BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rosso Angelico” al Sociale: la danza del Teatro Tascabile con gli angeli e con la morte

La nuova produzione del Teatro Tascabile Bergamo debutta mercoledì 21 maggio al teatro Sociale

Più informazioni su

Il TTB Teatro tascabile di Bergamo – Accademia delle Forme Sceniche a conclusione dei recenti festeggiamenti per i 40 anni di attività (113 spettacoli presentati in 38 Paesi di 4 continenti per oltre 1 milione di spettatori), presenta la nuova produzione “Rosso Angelico. Danza per un viaggiatore leggero” che debutta mercoledì 21 maggio alle 21 al Teatro Sociale di Bergamo Alta nell’ambito della stagione “La Casa delle Arti – Teatro Sociale di Bergamo”, promossa dal Comune di Bergamo – Assessorato alla Cultura e Spettacolo.

La Danza Macabra ha caratterizzato nel passato, la cultura e l’arte europea ed in particolare quella del territorio bergamasco. Il Tascabile nel suo nuovo spettacolo non ha tentato di riprodurla, né di rivitalizzarla; ha cercato quale potesse essere l’equivalente d’una Danza Macabra del secolo appena trascorso e ha composto una sorta di danza su una sinfonia di voci e frastuoni del Novecento.

Rosso Angelico è uno spettacolo meticcio, di teatro e danza, che mescola parole e musica, tradizioni asiatiche e occidentali, musica dal vivo e musica registrata, testi del poeta Rilke e del grande comico Totò.

L’azione inizia con una danza di sipari di fronte a un viaggiatore in arrivo. Si schiudono, fanno affiorare suoni di voci.

Il viaggiatore, attirato, li attraversa, per ritrovarsi in un mondo rovesciato, né al di là né al di qua della vita. In questo mondo ci sono scheletri che fanno i giardinieri, dalle piante escono le voci dei defunti, e la morte banchetta senza sosta in mezzo ai suoi aiutanti, mentre tutto attorno danzano i terribili angeli evocati da Rilke. Come tutte le vere danze macabre, anche questo mondo dietro il sipario è allegro e spaventoso, buffo e sensuale, sconcertante e prevedibile. Agrodolce.

Danzando, il viaggiatore attraversa uno dopo l’altro i quattro vani in cui è diviso questo palazzo della morte: il giardino, il corridoio degli angeli, il salone per il banchetto e la sala per la danza. Vede fantasmi, e ascolta voci. Danza con gli angeli, e con la morte.

Da viaggi di questo tipo, si dice, si ritorna sempre diversi, con qualcosa in più. Può darsi persino che il fondo di una tomba sia un punto di vista privilegiato, una prospettiva interessante da cui guardare, in posizione supina, il viavai del mondo.

Il titolo dello spettacolo viene da una sfumatura di colore: 9F000F, rosso “angelico”, il rosso lampone scuro dei sipari. Secondo la tradizione quarantennale del TTB i 7 attori presenti danzano, cantano e recitano, in uno spettacolo che raccoglie gli stimoli più attuali del suo percorso di ricerca e sperimentazione contemporanea.

La nuova produzione è realizzata con il contributo di Regione Lombardia – Progetto Next Laboratorio delle Idee e con la sponsorizzazione tecnica del Comune di Albino – Assessorato alla Cultura, Albini Group, Fondazione Bergamo nella Storia Onlus e Ristorante Da Mimmo. 

Video promo qui

BIGLIETTERIA: Ingresso 8 euro.

Biglietteria Teatro Donizetti, p.zza Cavour 15, tel. 035.4160-601/602/603 aperta da martedì a sabato dalle 13 alle 20;

Biglietteria del Teatro Sociale, Via Colleoni 4, Bergamo Alta aperta al pubblico solo nei giorni di spettacolo un’ora e mezza prima dell’inizio dello stesso;

biglietteria online www.vivaticket.it

INFORMAZIONI www.teatrotascabile.org

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.