BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vigolo vola presenta Gori “Sogno una casa di riposo o un albergo nell’ex colonia”

Il candidato sindaco di Vigolo vola Gabriele Gori presenta i punti salienti del proprio programma: tra il mantenimento e il potenziamento dei servizi sociali e scolastici, le iniziative di sostegno allo sviluppo economico e la soluzione del problema di poter edificare anche il sogno di fare dell'ex colonia un albergo o una residenza sanitaria.

Gabriele Gori, 31enne laureato in Fisica, è il candidato sindaco di Vigolo vola alle prossime elezioni amministrative del 25 maggio: responsabile di un impianto per la produzione di celle solari per applicazioni spaziali, è anche responsabile tecnico di programmi di ricerca finanziati dall’agenzia spaziale europea.

Gori per lei è la prima esperienza politica o ha già avuto modo di avere a che fare con l’amministrazione di un comune?

E’ la mia prima esperienza politica. In questo momento di crisi, di cui Vigolo sta soffrendo pesantemente le conseguenze, ho deciso di mettere le mie conoscenze e le mie esperienze lavorative al servizio del comune che tanto amo: Vigolo.

Se dovesse sceglierne solo una, quale è la priorità assoluta del vostro programma?

E’ una scelta difficile. Allo stato attuale ci sono tante priorità da affrontare con urgenza: il mantenimento e potenziamento dei servizi sociali e scolastici, le iniziative di sostegno allo sviluppo economico, la soluzione dell’annoso problema di poter edificare a Vigolo; tutte queste priorità vanno affrontate tutte insieme e subito. Comunque, dovendo sceglierne una, darei la precedenza al mantenimento e potenziamento dei servizi sociali e scolastici.

Qualora diventasse sindaco e non ci fossero i vincoli del Patto di Stabilità quale opera o servizio realizzerebbe?

Acquisterei l’ex colonia di Vigolo e vi insedierei un’attività, quale un albergo o una residenza sanitaria, che crei occupazione per i vigolesi e porti ricchezza a Vigolo.

Ai servizi sociali vengono solitamente destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

Vogliamo mantenere e potenziare i servizi agli anziani già esistenti e garantire un miglior accesso alle strutture sanitarie, che purtroppo non sono di agevole accesso per i vigolesi.

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

Vigolo ha delle enormi risorse: l’agricoltura, il patrimonio boschivo, i prodotti tipici locali e la sua bellezza naturale e paesaggistica. L’amministrazione comunale deve collaborare con le attività agricole locali e con i cittadini per sfruttare al meglio queste risorse favorendo così lo sviluppo agricolo e turistico. Per farlo ci impegneremo a rappresentare i nostri cittadini in tutte le istituzioni competenti per sostenere le loro iniziative e collaboreremo con loro per aiutarli ad avere accesso ai fondi regionali, statali ed europei per lo sviluppo agricolo e turistico.

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

Fortunatamente Vigolo non soffre molto questo problema, anche se in queste ultime settimane si sono verificati alcuni episodi che fino ad ora si contavano sulle dita di una mano negli ultimi decenni. E’ comunque nostra intenzione risolvere il problema della polizia locale di Vigolo: il comune è alla ricerca di un agente in sostituzione di quello che c’era già da più di un anno. Per questo vogliamo anche esplorare la possibilità di gestire il servizio di polizia locale insieme ai comuni vicini. Lavoreremo inoltre per chiedere ed ottenere un maggior servizio di sorveglianza del territorio da parte delle forze dell’ordine.

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

Avranno un ruolo fondamentale. L’età media della nostra lista è 34 anni. La nostra squadra, come preferiamo chiamarla, è composta da molti giovani validi che hanno deciso di impegnarsi per portare una ventata di rinnovamento nell’amministrazione comunale e da alcuni elementi di esperienza che hanno trovato in noi giovani l’entusiasmo per iniziare una nuova avventura politica mettendo a disposizione la propria esperienza amministrativa.

Nella corsa a sindaco di Vigolo c’è qualcosa che, secondo lei, la vostra lista ha in più dei concorrenti? C’è un candidato sindaco che teme più di un altro?

Certamente, abbiamo la voglia di cambiare il comune non facendo le solite promesse per poi, una volta eletti, perdere il contatto con la gente e amministrare secondo i nostri piani, ma vogliamo portare trasparenza e condivisione delle scelte amministrative e programmatiche con tutta la cittadinanza. Sinceramente non ho avuto modo di pensare a quali concorrenti temere, così come hanno fatto tutti gli altri componenti della nostra squadra. Non per mancanza di rispetto nei confronti degli avversari o per eccessiva superbia nostra, ma semplicemente perché abbiamo preferito lavorare per il nostro comune e non contro i nostri avversari. E in futuro, sia in caso di vittoria che di sconfitta saremo aperti al confronto con loro per lavorare esclusivamente per il bene di Vigolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    Sono d’accordo con “cittadino” di stare molto attento a non fart tirare la giacca da chi per proprio interesse vuole iniziare a costruire a Vigolo e vallate…. Ovviamente se alla colonia arrivasse un’attività sarebbe tanto di guadagnato…altrimenti meglio abbatterla!!

  2. Scritto da cittadino

    Bei propositi, anche se l’acquisto della colonia da parte del Comune mi pare inverosimile. Spero che di concessioni edilizie ne vengano date poche perché il paese è già troppo edificato e le zone verdi delle vallate sono il fiore all’occhiello del paese ed edificare sarebbe rovinare per sempre quei bei posti! Attenzione alle speculazioni edilizie…