BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Brignano al Centro”, Bolandrini: “Pochi soldi per il sociale, è ora di invertire la rotta”

Il candidato sindaco di Brignano Gera d'Adda per la lista civica “Brignano al Centro”, Beatrice Bolandrini, lamenta l'inefficienza e le promesse dell'attuale amministrazione, con particolare riferimento ai servizi sociali: “Recuperiamo la qualità del vivere”.

Beatrice Bolandrini, storica dell’arte 37enne, è il candidato sindaco per la lista civica “Brignano al Centro” in quel di Brignano Gera d’Adda. Contro di lei, il sindaco uscente Valerio Moro (“Forza Italia – Prima il Nord”), Franco Rama (“Futuro e Tradizione”) e Enrico D’Adda (“Progetto Comune Brignano”).

Quale è la priorità assoluta del vostro programma?

"La priorità assoluta è quella di migliorare la qualità del vivere a Brignano (per esempio delle scuole e dei servizi) e il recupero del centro storico".

Se non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

"L’ampliamento e la sistemazione del complesso scolastico".

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

"Attualmente non è vero che vengono spesi molti soldi! Bisogna offrire migliori servizi con l’ausilio del principio di sussidiarietà, perché a Brignano fortunatamente molti servizi vengono offerti dalle associazioni".

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

"Il Comune può aiutare le imprese nell’acquisto di servizi, sviluppare un nuovo piano commerciale e agire sulla leva finanziaria per incentivare l’inserimento di non occupati".

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

"Rendere la città vissuta: più la città è vissuta, più è sicura. Si tratta di ripensare la città: servizi, spazi pubblici, associazioni, ecc".

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

"La nostra è una lista giovane: questo significa che sono loro il centro. I giovani sono il presente per il futuro". Nel programma elettorale avete un capitolo dedicato ad Expo 2015? "Intendiamo instaurare un dialogo con la proprietà di Palazzo Visconti ed effettuare la promozione dell’eccellenza in agricoltura alla luce del tema dell’Expo".

Quale partito voterà alle Europee?

"Il partito che più metterà al centro al persona".

Quale avversario teme di più e perché?

"Esistono forme diverse con le quali si può amministrare un comune. Non si tratta di temere un avversario, si tratta di far capire agli elettori che a noi sta a cuore recuperare il tempo sprecato negli ultimi anni in promesse impossibili da realizzare e calate dall’alto, così da rimettere al centro dello sviluppo di Brignano la persona, i suoi bisogni e il suo fare (lavoro, tempo libero, famiglia, educazione, associazioni, ecc,)".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.