BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spirano Idea Comune Recanati: “Diamo più spazio ai cittadini nelle decisioni”

Anselmo Recanati è candidato sindaco di Spirano idea comune: “La nostra priorità sarà coinvolgere maggiormente la comunità nelle decisioni che la interessano e di dare spazio all'ascolto e incontro con i cittadini. A Spirano mi piacerebbe realizzare un auditorium”.

Anselmo Recanati, 33 anni sposato con un figlio, è dal 2007 ingegnere di processo presso la Siad S.p.A. dove lavoro a livello tecnico commerciale in ambito nazionale e internazionale e al prossimo appuntamento elettorale del 25 maggio è candidato sindaco di Spirano Idea Comune. Forte il suo impegno nel sociale, in oratorio come animatore e catechista, e, sempre in parrocchia, nella “dispensa dei poveri” e nel centro caritas interparrocchiale con Urgnano e Cologno. È Amante dello sport nelle sue diverse sfaccettature.

Recanati, per lei è la prima esperienza politica?

No, sono stato assessore allo sport dal 2005 al 2009 curando l’organizzazione di manifestazioni interprovinciali come lo “Sport Giovane”. Dal 2011 fino ad aprile 2014 ho ricoperto l’incarico di presidente della Polisportiva Spirano convenzionata con il comune per la gestione degli impianti sportivi.

Se dovesse sceglierne solo una, quale è la priorità assoluta del vostro programma?

La priorità sarà quella di coinvolgere maggiormente la comunità nelle decisioni che la interessano e di dare spazio all’ascolto e incontro con i cittadini.

Qualora diventasse sindaco e non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

Sicuramente l’auditorium. Molti cittadini hanno condiviso con noi la realizzazione di un auditorium, opera di cui si sente più la necessità perché consentirebbe di attuare il rilancio delle attività culturali e ricreative di cui il paese ha certamente bisogno. Un Auditorium per musica, teatro, cinema, spettacoli scolastici e dibattiti; luogo dove ospitare le prove per le molteplici realtà spiranesi che gravitano nel campo artistico/musicale.

Ai servizi sociali vengono solitamente destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

Specialmente in questo momento di crisi riteniamo vada data grande attenzione all’ambito dei servizi alla persona. Il nostro programma mette la persona al centro e quindi l’attività amministrativa deve essere in grado di migliorare gli aspetti della vita di ciascuno dai più piccoli ai più anziani, dai più deboli alle famiglie in difficoltà.

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

Per prima cosa è importante non aumentare le tasse e, visti gli aumenti degli ultimi anni, sarebbe un segnale forte ridurle. Poi è importante, lavorare in rete, anche con le aziende del paese per favorire lo sviluppo di progetti di inserimento al lavoro per coloro che rimangono senza. Sarà necessario creare uno sportello di informazione in grado di raccogliere le opportunità del territorio per poi indirizzare i cittadini in modo efficace.

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

Crediamo sia necessario una costante e attenta sorveglianza del territorio da parte delle forze dell’ordine e della Polizia Locale anche con l’ausilio degli strumenti a disposizione (per esempio la videosorveglianza). Non si può prescindere però dalla collaborazione attiva dei cittadini per quanto riguarda le segnalazioni.

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

La lista Spirano idea comune è espressione di rinnovamento. Attorno alla lista stanno lavorando diversi giovani che si sono impegnati da tempo avanzando proposte concrete indirizzate soprattutto alla fascia dai 20 ai 30 anni.

Nella corsa a sindaco di Spirano c’è qualcosa che, secondo lei, la vostra lista ha in più dei concorrenti?

Abbiamo sicuramente in più il rispetto verso gli altri sia nei modi che nel linguaggio. Abbiamo la voglia di fare in modo disinteressato, non per apparire. Crediamo in alcuni principi: trasparenza, precisione, preparazione e formazione, partecipazione e coinvolgimento dei cittadini nelle scelte amministrative e uso responsabile dei soldi pubblici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da caroletta

    Ho fiducia in Anselmo Recanati!Il mio paese in questi cinque anni ne ha viste di tutti i colori:il sindaco con slogans leghisti ha inveito contro l’Imu e Roma ladrona ma poi ha AUMENTATO TUTTE LE TASSE COMUNALI.Ha monetizzato tutto il suolo possibile a discapito del verde,ha sprecato le risorse x opere non necessarie (e che dire di 100.000€ per il palafeste?),ha impedito la partecipazione delle minoranze togliendo le Commissioni, ha spesso utilizzato l’insulto nelle risposte. Ora basta!

  2. Scritto da Nevio

    Finalmente un linguaggio diverso e un po’ di novità nel panorama politico di Spirano.
    Questa è la volta buona, forza Recanati!