BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalmine, Facchinetti: “La priorità? Sicurezza con più telecamere”

Meno cinque giorni al voto. Bergamonews intervista Fabio Facchinetti, candidato del centrodestra (Lega Nord e Forza Italia) in continuità con l'amministrazione guidata da Claudia Terzi, assessore regionale all'Ambiente. "Priorità? La sicurezza e l’assistenza ai nostri cittadini".

Meno cinque giorni al voto. Bergamonews intervista Fabio Facchinetti, candidato del centrodestra (Lega Nord e Forza Italia) in continuità con l’amministrazione guidata da Claudia Terzi, assessore regionale all’Ambiente.

Quale è la priorità assoluta del vostro programma?  “La sicurezza e l’assistenza ai nostri cittadini. Quelli che hanno “fatto” Dalmine, molti dei quali oggi si trovano in difficoltà, oltre ai loro figli e nipoti che per colpa di questa crisi non hanno lavoro”.

Se non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe per Dalmine?  “Campus scolastici e ammodernamento delle strutture sportive in ogni frazione. Abbiamo potuto utilizzare solo 5 milioni degli 11,5 programmati. Per il Patto si è arenato anche il completamento con spazi polifunzionali dell’edificio che ospita la biblioteca”.

Siete favorevoli all’autostrada Treviglio-Bergamo?  “Sì, ci siamo già espressi in consiglio comunale. I partiti che la contestano fingono di non ricordarsi che IPB nasce con la Giunta Bettoni e a Dalmine, Levate, Stezzano governava la sinistra. Ora fanno le barricate: ci vorrebbe più coerenza”.

Come giudicate il nuovo insediamento posto al rondò dell’autostrada?  “Quelle destinazioni d’uso furono definite dalla giunta di sinistra in cui l’attuale candidata del PD era vicesindaco. Da Assessore ho dimezzato i volumi previsti per quel Piano di lottizzazione (adesso sono pari a 71.430 mc), facendo sì che le attività insediate fossero il più compatibili possibile con quelle già presenti. Sono per uno sviluppo sostenibile che tenga conto anche degli aspetti socio-economici: “zero cementificazione” è uno slogan. Esiste un’emergenza sociale, quindi abbiamo puntato sulla creazione di opportunità di lavoro: solo per i primi esercizi che si insedieranno sono stati raccolti circa 3000 curriculum per 300 posti di lavoro. Una grande opportunità, visto che ho ottenuto che sia valutata l’assunzione del 40% di residenti di Dalmine”.

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?  “La conferma di quelli erogati e la loro implementazione laddove il Patto lo permette. Dalmine deve stare vicino a chi soccombe alla crisi, sulla scorta di tre capisaldi: un approccio teso a rafforzare le persone e la centralità della famiglia, il controllo sulla reale necessità di sostegno, il principio della residenzialità nell’assegnazione dei contributi e dei sussidi”.

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?  “Dalmine dev’essere ancor più la Città delle opportunità d’impresa: proseguiremo quindi ad attrarre investitori, proponendo l’accordo applicato per i nuovi insediamenti già citati. A tal fine verranno istituiti gli Stati Generali di Dalmine per analizzare e tracciare il percorso con la società civile”.

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?  “Proseguiremo nelle azioni congiunte con la Prefettura e nell’implementazione del telecontrollo: stiamo partecipando al bando di Regione Lombardia per un ulteriore investimento di 23mila €, e dedicheremo risorse a formazione e attrezzature per il corpo di Polizia Locale. La speranza è che la nuova legge regionale proposta dall’Assessore Bordonali, presentata anche a Dalmine nei giorni scorsi, sia quanto prima approvata perché darà più opportunità ai Sindaci di intervenire presidiando il territorio attraverso una rete con le associazioni”.

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?  “Non faccio marketing elettorale come qualcuno, che si assumerà la responsabilità di aver illuso ragazzi e ragazze che facilmente dopo le elezioni non avranno spazio disaffezionandosi alla politica. Anche nelle liste della Lega Nord e di Forza Italia abbiamo ragazze e ragazzi: non dobbiamo dimostrare nulla, perché dopo decenni di giunte over 60 la Giunta Terzi è stata una giunta giovane. Il mio sogno è guidarne una dove io sia il più vecchio, ma in una squadra di governo contano competenza, esperienza e rappresentatività”.

Nel programma elettorale avete un capitolo dedicato ad Expo 2015?  “Expo è un’opportunità per l’indotto che potrà generare. Argomento che sarà anch’esso al centro degli Stati Generali di Dalmine che intendo organizzare per la fine dell’anno, per valorizzare le eccellenze del territorio anche quando non perfettamente allineate al tema Expo. Penso a un gioiello come il Museo del Presepe: con l’Assessore Regionale Terzi abbiamo già immaginato come poterlo proiettare sul palcoscenico internazionale”.

Quale partito voterà alle Europee? “Sono militante della Lega Nord dal 1996. La mia preferenza principale andrà a Matteo Salvini, per uscire dall’Euro perché questa Europa sta rovinando la nostra società. Quanto alla seconda preferenza rispetto tutti gli amici di partito che ritengo ugualmente validi, ma la comune fede atalantina alla fine potrebbe giocare a favore di Belotti, perché ritengo che ci voglia più Atalanta in Europa".

