BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brignano, il candidato sindaco Rama: “Noi unica vera lista civica”

Franco Rama si candida a Brignano Gera d'Adda per “Futuro e Tradizione”. Grande attenzione al bilancio, per risparmiare e garantire i servizi ai cittadini, e ad Expo 2015 come opportunità culturale e turistica. “Noi siamo l'unica vera lista civica – sostiene Rama -, libera da ogni vincolo con i partiti”.

Franco Rama è il candidato sindaco della lista civica “Futuro e Tradizione”, che si appresta a governare Brignano Gera d’Adda. Rama era già stato candidato per la stessa lista cinque anni fa, ma in quell’occasione ottenne solamente il 7,8% delle preferenze. Contro di lui altri tre candidati: Beatrice Bolandrini (“Brignano al Centro”), Valerio Moro (“Forza Italia – Per il Nord”) e Enrico d’Adda (“Progetto Comune Brignano”).

Rama, quale è la priorità assoluta del vostro programma?

"La crisi economica che perdura ormai da anni impone che alla base di ogni scelta non si possa prescindere dall’esame delle ricadute economiche e finanziarie derivanti dalla scelta stessa. Una delle priorità del nostro programma è lo scrupoloso procedimento di revisione delle imposte locali che, oltre ad essere eque, devono essere finalizzate/incanalate unicamente alla gestione della struttura comunale ed all’effettiva erogazione dei servizi ai cittadini. Inoltre, con il risparmio sulle spese inutili si rispettano in primo luogo i cittadini per i contributi versati e, in secondo luogo, è possibile finanziare nuove iniziative".

Se non ci fossero i vincoli del patto di stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

"Il patto di stabilità sicuramente incide sulle scelte programmatiche di ogni amministrazione. Ciò nonostante noi crediamo di riuscire comunque a realizzare quanto scritto nel nostro programma, compreso il recupero dell’immobile ex sede comunale che intendiamo destinare alle associazioni presenti sul territorio, la costruzione di una struttura coperta per manifestazioni culturali e di intrattenimento e la predisposizione di piste ciclopedonali di collegamento con i paesi limitrofi".

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. quale politica intendete perseguire su questo fronte?

"Aver cura dei propri concittadini è un’altra delle caratteristiche che contraddistinguono il nostro gruppo. Riteniamo che il miglior modo di non sprecare denaro pubblico sia quello di avviare celermente un’indagine sul territorio che individui tutti i bisogni dei nostri concittadini per adeguare nel miglior modo possibile i servizi alla persona che devono ora rispondere alle nuove necessità derivanti dall’aumento demografico avvenuto negli ultimi anni. Inoltre, vogliamo potenziare l’assistenza domiciliare per anziani e ammalati".

Crisi e lavoro. quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

"Molte volte la distanza e la mancanza di occasioni di comunicazione tra chi offre e chi cerca lavoro sono la causa di disoccupazione sia giovanile che in età adulta. Riteniamo che l’organizzazione periodica e costante di incontri tra le aziende del territorio e i nostri cittadini in cerca di occupazione faciliti sia l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, sia chi il lavoro l’ha perso. Inoltre, riteniamo che ascoltare le necessità di tutti gli attori presenti sul territorio ci aiuti a elaborare soluzioni concrete per favorire lo sviluppo e la ripresa".

Sicurezza. negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. quali provvedimenti può mettere in atto il comune per risolvere l’emergenza?

"Con l’obiettivo di garantire la sicurezza e tranquillità alla nostra cittadinanza, in stretta collaborazione con la polizia municipale, verrà riorganizzato il controllo del territorio. Il nostro obiettivo è quello di garantire alla cittadinanza una sorveglianza capillare ed estesa all’intero arco della giornata; è nel nostro programma anche il potenziamento del sistema di video-sorveglianza per un controllo degli accessi sul territorio comunale".

Giovani. che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

"I giovani sono una risorsa e devono operare in un ambiente che permetta loro di esprimersi al massimo delle loro potenzialità. È nostro obiettivo cercare di dare loro tranquillità per il futuro aiutandoli a trovare un’indipendenza economica (attraverso gli incontri con le aziende) e incoraggiandoli a partecipare alla vita del paese tramite le associazioni esistenti, o che potranno nascere, e fornendo spazi per esprimere le loro idee, come ad esempio la struttura coperta di cui ho parlato precedentemente".

Nel programma elettorale avete un capitolo dedicato ad expo 2015?

"L’Expo è sicuramente un’opportunità anche se non facile da gestire e da cogliere, anche se qualcuno sosterrà il contrario. Noi metteremo a disposizione tutte le nostre forze per fare in modo che le aziende del nostro territorio possano beneficiarne. Inizieremo cercando di completare la riqualificazione dell’area antistante lo storico palazzo visconteo ora sede comunale. Il nostro programma prevede anche l’ampliamento e la riqualificazione della scuola materna statale ed una maggior sinergia con la pro loco per l’ampliamento delle iniziative culturali e turistiche soprattutto in occasione di expo 2015".

Quale partito voterà alle europee?

"In questo momento non ho ancora maturato la mia decisione di voto alle Europee. Rappresentando una lista civica, non ho condizionamenti da rispettare".

Quale avversario teme di più e perché?

"Sono curioso di sentire le risposte degli altri candidati… Quello che posso dire è che il nostro gruppo si presenta come unica vera lista civica, senza nessun legame diretto o indiretto con alcun partito politico. Noi siamo nati e rimaniamo liberi da ogni vincolo politico, liberi di esprimere le nostre idee, con il solo obbligo di rendere conto alla cittadinanza".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.