BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Boltiere, Armida Forlani “Sono la democrazia reale, in cui tutti possano decidere”

L'architetto Armida Forlani, 40 anni, si candida a Boltiere per la nuova lista civica “Cambia il passo”. Priorità assoluta la partecipazione attiva dei cittadini, cosicché tutti abbiano la possibilità di conoscere ed esprimersi sulle questioni del paese.

Armida Forlani, architetto 40enne, cerca di scalzare la giunta guidata da Osvaldo Palazzini dal governo di Boltiere, candidandosi come sindaco del paese. Già da cinque anni capogruppo di opposizione, sarà supportata da una nuova lista civica, “Cambia il passo”. Contro di lei una maggioranza divisa: da una parte il sindaco uscente Palazzini (“Osvaldo Palazzini per Boltiere”), dall’altra l’ex vice-sindaco Maurizio Testa (“Boltiere prima di tutto”).

Forlani, quale è la priorità assoluta del vostro programma?

"Sarà la partecipazione attiva dei cittadini alle decisioni che riguardano la vita pubblica. Le assemblee pubbliche, i referenti sul territorio suddivisi per funzioni, un punto d’ascolto, tavoli di lavoro o commissioni saranno le modalità essenziali per creare una democrazia reale. I boltieresi, ad esempio, due anni fa hanno subito il “sì” deciso del sindaco uscente all’autostrada Bergamo-Treviglio: avevamo invece il diritto tutti di conoscere e poi esprimerci su un tema che nemmeno era scritto nel suo programma elettorale".

Se non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

"I guai non vengono mai da soli. Nei prossimi anni, considerando la crescita della popolazione scolastica, sarà necessario pensare ad una riorganizzazione complessiva del polo scolastico. Contestualmente, sarà necessario portare a termine la circonvallazione ovest, oggi dopo tanti anni ancora solo un tronchetto di strada, per avere un paese più sicuro e vivibile".

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

"L’atteggiamento più virtuoso è non specare: in questo modo, si convoglieranno le maggiori risorse risparmiate nel settore sociale. Non si dovrà intervenire “una tantum” per risolvere le difficoltà delle persone, ma agire con progetti di più ampio respiro anche grazie alla collaborazione degli enti e delle associazioni attivi sul territorio".

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

"Facendo attenzione alla spesa e adottando anche misure per contenere i consumi degli edifici pubblici: si potrà così investire su iniziative volte a ridare capacità di spesa ai soggetti in difficoltà, tramite ad esempio tirocini formativi, lavori in cambio di assistenza o di prodotti alimentari".

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

"L’emergenza compete alle forze dell’ordine, sopratutto in un ottica di azioni sovracomunali. All’amministrazione spetta contrastare la percezione di insicurezza diffusa e comportamenti anti-sociali con azioni concrete come, ad esempio, provvedere all’illuminazione delle strade buie e curare gli spazi verdi inutilizzati, cioè aumentare la sicurezza urbana per far crescere di nuovo la voglia di riappropriarsi degli spazi comuni".

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

"Sono già da ora portatori di nuovi punti di vista e di proposte. La condivisione di queste proposte avverrà tramite uno Spazio informativo sia virtuale, sfruttando i social network, sia reale attraverso la costituzione di un Centro giovanile. Un centro che non avrà bisogno di grandi dimensioni per scambiarsi opportunità lavorative, culturali e scolastiche. In quest’ottica è già attiva una pagina virtuale in Facebook, "Stay al passo", che chiede la collaborazione di tutti per ottenere i migliori risultati di scambio tramite le esperienze dirette e della rete".

Nel programma elettorale avete un capitolo dedicato ad Expo 2015?

"Staremo attenti alle iniziative che verranno proposte sul territorio, soprattutto per valorizzare le attività commerciali e le piccole imprese del nostro paese. Il tema "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita" di Expo2015, senza pretese, abbraccia il nostro programma di valorizzare il consumo a km0 dei prodotti locali come quelli delle aziende agricole sul territorio, sino alla condivisione degli orti comunali e privati".

Quale avversario teme di più? Perché?

"Nessun timore: il gruppo che ha lavorato al progetto della Lista civica “Cambia il passo” è eterogeneo ma motivato. Ogni argomento è stato discusso e condiviso anche grazie al confronto con i cittadini e le associazioni. Crediamo che la partecipazione attiva dei cittadini cominci con un voto".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Cecco

    La Forlani da rifondazione e passata pdci di Di Liberto poi a SEL e poi al PD, per una nuova della politica ha cambiato tantissimo, altro che nuovo. I grillini di Boltiere sono già in accordo con lei, infatti ci sono candidati dei grillini nella sua lista. I Grillini saranno espulsi, e la Forlani con questo accordo perderà le elezioni.

    1. Scritto da Antonio

      cecco… ciao, sono Antonio del m5s meet-up brembate… puoi contattarmi per chiarirmi questa cosa dei grillini che si sono alleati col pd? cercami in fb… mi vedi che porto una doppia bandiera del m5s.. grazie mille… ciao

  2. Scritto da franco

    Comunque tengo a sottolineare la novità di avere finalmente per Boltiere una candidata sindaco donna,giovane,moderna, innovativa e democratica a differenza di Testa che certamente nuovo non è avendo girato tutte le parrocchie che potevano offrigli una poltrona utile dal MSI di Almirante ad AN di Fini a forza Italia del Berlusca (che caduta in basso) ci si aspetta ora un futuro transito da Grillo (ormai i forzisti vanno tutti li).
    Riflettete
    Saluti a tutti e buone elezioni

    1. Scritto da beppe

      Ma che centra Testa ??Si parla della Forlani e tiri in ballo altri???e’ bello provocarti perche’ te sei il classico che fa’ perdere voti…..e hai l ossessione di Testa…..tranquillo che con i grillini ci siete voi insieme……e lo sai!

  3. Scritto da luca

    Se avessi guadagnato quasi 29000 euro per progettare la palestra anche io avrei avuto “la serieta’ non comune di dimettermi da ogni carica!”
    Grazie Franco che ci ha illuminati!

  4. Scritto da franco

    Beppe capisco l’ironia ma un intervento un po’ più serio no?Ricordo che l’architetto Forlani nel 2009 quando ha fatto il suo ingresso in consiglio comunale ha avuto la serietà non comune di dimettersi da ogni carica in merito alla palestra.Riflettete prima di parlare!!

    1. Scritto da beppe

      La mia non era ironia,era una semplice domanda…..ma tu mi hai risposto …quindi ha progettato lei la palestra?si e’ dimessa per questo?
      Fortunatamente il tuo intervento serio e’ servito a farmi riflettere…..

  5. Scritto da beppe

    In pratica quando ci sara’ di decidere l aliquota TASI,verra’ fatta un assemblea pubblica e decideranno i cittadini di Boltiere l aliquota da applicare??
    E se verra’ fatta qualche opera a Boltiere l’ Architetto sara’ la stessa che ha progettato la palestra…….???????