Quale avversario teme di più e perché?  “Nessun timore, ma rispetto per l’impegno civico che ci stiamo mettendo. Provo simpatia per tutti, perché in fondo sono pazzi quanto me a candidarsi in un periodo dove è difficilissimo amministrare una città. Poi, viste le promesse spesso irrealizzabili di alcuni competitor, forse qualcuno è un po’ più pazzo o semplicemente più furbo…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da autostrada bidone

    L’autostrada è un business dei privati sostenuti dai lega forzisti e dalle banche ( sotto inchiesta..).Una cava gratis di ghiaia in cui buttare rifiuti che con la sua imponenza devasta il territorio di levate e osio e non solo: mettendo una pietra sepolcrale sulla variante alla 525 che invece serviva. per collegare brebemi a pedemontana bastava una strada a veloce scorrimento, invece intascano 15 anni di pedaggi e non risolvono il traffico locale.Intrallazzoni, vergogna!

  2. Scritto da el zorro

    Ma quale sicurezza, diteglielo al farmacista che insieme ad un tunisino ha bloccato un pregiudicato italiano dopo la rapina….tanta fuffa, niente sostanza e infatti avete beccato il 22%in meno ; la giusta punizione per 5 anni di nulla! la simpatia si vede dai manifesti bugiardi che fate voi giurassici da 3 mandati, costati alla città un inceneritore e adesso la Purta de Dalmen!

  3. Scritto da mammy

    aspettiamo con ansia…cosa si fa in mezzo della crisi economica spaventosa. Votare il partito o UN staff di capaci amministratori (categoria rara)?????????????

  4. Scritto da orazio

    DALMINE,l’ultima Giunta fa scintille..non è facile essere dalla parte dei cittadini FAC.ma chi ti ha insegnato fare politica,la lega regionale? ricordate, chi di spada ferisce di spada perisce

  5. Scritto da marisa

    ho capit che i politici raccontano frottole,ma ho letto che lega e una parte di forza I. hanno fatto una lista insieme, ma non litigavano???su tutti i giornali era scritto che IODICE ha lasciato l’amm.com. per fare il portaborse della TERZI,(solo x un anno, ma con alto stipendio)che ora non si salutano… il FACCHINETTI è la sua continuazione!!! che telenovelass …

  6. Scritto da piero

    Ma è parente di Roby Facchinetti ?

  7. Scritto da Irene Bruscolo

    Ma possibile che tutti i candidati della Lega di tutti i paesi bergamaschi dichiarino che la priorità è la sicurezza e che occorrono più telecamere? Suvvia, non riuscite a pensare ad una priorità un po’ più reale? Forse che nei nostri paesi c’è un morto ammazzato al giorno? Non mi pare proprio, grazie al cielo.

    1. Scritto da Gigio Maffio

      Brava kompagna! Balordi e migranti assortiti devono poter entrare indisturbati nelle nostre case!! Hanno diritto! Ce lo chiedono l’Europa e il Fondo monetario!! Obama ci vuole tutti più buoni e compassionevoli con la feccia in libera uscita dal terzo mondo! Le riprese potrebbero disturbarli! Ma ti dimentichi, o Donna di Pace (eiréne, in greco=Irene), il punto nodale del programma “antirassista”: le moschee con dei bei minareti alti più del Cielo.

      1. Scritto da Irene Bruscolo

        Ah, grazie, la tua analisi mi ha illuminato.

  8. Scritto da PAOLO imp.comun.

    salve, se potevamo votare noi per scegliere il sindaco del comune,con le virtù e i talenti che servono,tipo. comandare ma essere simpatico e gentile con tutti,risolvere i problemi dei cittadini, essere presente 7 giorni sul 7,è l’unico uomo pensante,ma che non si candida (peccato) è l’attuale 1° cittadino F.F.di DALMEN il dott.FAGIOLI,

  9. Scritto da Stefano

    Mi spiace ma non e’ in continuita’ alla Terzi, in quanto l’assessore Terzi un anno fa ha abbandonato Dalmine preferendo la piu’ prestigiosa poltrona alla regione Lombardia in barba all’impegno preso con i dalminesi

  10. Scritto da Benvenuto a Sabbio

    Il progetto esecutivo è passato in Giunta il 13 maggio. Serve scavalcare un ostacolino che si chiama patto di stabilità: si attende scomputo di oneri di urbanizzazione o simili, il Comune ha bisogno di entrate per poter spendere. La questione faceva già parte del piano delle opere pubbliche 2004-2009, ma i troll sbucano a sei giorni da questa tornata elettorale.

  11. Scritto da redeyetie

    Anche la Lega parla di centralità della famiglia, ma i fatti parlano chiaro: con l’ultimo Sindaco è definitivamente stato smantellato ogni presidio per la famiglia. Tutti i candidati si riempiono la bocca di parole quando si parla di famiglia… ma solo quando devono essere intercettati i voti.

  12. Scritto da ugo

    si, telecamere in tutte le case!

  13. Scritto da eglispogliatoi?

    strano che nel programma della lega non ci siano gli spogliatoi del campo di Sabbio visto che i soldi per farli li hanno incassati da autostrade spa! A ma forse a loro e’ bastato scrivere sul giornaletto comunale che li han gia’ fatti spendendo 600 mila euro e sono a posto… intanto noi continuiamo a cambiarci nei container, mentre voi continuate a prendere in giro noi cittadini. Strano che non parli dei megadebiti verso il comune che ha l’inceneritore “regalatoci” da altra giunta leghista..