BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Europee, Bettoni: “A Bruxelles per lavorare, non per fare il salottiero”

Dopo dieci anni alla guida della Provincia di Bergamo e centinaia di nastri tricolore tagliati Valerio Bettoni tenta una nuova sfida. La breve parentesi al fianco di Ambrosoli nella deludente campagna regionale 2013 è alle spalle, ora ecco il ritorno nel centrodestra sponda Forza Italia con l'obbiettivo di staccare un biglietto direzione Bruxelles. Un salto che molti sostenitori storici non hanno capito subito. Leggi l'Intervista.

Più informazioni su

Dopo dieci anni alla guida della Provincia di Bergamo e centinaia di nastri tricolore tagliati Valerio Bettoni tenta una nuova sfida. La breve parentesi al fianco di Ambrosoli nella deludente campagna regionale 2013 è alle spalle, ora ecco il ritorno nel centrodestra sponda Forza Italia con l’obbiettivo di staccare un biglietto direzione Bruxelles. Un salto che molti sostenitori storici non hanno capito subito. “A tanti non è piaciuta, ma ho deciso di impegnarmi dopo aver sentito la comunità bergamasca. Io non ho mai votato Forza Italia, però sono sempre stato per il Partito popolare europeo. Bergamo deve avere un suo parlamentare e io sono l’unico che può tentare la carta. E’ giusto che faccia questa partita nell’interesse della Bergamasca”.

Come? Portando a casa soldi dei fondi europei? “Vorrei costruire un tavolo fisso con le realtà economiche e sociali bergamasche. Da soli non si va da nessuna parte. Io avrei subito un paio di proposte: porta sud e le tramvie delle valli. Si possono realizzare solo ed esclusivamente con i fondi europei. Qui, con il Patto di stabilità, non riusciremmo mai a farli. E’ inutile raccontare bugie”.

Questa campagna si gioca su Euro sì Euro no. Come la vede? “Sono un convinto europeista Uscire dall’Euro non è la soluzione, anzi, la rovina. Dobbiamo andare a Bruxelles per decidere, altrimenti altri lo faranno per noi. Bisogna intervenire in commissione e in Parlamento. Dobbiamo lavorare seriamente e fare in modo che altri non impongano la linea. Io dico: regole uguali per tutti i paesi. Il dato positivo è che, come ho potuto vedere dai confronti in campagna elettorale, siamo compatti”.

Quasi tutti compatti. Con il leghista Daniele Belotti c’è stato più di uno screzio, quasi una rissa in televisione (guarda il video). “Io sono tranquillo. Non è la prima volta che capita. Se qualcuno va oltre il limite non sono abituato a far finta di niente. Non può ricattarmi nessuno, altrimenti divento una bestia”.

Una curiosità. Quando andrà in Europa si porterà l’interprete bergamasco-inglese/inglese-bergamasco? “(ride) Mi hanno detto che ci sono là. Pota al massimo imparerò l’ingles, magare. L’importante è avere le idee, la voglia di lavorare, la costanza. Non fare il salottiero”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Nel M5*, 2 mandati e …..a casa. Mi piace.

    1. Scritto da Gianni

      Anche a me piace e mi pare una cosa ovvia, pleonastica a dirsi. Ma invece per Bettoni e gli altri politicanti professionisti non è così! (e sanno bene il perché)

  2. Scritto da Mah

    Certo che la sfacciataggine e la poliedricità nel fare certe affermazioni da parte di alcuni politici, è veramente preoccupante; se questi devono prendere come 20 lavoratori, per dire cose mai riscontrabili (al pari di una favola), capiamo perché abbiamo un mondo all’incontrario! Lui prende come 20 lavoratori e non produce niente tranne aria fritta, 20 lavoratori che producono case o bulloni o bistecche, e sono ai minimi di stipendio o senza lavoro…. C’è qualcosa che non va!

  3. Scritto da giobatta

    dopo tutte le giravolte che ha fatto, rischia di trovarsi a praga e non a bruxelles

  4. Scritto da Berghem

    Betù…..ma l’è mia ura de ‘ndà in pensiù?

  5. Scritto da Non col vento

    Non ha capito che è finita

  6. Scritto da Miglio

    Ma per piacere ……. il saltacadrega più popolare della bergamasca …

  7. Scritto da Zingara

    E’ candidato nello stesso partito dove è candidata Iva Zanicchi ? Per noi italiani faranno grandi cose. O forse no.

    1. Scritto da La verità fa male

      Si sono accomodati sulle europoltrone anche i vari Santoro, De Magistris, De Mita …. che hanno fatto grandi cose, per noi italiani, o forse no