama vivere in comunità, non ci sarà mai un posto che vada bene a tutti, mettiamoci il cuore in pace

  19. Scritto da Luigi

    Non e’ difficile capire. Si chiama aeroporto, e in aeroporto volano gli aerei. E no, Duilio, gli aerei non sono silenziosi. Ergo, o portate i passeggeri in groppa fino a destinazione, oppure ci si smette di lamentare. Perche’ chiunque porta il peso della comunita’, chi ha l’incerenitore vicino (io), chi un centro commerciale, chi l’ospedale, chi lo stadio. Non ti va bene? cambia casa e vai in zone tranquille ma BASTA rompere l’anima!

    1. Scritto da aris

      Il problema è che nei Paesi civili gli aeroporti li fanno a 30 km min dalle citta. Per gli incivili pigri abituati ad andare in auto a prendere sigarette, giornale, figli a scuola ecc va bene anche un aeroporto a 2km dal centro. Basta che i voli passino sulle case degli altri. Se vuoi andare a sharm d inverno lo puoi fare anvhe partendo da malpensa o Montichiari. Il 90% delle case esisteva prima di orio. Criminale è chi lo ha sviluppato a questi livelli fregandosene dei cittadini

      1. Scritto da monica

        Londra, citta’ incivile, ha l’aeroporto di London city in citta’…Milano ha Linate, un sacco di altre citta’ ha aeroporto vicino al centro.

        1. Scritto da gigi

          London City ha precisi limiti di sviluppo, è chiuso di notte e limitato nei week end. I cittadini che abitano intorno sono coinvolti nella stesura delle regole perla gestione ambientale, etc. etc.
          A linate i decolli avvengono sopra lo scalo Farini, non sopra i quartieri della città. Forse bisognerebbe informarsi prima di parlare

          1. Scritto da Andrea

            a Linate i decolli passano su Segrate….anche li ci sono le caprette che piangono per il rumore

      2. Scritto da prima di orio?

        Sbaglio o l’aeroporto – anche se militare – è nato intorno al 1930? Quale sarà la percentuale di attuali cittadini che vivono in una casa di famiglia? 2-3%, e sto largo? Altro che 90%! E’ più o meno lo stesso discorso dello stadio. Quando è stato costruito era in periferia, ora ci costruiscono intorno abitazioni… Criminale è chi ha costruito case fregandosene dei futuri problemi dei cittadini

        1. Scritto da prima dell'aeroporto

          L’aeroporto militare degli anni 30 era solo un centro di addestramento e non ha mai funzionato. Aveva l’obbligo(Notam) di decollo esclusivo in direzione est. ED E’ STATO CHIUSO PER RAGIONI DI SICUREZZA. le dice niente? L’autorizazione ad operare è stata data con precisi limiti e prescrizioni che sono tutte disattese. Se ci sono 11 Comuni (circa 200.000 abitanti) che chiedono il rispetto dlelle leggi e di fermarne lo sviluppo ci sarà pure una ragione…

    2. Scritto da polaroid

      … e leggere tutta la lettera? “Aiutatemi a capire perché non capisco Grazie a chi vorrà spiegarmi perché dal 2 giugno gli aerei decolleranno ancora sopra casa mia dove prima del 2009 non sono mai passati.” è proprio vero che si parla per partito preso!

      1. Scritto da aiutami a capire

        prima del 2009 gli aerei non sono mai passati? Povero Sig. Duilio allora…. ah beh certo, se passavano 10 metri più in là sai che differenza

        1. Scritto da polaroid

          … è bello avere delle granitiche certezze…non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare ( e parlando di aeroporto …)

          1. Scritto da come? come? non sento

            ci sento benissimo ed è un granitica certezza. Magari tu non vivevi ancora lì nel 2009…

    3. Scritto da esatto

      come non darti ragione! Sono perfettamente d’accordo con te

      1. Scritto da mario

        forse dimenticate un fatto per voi trascurabile : lo sviluppo di Orio è stato consentito violando leggi a tutela del cittadino nella completa indifferenza delle autorità preposte.Una per tutte, la gestione delle centraline per il rilievo rumore è stato delegato alla Sacbo.E’ come avere messo Schettino al ministero marina mercantile.

        1. Scritto da ah si?

          secondo me quello che è stato consentito è la costruzione delle case nei paraggi dell’aeroporto violando di fatto le disposizioni dell’aeroporto. Sai com’è, il numero di voli e di passeggeri può anche crescere, non solo diminuire… Anche lo sviluppo della Dalmine è stato consentito violando leggi a tutela del cittadino…

          1. Scritto da certo che si

            Secondo te, ma non secondo il Piano di Sviluppo approvato che escludeva dalle zone di rispetto tutti i quartieri della città, secondo il VIA, secondo l’autorizzazione ministeriale con verbale di conferenza dei servizi del 29.9.2004 sottoscritta da Ministero, Regione, Provincia, Comune etc. che prevede un limite max di poco più della metà di quello attuale, con la legge che vieta i voli notturni etc.
            I passeggeri (UT per la precisione) possono crescere fino al max consentito

          2. Scritto da Geppo

            Che ignoranza….andate a montichiari o malpensa….là non ci sono le case….trovatemi un posto senza case nell’arco di 30 km……avete veramente stancato…..concordo con luigi ognuno ha il peso della comunità, voi avete l’aeroporto, io la movida, luigi l’inceneritore, un altro lo stadio…..non vi va bene cambiate casa….i prezzi dipendono anche da quello….

          3. Scritto da Andrea

            A Malpensa non ci sono case? occhio a dare degli ignoranti così facilmente…

          4. Scritto da io sono d'accordo con te

            non rispondere a me Geppo, io sono d’accordo con te, e quello che scrivi è perfetto. Come leggo in un altro commento: non va bene Orio? Andate a vivere a Songavazzo.

  20. Scritto da baz

    e pensare che ieri c’era chi titolava che a Ryanair manca Bergamo… Peccato che a Bergamo non manchino loro, che se ne stiano a Malpensa. Magari non foraggiati da soldi pubblici bergamaschi come avviene qui.

  21. Scritto da Christianmorello

    Bisognerebbe essere piu furbi e capire i soldi e il lavoro che porta un aeroporto tutti a seguire le mode green e intanto nn si trivella nemche per gas e petrolio ridicoli…. Italia paese delle proteste e non delle soluzion

    1. Scritto da Diego

      Esatto. Il nostro aeroporto non serve solo turisti con voli low cost, ma grazie alla vicinanza a Milano, spesso atterrano anche businessman diretti poi nel capoluogo. Il traffico di persone che le numerose fiere a Milano generano (e che l’expo, in primis, sicuramente genererà) ne sono un esempio.

      1. Scritto da discarica

        scusa, ma perchè i businessman non atterrano a Milano? O noi dobbiamo fare la discarica?

  22. Scritto da fabio

    Vorrei chiedere al signor Duilio se quando ha comprato la sua casa, l’aeroporto già esisteva e se il fenomeno dei sorvoli era già evidente.

    Questo per aiutare a capire, naturalmente.