BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Oltre le apparenze” Ecco il nuovo album della band dei “Moody”

Martedì 20 maggio la band dei “Moody” pubblica il nuovo album “Oltre le apparenze”. Nel gruppo il cantante Mariano Dimonte e il batterista Francesco Calabretti, entrambi di Treviglio.

È in distribuzione da martedì 20 maggio il disco “Oltre le apparenze”, secondo album della band lombarda Moody.

A comporre il gruppo musicale, Mariano Dimonte (cantante) e Francesco Calabretti (batterista), che sono entrambi di Treviglio, mentre il chitarrista Nino Maggioni e il bassista Emanuel Bisquola sono di Milano.

Dopo l’esordio con “Let’s Party”, sincronizzata in tutta Europa allo spot della Fiat Punto (Redrose production) e il primo singolo estratto dall’album d’esordio “Moody” (Edel/Ontheset), i Moody tornano con questo nuovo progetto che contiene 10 inediti e 3 cover che alternano momenti rock a ballad suggestive. Tra i titoli, spicca il nuovo singolo “Ipnosi”, una sorta di "danza di corteggiamento": una danza letale per un lui che finirà "divorato" dalla sua Amante.

Il tema dell’amore è fortemente presente nella produzione dei Moody e viene mostrato in tutte le sue forme: dall’amore "frivolo" come quello di “I’ve got You Under My Skin”, ad un amore "globale" per la vita con “Oltre Le Apparenze” fino ad arrivare all’ amore morboso del singolo “Ipnosi”. Anche nella grafica che caratterizza il nuovo album tutto ruota intorno al cuore: un cuore reale che al suo interno, però, ha delle immagini "ipnotiche": qualcosa dunque di molto concreto, ma che al suo interno ha una sostanza da scoprire andando ancora una volta “Oltre le apparenze”.

L’album contiene tutti gli ingredienti che hanno portato i Moody ad essere ciò che sono oggi: un mix di energia, sentimento, semplicità con un occhio di riguardo al mondo che li circonda. Un mondo in cui l’autoproduzione e l’indipendenza sono fondamentali. Il disco nasce infatti grazie ad un progetto di crowdfunding (una sorta di colletta) sul sito MusicRaiser grazie al quale gli internauti hanno potuto finanziare il progetto con un’offerta libera che nel giro di 60 giorni ha portato i Moody a raccogliere 3 mila euro con i quali hanno, in parte, finanziato la realizzazione del disco.

Da registrare, infine, che i Moody affiancano all’indipendenza e autoproduzione, l’aspetto molto importante del mondo delle sincronizzazioni pubblicitarie. Infatti, il primo singolo estratto dall’album “I’ve got you under my skin” (una versione del celebre brano di Cole Porter, moderna e spensierata, in cui il pop si intreccia al rap grazie al featuring con il rapper Flow Killa) uscito a novembre 2013, è attualmente di nuovo in onda con un’ importante sincronizzazione che sta avendo visibilità anche all’estero. Il secondo estratto “Oltre le apparenze”, invece, è stato inserito nella compilation “Hit mania champions 2014” e ha avuto un notevole riscontro dato che il relativo video è stato realizzato insieme a tutti coloro che hanno aiutato i Moody a realizzare il disco tramite Musicraiser.

Per far conoscere il proprio “Mood” sonoro e il proprio modo di pensare e vedere la musica, continuano a cercare strade alternative: un modo genuino che fa propri e reinterpreta gli stimoli che li circondano. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.moodyband.it oppure visualizzare la pagina Facebook www.facebook.com/moodyband69 In conclusione, si può vedere il video del singolo “Ipnois” al sito www.youtube.com/watch?v=yiGcPA9qFto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.